Salute 12 Gennaio 2022 16:08

Pregliasco: «Quarta dose? Solo per pochi e con vaccino a mRna»

«Probabilmente una quarta dose – dice Pregliasco – verrà somministrata ai soggetti fragili. Mentre il resto della popolazione si fermerà alla terza». Per la somministrazione numero quattro, vaccini mRna ma anche Novavax

Pregliasco: «Quarta dose? Solo per pochi e con vaccino a mRna»

Quarta dose sì o quarta dose no? Ora è questo il dilemma. Mentre in molti paesi sono già iniziate le somministrazioni del secondo booster ai soggetti “superfragili” – come negli Usa, in Isralele, in Cile – il dibattito è ancora molto acceso in Europa e in Italia. «Il problema principale è che abbiamo pochi dati sulla durata della protezione della terza dose, per cui è difficile prendere una decisione ora sull’opportunità o meno di fare una quarta dose», dice Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano. «Sappiamo che la seconda dose ci protegge dalla malattia grave, ma che dopo 4 mesi la protezione dal contagio inizia a calare, specialmente ora che la variante Omicron sta diventando predominante. Sulla terza dose – continua – siamo ancora in attesa di capire che succederà».

Secondo booster potrebbe non essere una strategia sostenibile

In realtà, la questione è un grande punto interrogativo sia a livello europeo che mondiale. L’Agenzia europea dei medicinali e l’Organizzazione mondiale della sanità non hanno ancora dato indicazioni chiare in merito. Pfizer ha quasi ultimato il suo nuovo vaccino aggiornato, cioè un vaccino adattato sulla variante omicron. L’Ema ha dichiarato che tra aprile maggio potrebbe dare la sua autorizzazione, ma non ha dato indicazioni su chi lo dovrà o potrà fare. Anzi ha specificato che il dibattito è acceso sul secondo booster e che probabilmente una quarta dose potrebbe non essere una strategia sostenibile da seguire. «Probabilmente una quarta dose – dice Pregliasco – verrà somministrata ai soggetti fragili. Mentre il resto della popolazione si fermerà alla terza». Guardando al futuro la vaccinazione contro Covid-19 potrebbe diventare fra quelle annuali raccomandate sempre ai soggetti fragili. «Quando passeremo alla fase di endemia – sottolinea Pregliasco – è molto probabile che i fragili faranno il vaccino anti-Covid ogni anno così come fanno il vaccino contro l’influenza».

Vaccino a mRNA anche per quarta dose

Quale sarà invece il vaccino per il secondo richiamo è piuttosto facile prevederlo. «Quasi sicuramente vaccini a mRNA, gli unici di cui al momento disponiamo», dice Pregliasco. «Saranno quelli che usiamo oggi o, come annunciato da Pfizer, vaccini ‘aggiornati’, ma basati sulla stessa tecnologia. A questi – continua – potrebbe aggiungersi quello di Novavax, che sfrutta una tecnologia diversa da quelli a mRNA, e quindi continuare con la strategia della vaccinazione eterologa che sta funzionando bene». Siamo dunque ancora nel campo delle ipotesi. «Prima di prendere qualsiasi decisione bisognerà continuare a monitorare l’evoluzione del virus e della sua diffusione», dice Pregliasco. «Quindi è probabile che continueremo a procedere per gradi, seguendo di volta in volta le evidenze scientifiche», conclude.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid, raggiunto il plateau il 14 luglio con 98mila casi. Inizia la discesa?
Nell'ultima settimana si è registrato un lieve calo di nuovi positivi rispetto a quella precedente ma i ricoveri ordinari continuano a salire. Record nel Lazio per le somministrazioni della quarta dose del vaccino agli over 60. D'Amato: «Sono circa 12 mila al giorno, il 20% in più del target nazionale»
Zuccarelli (OMCeO Napoli): «Sanità a rischio collasso, subito quarta dose e assunzioni»
«Tra Covid-19 e fuga dagli ospedali pubblici il personale è all'osso. Rischiamo un autunno drammatico»
Covid, Pregliasco: «Quarta dose per over 60 subito, poi campagna vaccinale come antinfluenzale»
Secondo il Direttore Sanitario dell’IRCCS Galeazzi la variante BA5 è estremamente contagiosa ma con gli antivirali e il vaccino è possibile mitigare gli effetti del virus e delle nuove varianti, mentre invita a non abbandonare la mascherina
Dall’Europa sì a quarta dose per over 60, a settembre i vaccini aggiornati
L'EMA e l'ECDC ufficializzano la loro raccomandazione di estendere la quarta dose agli over 60, almeno 4 mesi dopo la precedente. Nel frattempo confermano la possibile approvazione dei vaccini aggiornati in autunno
Quarta dose: vicini a estensione per over 60 e sanitari, il pressing dell’EMA
L'Agenzia europea per i medicinali consiglia di vaccinare con il secondo booster gli over 60. Il ministro Speranza aspetta le raccomandazioni ufficiali, mentre gli scienziati invitano ad agire subito
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 ottobre 2022, sono 619.212.284 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.550.223 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (5 ottobre 20...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi