Salute 13 Aprile 2017

La Lazio al Santa Lucia. Felipe Anderson, Murgia e Lotito dai bambini della Fondazione. Partita l’asta di solidarietà

«Vogliamo regalare un sorriso e la voglia di combattere» un Lotito commosso si stringe intorno ai ragazzi del Centro Neuroriabilitativo. In occasione dell’evento, il Presidente della Fondazione Santa Lucia inaugura l’asta online con i gadget della Lazio. Il ricavato sarà devoluto ai piccoli pazienti

Immagine articolo

Una giornata speciale per i piccoli pazienti della Fondazione Santa Lucia di Roma che hanno ricevuto la visita dei loro beniamini, i giocatori della Società Sportiva Lazio. I centrocampisti Felipe Anderson Alessandro Murgia, insieme alla mascotte della squadra bianco celeste, l’aquila Olympia, sono andati a conoscere i pazienti del centro di Neuroriabilitazione infantile che ha in cura oltre 300 bambini con lesioni cerebrali e sindromi genetiche rare. Assente giustificato il difensore Wallace che proprio ieri è diventato papà.

«Lo sguardo sincero dei bambini che abbiamo incontrato è stato un momento speciale. Se facessimo una vita normale, sarebbe bello passare quì tutti i giorni» così Anderson, circondato dai bambini e dai genitori, ha commentato la visita. Interviene anche il compagno Murgia: «Noi che siamo persone fortunate se abbiamo l’occasione di regalare un sorriso, è bello farlo».

«Lo sport e il calcio possono aiutare con il proprio potere mediatico a dare dignità a realtà a tematiche ignorate per il nostro egoismo». ha sottolineato il Presidente della Lazio, Claudio Lotito, che visibilmente emozionato ha aggiunto: «Al di là del risultato sportivo vogliamo riportare un sorriso  e la voglia di combattere nei disagi quotidiani. Questo significa mettere la squadra al servizio della società». Inoltre il Presidente ha espresso la volontà di proseguire con «un rapporto continuativo con la Fondazione per tanti momenti ancora come questo».

Oltre ai calciatori e alla dirigenza è intervenuta anche Cristina Mezzaroma, Presidente della Fondazione Biancoceleste, che ha sottolineato l’importanza di queste attività per la Lazio che vuole proseguirle all’insegna di uno scambio reciproco: «Oggi non vedo solo i volti dei bambini, ma anche gli occhi dei genitori, e vedo persone forse meno fortunate, ma sicuramente più piene di noi. Ci fa piacere contare sui nostri giocatori per regalare un sorriso» Il Direttore Generale della Fondazione Santa Lucia, Edoardo Alesse, estremamente soddisfatto per il successo dell’iniziativa ha commentato: «Come la Lazio quando entra in campo può contare sul supporto dei suoi tanti tifosi, anche il big match della Fondazione per offrire cure di alta qualità a tutti ha bisogno di tanti supporter».

Il momento più importante dell’evento è stato l’apertura ufficiale dell’asta online di beneficenza a favore del Centro di Riabilitazione Infantile della Fondazione Santa Lucia. Maglie da gioco utilizzate in partita e autografate da Ciro Immobile, Marco Parolo e Stefan De Vrij, gli scarpini di Stefan De Vri e una divisa da training completa e una tuta di rappresentanza ufficiali della SS Lazio saranno online su eBay per 10 giorni, fino al 22 aprile. Inoltre, José Maria Bernabè, l’addestratore di Olympia ha donato per l’asta, del tutto inaspettatamente, anche il guantone su cui si poggia l’aquila bianco celeste.

È possibile accedere all’asta dalla homepage del sito della Fondazione Santa Lucia (www.fondazionesantalucia.it) oppure direttamente da eBay.

Articoli correlati
Lotta alle infezioni in ospedale, Andreoni (TorVergata): «Servono interventi mirati sull’uso degli antibiotici»
L’Organizzazione Mondiale della Sanità, oltre a promuovere la corretta aderenza alle norme igieniche preventive stabilite, ha enfatizzato qualche giorno fa la necessità di sviluppare nuovi antibiotici
Sanità del Lazio, Zingaretti annuncia l’uscita dal commissariamento: «A breve decreto del Cdm»
L'annuncio al termine del tavolo tecnico al ministero dell'Economia. Zingaretti: «Confermato un utile per il 2018 dei conti della sanità di oltre 6 milioni»
Triage ospedaliero, D’Amato (Lazio): «Dal 2020 si passa dai 4 codici a colore a 5 codici numerici»
«La Regione Lazio è tra le prime Regioni in Italia ad approvare il manuale operativo per la trasformazione del triage ospedaliero dai codici a colore ai codici numerici. Un passaggio che non è un semplice adempimento o spacchettamento del sistema dei codici a colori, ma rappresenta un nuovo processo di codifica nel quale si ridefiniscono […]
Lazio, D’Amato inaugura la casa della salute a Trastevere
L’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato accompagnato dal Direttore generale della Asl Roma 1, Angelo Tanese ha inaugurato questa mattina la Casa della Salute ‘Nuovo Regina Margherita’, si tratta della 20° Casa della Salute regionale che apre in una nuova struttura sita all’interno dello storico Presidio di Trastevere, annesso all’antichissima […]
Salute donne, D’Amato (Regione Lazio): «Raddoppiata prevenzione per tumore alla mammella»
«La Regione Lazio è stata tra le prime ad adottare le linee guida sulle Breast Unit prodotte dal Ministero della Salute» dichiara in una nota l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato – . «Nel 2018 il 75% dell’attività chirurgica riguardante il tumore alla mammella è stato effettuato in uno dei […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...