Salute 27 agosto 2018

Migranti, FNOMCeO su caso Diciotti: «Grazie ai medici impegnati: abbiamo dovere deontologico di assistere tutti gli essere umani»

Il Presidente della Federazione degli Ordini Filippo Anelli: «Plauso ai colleghi che si battono per i diritti fondamentali dell’uomo»

I migranti raccolti nella nave Diciotti sono sbarcati nei giorni scorsi dopo l’accordo con Albania, Irlanda e Conferenza episcopale italiana per la loro accoglienza. Resta però l’attenzione del mondo medico per una vicenda che ha portato il presidente Aifa Stefano Vella a rassegnare le dimissioni per come il Governo ha gestito l’emergenza sanitaria a bordo, dove sono stati registrati casi di tubercolosi e scabbia.

Sul tema è intervenuto anche il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici Filippo Anelli che ha lodato i camici bianchi: «La FNOMCeO esprime il proprio ringraziamento a tutti i medici che si adoperano per soccorrere e curare le vittime delle tante emergenze anche sanitarie di questa terribile estate. Il nostro sostegno va oggi a tutti i medici e al personale sanitario che si stanno adoperando per accogliere i migranti della nave Diciotti, e a tutti i medici che si indignano per le discriminazioni e si battono per i diritti fondamentali dell’uomo. Questi colleghi, uno ad uno, incarnano con la loro testimonianza il rispetto del Codice deontologico, che impone al medico il dovere di assistere tutti gli esseri umani, a prescindere dal colore della pelle, dal credo religioso, dal censo, dalla condizione sociale e giuridica e da qualsiasi altra possibile distinzione. A tutti i colleghi che si impegnano per alleviare le sofferenze nei momenti di crisi e di emergenza vanno l’encomio e la gratitudine dei medici italiani».

 

Articoli correlati
Sit in medici, presente anche la FNOMCeO . Il presidente Anelli: «Senza finanziamenti al SSN aumenteranno disuguaglianze»
«Non rinnovare il contratto dei medici da oltre 10 anni significa mancar loro di rispetto e non considerare la dignità di una professione. Spero che manifestazione risvegli senso di responsabilità dei politici». L’intervista al presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici
Contratto, Grillo ai medici: «Siamo dalla vostra parte». Ma per fondo solo 1 mld in più. Poi annuncia: «Utilizzeremo specialisti al quinto anno»
Il Ministro torna sul tema del numero chiuso: «Abolizione graduale, ma prima tavolo con università». E chiarisce: «Serve programmazione più lunga, non è pensabile esaurire programma elettorale in tre mesi»
di Cesare Buquicchio e Giovanni Cedrone
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto?
Il Provider deve richiedere a tutti i relatori l’autocertificazione sul conflitto d’interessi indipendentemente dalla presenza dell’eventuale conflitto? Il Provider deve acquisire la dichiarazione dei rapporti, degli ultimi due anni, di relatori/moderatori/formatori con soggetti portatori d’interessi commerciali in campo sanitario. I docenti, i moderatori, i formatori devono dichiarare eventuali rapporti con aziende con interessi commerciali in […]
Giornata della Salute Mentale, Ministro Grillo al Museo della Mente: «Serve cambiamento culturale per accettare malattia»
Una visita al Museo della Mente dell’ASL Roma 1 (ex manicomio di S. Maria delle Pietà) per celebrare la Giornata mondiale della salute mentale promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per il 10 ottobre. Protagonista il ministro della Salute Giulia Grillo. «Nella Giornata mondiale dedicata alla salute mentale – ha detto Grillo – ho voluto visitare […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...