Salute 6 Dicembre 2019 12:21

L’oncologia tra le 100 eccellenze italiane, premiato l’Istituto Tumori Pascale di Napoli

A ritirare il premio Franco Maria Buonaguro, direttore della UOC Biologia Molecolare e Oncogenesi Virale: «Progressi con la chirugia robotica, ma anche immunoterapia, radioterapia e il cyber-knife»

La ricerca oncologica fa passi da gigante. Ne è un ultimo esempio l’intervento eseguito dal policlinico Sant’Orsola di Bologna che ha permesso di rimuovere un tumore benigno dei vasi linfatici ad un neonato ancora attaccato alla madre dal cordone ombelicale. L’intervento è durato tre ore ed è stato realizzato con moderni dispositivi per ingrandire il campo operatorio. «Dal punto di vista della chirurgia robotica c’è un notevole passo in avanti» spiega ai microfoni di Sanità Informazione Franco Maria Buonaguro, direttore della UOC di Biologia Molecolare e Oncogenesi Virale all’Istituto Tumori Pascale di Napoli. Il virologo ha ritirato, in rappresentanza dell’Istituto, il premio 100 eccellenze italiane conferito in Campidoglio a Roma dall’associazione LIBER.

LEGGI ANCHE: PREMIO 100 ECCELLENZE ITALIANE AL CHIRURGO CHE SALVO’ NOEMI DAI PROIETTILI DELLA CAMORRA

«Con delle strutture miniaturizzate si riescono a risolvere delle situazioni che prima erano molto difficili» racconta Buonaguro a margine della cerimonia di premiazione. «Ad esempio, prima era molto facile vedere persone che con un tumore al colon del lato sinistro finivano con l’avere una borsetta. Adesso invece con una chirurgia robotizzata, possiamo arrivare fino a 4 o 5 centimetri dallo sfintere anale, quindi il numero delle persone che sono stomizzate si è ridotto». Ma i progressi in campo oncologico vanno anche oltre la robotica. «Per quanto riguarda l’immunoterapia – continua – permette di affrontare delle situazioni prima non gestibili con la normale chemioterapia. Ci sono varie branche che stanno facendo passi in avanti molto veloci, tra questi la radioterapia e il cyber-knife, il coltello cibernetico che permette di aggredire delle neoplasie cerebrali prima non facilmente operabili».

L’Istituto Tumori Pascale in questi anni ha messo in campo diverse attività, tra le quali la «formazione di un’alleanza degli Istituti oncologici dell’Italia meridionale, ma – continua Buonaguro – anche per quello che riguarda il network internazionale AMORe. Un’alleanza mondiale per l’oncologia in rete che vede il nostro Istituto come coordinatore di diverse realtà oncologiche di Paesi latino-americani ma anche Russia, Cina, Corea e alcune nazioni dell’Africa».

La finalità di 100 Eccellenze Italiane è di premiare 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del prezioso contributo recato da ciascuno di essi alla crescita del nostro Paese. Raccontare attraverso la storia di 100 Eccellenze Italiane il volto della bella Italia, personaggi, aziende ed enti che con il loro lavoro contribuiscono e hanno contribuito a valorizzare l’emblema di un marchio distintivo riconosciuto in tutto il mondo. Tra i premiati in ambito medico-scientifico, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro; la nutrizionista Sara Farnetti; la ricercatrice e neuroscienziata Matilde Leonardi; il dentista Alfredo Modesti; il chirurgo Giovanni Gaglione, primario di chirurgia pediatrica del Santobono di Napoli ; l’oncologo Francesco Cognetti, Responsabile Oncologia Medica “A” Istituto Nazionale Tumori Regina Elena IRCSS Roma; il divulgatore scientifico Michele Mirabella e il dottor Romolo Remoli, dirigente medico di Cardiologia presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Articoli correlati
Neonatologi SIN: ancora troppi punti nascita piccoli, riorganizzazione urgente per la sicurezza dei neonati
«Sono 395, secondo l’ultimo rapporto CeDAP (dati 2022), i punti nascita nel nostro paese, di cui ben 96 con meno di 500 nati/anno, con circa 29.000 nascite, e soltanto 137 con oltre 1.000 nati/anno, con circa 240.000 parti. Troppi, e molti troppo piccoli». Il presidente della Società Italiana di Neonatologia (SIN), Luigi Orfeo interviene sulla questione della riorganizzazione dei punti nascita in Italia, nel corso del 29esimo congresso nazionale SIN, a Napoli fino al 6 ottobre
di V.A.
Neonatologi: allattamento materno, i papà sono coprotagonisti
Non solo mamma e neonato: sempre più spesso alla diade, protagonista dell’importante pratica dell’allattamento, va ad aggiungersi anche la figura paterna, che svolge un ruolo significativo nel suo avvio e mantenimento. In occasione della Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno, che si celebra in Italia dall’1 al 7 ottobre, la Società Italiana di Neonatologia (Sin), ribadisce proprio l’importanza dei papà come «coprotagonista» all’interno della triade madre-padre-neonato
di V.A.
Il pianto del bebè stimola il latte della mamma, studio rivela il filo invisibile che li unisce
E' una vero e proprio «miracolo» che molte mamme hanno il privilegio di vivere sulla propria pelle: quando il proprio bebè piange viene stimolata la produzione di latte materno. Ma solo di recente un gruppo di scienziati della NYU Grossman School of Medicine è riuscito a svelare qual è il filo invisibile che unisce il bebè alla sua «fonte di nutrimento», decifrandone l'intricato meccanismo cerebrale
Premio Società oftalmologica italiana a Isabella Faggiano di Sanità Informazione
E' prevista per domani la consegna del premio Soi (Società oftalmologica italiana) ad Isabella Faggiano, giornalista medico-scientifica di Sanità Informazione. Si tratta di un prestigioso riconoscimento, rivolto ai professionisti della comunicazione che si sono distinti per il loro lavoro di divulgazione sul tema dell'oftalmologia
di Redazione
Oscar sanità: oltre 200 candidature, a novembre i vincitori
Partecipazione record alla quinta edizione del Lean Healthcare Award, gli Oscar della sanità italiana. Più di 200 candidature da oltre 90 strutture pubbliche e private distribuite in tutte le regioni italiane. I vincitori saranno proclamati il prossimo 10 novembre
di Redazione
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Anziani, il ‘Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza’ al Premier: “Riformare i servizi domiciliari e riqualificare le strutture residenziali”

Le 60 organizzazioni che hanno sottoscritto il 'Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza' in una lettera aperta al Premier Meloni: “Lo schema di decreto legislativo recante disposizi...
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Salute

In Italia l’obesità uccide 4 volte in più degli incidenti d’auto

Nel nostro paese l'obesità è in aumento esponenziale e sempre più "killer", con un numero di morti all'anno 4 volte superiore a quello degli incidenti d'auto, e una previsione, en...