Salute 13 Aprile 2017

La Lazio al Santa Lucia. Felipe Anderson, Murgia e Lotito dai bambini della Fondazione. Partita l’asta di solidarietà

«Vogliamo regalare un sorriso e la voglia di combattere» un Lotito commosso si stringe intorno ai ragazzi del Centro Neuroriabilitativo. In occasione dell’evento, il Presidente della Fondazione Santa Lucia inaugura l’asta online con i gadget della Lazio. Il ricavato sarà devoluto ai piccoli pazienti

Immagine articolo

Una giornata speciale per i piccoli pazienti della Fondazione Santa Lucia di Roma che hanno ricevuto la visita dei loro beniamini, i giocatori della Società Sportiva Lazio. I centrocampisti Felipe Anderson Alessandro Murgia, insieme alla mascotte della squadra bianco celeste, l’aquila Olympia, sono andati a conoscere i pazienti del centro di Neuroriabilitazione infantile che ha in cura oltre 300 bambini con lesioni cerebrali e sindromi genetiche rare. Assente giustificato il difensore Wallace che proprio ieri è diventato papà.

«Lo sguardo sincero dei bambini che abbiamo incontrato è stato un momento speciale. Se facessimo una vita normale, sarebbe bello passare quì tutti i giorni» così Anderson, circondato dai bambini e dai genitori, ha commentato la visita. Interviene anche il compagno Murgia: «Noi che siamo persone fortunate se abbiamo l’occasione di regalare un sorriso, è bello farlo».

«Lo sport e il calcio possono aiutare con il proprio potere mediatico a dare dignità a realtà a tematiche ignorate per il nostro egoismo». ha sottolineato il Presidente della Lazio, Claudio Lotito, che visibilmente emozionato ha aggiunto: «Al di là del risultato sportivo vogliamo riportare un sorriso  e la voglia di combattere nei disagi quotidiani. Questo significa mettere la squadra al servizio della società». Inoltre il Presidente ha espresso la volontà di proseguire con «un rapporto continuativo con la Fondazione per tanti momenti ancora come questo».

Oltre ai calciatori e alla dirigenza è intervenuta anche Cristina Mezzaroma, Presidente della Fondazione Biancoceleste, che ha sottolineato l’importanza di queste attività per la Lazio che vuole proseguirle all’insegna di uno scambio reciproco: «Oggi non vedo solo i volti dei bambini, ma anche gli occhi dei genitori, e vedo persone forse meno fortunate, ma sicuramente più piene di noi. Ci fa piacere contare sui nostri giocatori per regalare un sorriso» Il Direttore Generale della Fondazione Santa Lucia, Edoardo Alesse, estremamente soddisfatto per il successo dell’iniziativa ha commentato: «Come la Lazio quando entra in campo può contare sul supporto dei suoi tanti tifosi, anche il big match della Fondazione per offrire cure di alta qualità a tutti ha bisogno di tanti supporter».

Il momento più importante dell’evento è stato l’apertura ufficiale dell’asta online di beneficenza a favore del Centro di Riabilitazione Infantile della Fondazione Santa Lucia. Maglie da gioco utilizzate in partita e autografate da Ciro Immobile, Marco Parolo e Stefan De Vrij, gli scarpini di Stefan De Vri e una divisa da training completa e una tuta di rappresentanza ufficiali della SS Lazio saranno online su eBay per 10 giorni, fino al 22 aprile. Inoltre, José Maria Bernabè, l’addestratore di Olympia ha donato per l’asta, del tutto inaspettatamente, anche il guantone su cui si poggia l’aquila bianco celeste.

È possibile accedere all’asta dalla homepage del sito della Fondazione Santa Lucia (www.fondazionesantalucia.it) oppure direttamente da eBay.

Articoli correlati
Al via nel Lazio la campagna “Aspettando Crohn. L’agenda impossibile”
Parte nel Lazio, con il patrocinio della Regione, la campagna di sensibilizzazione “Aspettando Crohn. L’Agenda Impossibile” patrocinata dalle associazioni pazienti A.M.I.C.I. Onlus e A.M.I.C.I. Lazio e dalla società scientifica IG-IBD (Italian Group for the study of Inflammatory Bowel Diseases), e promossa da Janssen Italia. Obiettivo della campagna, la sensibilizzazione e l’informazione dell’opinione pubblica sulla malattia […]
Sovraffollamento Pronto soccorso, Luisa Regimenti (Lega): «Unità di supporto con medici di medicina generale per limitare accessi impropri»
«Agli ambulatori – sottolinea la responsabile Sanità del Lazio per il Carroccio - sarebbe affiancata una struttura diagnostica di base, tale da consentirne l’autonomia operativa e, ad esempio, in ambito di triage, con la possibilità di modificare il codice assegnato nei casi che lo richiedano»
Consulta salute mentale, nel Lazio e a Roma rischio emergenza
“Per la grave carenza di personale e per il progressivo svuotamento dei Servizi psichiatrici territoriali ed ospedalieri”, a Roma e nel Lazio sono a rischio “i livelli essenziali di cura con gravi ricadute sulla salute dei pazienti e pesanti ripercussioni sulle famiglie”. Lo sottolineano la Consulta regionale per la salute mentale e quella cittadina permanente […]
Lazio, è nato Andrea, primo bambino dell’Ospedale dei Castelli
«Questa notte alle ore 4.09, con parto spontaneo, è nato Andrea, il primo bambino venuto alla luce all’Ospedale dei Castelli. E’ bello e sano, e pesa 3,790 kg. Faccio gli auguri ai neo genitori e ringrazio tutta l’équipe, le ostetriche Clara Scalzi e L. Luciani, la ginecologa M. Noto, la pediatra Cavalieri e la ausiliaria Paola Petrucci». Queste le […]
Stop al certificato medico per le assenza a scuola
Anche nella Regione Lazio, come già succede in altre regioni italiane, non sarà più necessario per le famiglie portare il certificato medico per le assenze per malattia superiori ai cinque giorni. È stata infatti pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio la legge sulle semplificazioni delle certificazioni sanitarie in ambito scolastico. «L’unico caso in cui è esclusa […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Equivalenza titoli, TAR Lazio accoglie ricorso ANEP. L’avvocato Croce (Consulcesi & Partners): «Risultato apre strada anche alle altre figure»

Questo provvedimento impone l’avvio di iniziative dirette a far sì che si proceda all’individuazione dei criteri e delle modalità per il riconoscimento dell’equivalenza dei titoli conseguiti c...
Lavoro

Massofisioterapisti e fisioterapisti: uguali o diversi? La posizione di Beux (TSRM e PSTRP)

Alessandro Beux (TSRM e PSTRP): «Iscrizione solo per quelli che hanno conseguito titolo prima 1999»
Salute

Ecco la verità sugli integratori: business o vera salute? Facciamo chiarezza con Alessandro Mugelli (Presidente Società Italiana Farmacologia)

Cosa c’è dietro al boom inarrestabile e miliardario degli integratori alimentari? «Con uno stile di vita corretto ed un’alimentazione varia e completa non c’è nessun motivo di usare integrato...