Salute 17 Maggio 2023 17:51

L’UICI al Salone Internazionale del Libro: arte e lettura per superare le barriere visive

L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti è presente con il suo stand al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 18 al 22 maggio per coinvolgere i visitatori in un’esperienza immersiva nel mondo della disabilità visiva

L’UICI al Salone Internazionale del Libro: arte e lettura per superare le barriere visive

L’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti è presente al Salone Internazionale del Libro di Torino con uno stand curato in collaborazione con il Centro Nazionale del Libro Parlato. Il Salone Internazionale del Libro si impegna, da trentacinque anni, a promuovere il libro e la lettura sia online che offline, coinvolgendo tutti i protagonisti del settore: editori, autori, librai, bibliotecari, docenti, studenti e una vasta comunità di lettori.

Il percorso esperienziale

Lo stand dell’UICI, situato presso il padiglione OVAL, numero T154, sarà aperto al pubblico dal 18 al 22 maggio (giovedì, domenica e lunedì dalle ore 10.00 alle ore 20.00, venerdì e sabato dalle ore 10.00 alle ore 21.00) con l’obiettivo di offrire ai visitatori l’opportunità di avvicinarsi al mondo della disabilità visiva attraverso uno speciale percorso immersivo appositamente creato. I visitatori avranno l’opportunità di comprendere meglio il mondo della cecità e dell’ipovisione, sperimentando appieno il significato della lettura accessibile attraverso la presentazione degli ausili disponibili per l’accesso alla lettura, tra cui la tavoletta braille, i libri in braille e ingranditi, le pubblicazioni in nero e in braille del Gennariello e l’app del Libro Parlato.

L’arte accessibile

Sarà anche introdotta la tematica dell’arte accessibile grazie alla Stamperia Regionale Braille di Catania, occupata nell’integrazione sociale e culturale delle persone con disabilità visiva attraverso, soprattutto ma non solo, la creazione di manufatti editoriali ad uso di non vedenti e ipovedenti. Gli ospiti saranno invitati a sperimentare, a occhi chiusi, l’utilizzo di tavolette speciali che riproducono i monumenti storici, o parte di questi, seguendo delle precise indicazioni. Questa prospettiva alla cultura e all’arte offre una comprensione dei mezzi disponibile per superare le sfide visive non solo nel contesto della lettura, ma anche in altri ambiti.

L’audiolibro strumento di inclusione

«La platea del Salone Internazionale del Libro rimane il luogo più adatto per ricordare le prerogative del libro anche nella sua forma più moderna, quella dell’audiolibro, la cui diffusione è una risorsa straordinaria per una persona non vedente, migliorando le opportunità di inclusione culturale e lavorativa, oltre che di piena cittadinanza. L’UICI, con il suo impegno nel fornire supporto e servizi per migliorare la vita delle persone con disabilità visiva e promuovere l’inclusione sociale, offrirà durante l’evento informazioni dettagliate sui numerosi servizi offerti, ma non solo – spiega il Presidente Nazionale UICI Mario Barbuto – Vogliamo sensibilizzare tutti i cittadini e offrire l’opportunità di esplorare il mondo della disabilità visiva e la sua relazione con la lettura e l’arte, stimolando l’incontro tra persone vedenti e non vedenti». Durante l’evento, oltre alla Stamperia Regionale Braille di Catania saranno presenti anche altre importanti organizzazioni, tra cui la Biblioteca Italiana per ciechi di Monza, la Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi e l’I.Ri.Fo.R. onlus – Istituto per la Ricerca, Formazione e Riabilitazione.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Contributi e Opinioni

Giornata Infermieri. Testimonianze: “Chi va via, e chi ritorna…”

Rosaria ha accolto l’ordine di servizio arrivato a dicembre 2013. Ad accompagnarlo una frase: “Sono pazienti particolari, si prenda cura di loro”. Era il 2013 e Rosaria da allora non...
Politica

Diabete: presentate al Governo le istanze dei medici e dei pazienti

Dopo aver promosso gli Stati Generali sul Diabete, lo scorso 14 marzo, alla presenza del ministro della Salute, di rappresentanti dell’ISS e di AGENAS, FeSDI, l'Università di Roma Tor Ver...
Advocacy e Associazioni

Malattia renale cronica, Vanacore (ANED): “La diagnosi precoce è un diritto: cambia la storia dei pazienti e il decorso della patologia”

Il Presidente dell’ANED: “Questa patologia, almeno agli esordi, non dà segni di sé, è subdola e silenziosa. I primi sintomi compaiono spesso quando la malattia renale ...