Salute 28 Settembre 2017

Gli oculisti territoriali hanno fatto GOAL a Milano

Concluso il congresso nazionale GOAL (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi), svoltosi a Milano, dal titolo “L’oculista territoriale, il presente e il futuro”, che è stato occasione di approfondire i main topic della professione con un “occhio” al digitale

Glaucoma, Oftalmologia Pediatrica, Retina, Superficie Oculare; questi i quattro argomenti principali del Congresso nazionale organizzato a Milano dagli oculisti territoriali. Alle tematiche specifiche della professione si sono affiancate sezioni dedicate alla Medicina Legale, all’Omeopatia e all’Innovazione Tecnologica, inserendo così importanti elementi di novità nel panorama dell’oculistica italiana.

Gli obiettivi della manifestazione erano due: attribuire dignità professionale a tutti gli oculisti e tutelare la salute visiva della popolazione. «Abbiamo voluto dare al nostro congresso un’impostazione diversa, partendo dalle esperienze maturate nel quotidiano dagli oculisti ambulatoriali territoriali – ha dichiarato il Presidente Flavia Ronconi sul sito dell’evento – per costruire indirizzi diagnostici e terapeutici che dovranno sancire un percorso sinergico con i colleghi ospedalieri e universitari».

La manifestazione si è articolata secondo queste modalità: due sessioni per ogni giornata in cui si è parlato specificatamente di screening e nuove tecniche chirurgiche, dalla semplice diagnostica al follow-up delle patologie oculari con forte impatto sociale quali il glaucoma, la miopia pediatrica, la retinopatia diabetica e l’edema retinico. Visione ampliata del territorio, responsabilità sociale e nuovi indirizzi diagnostici e terapeutici – con l’utilizzo delle nuove tecnologie a supporto di medici e pazienti – sono stati poi oggetto di dibattiti e confronti. Da segnalare, le analisi e gli approfondimenti sul contributo dell’omeopatia nel trattamento delle patologie della superficie oculare, così come gli interessanti focus sulle malattie rare in oculistica e le considerazioni sul futuro della professione nell’era digitale.

«Il Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberisi legge sul sito– nasce dall’impegno etico professionale degli oculisti ambulatoriali per valorizzarne il ruolo all’interno del sistema sanitario e rafforzarne la presenza sul territorio in favore della salute pubblica». I suoi rappresentanti sono fieri di caratterizzarsi come «liberi nel pensiero e nell’espressione professionale, tesa ad una collaborazione efficace  e con tutti gli attori del sistema sanitario. GOAL si pone – si precisa – come interlocutrice fondamentale per la tutela della salute visiva dei cittadini».

Articoli correlati
Mazzacane (Goal): «Bene la proposta di Regione Lombardia di inserire la maculopatia nei Lea»
Danilo Mazzacane, segretario generale Cisl Medici Lombardia e segretario della società scientifica Goal (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi), plaude l’iniziativa formulata il 20 ottobre al Consiglio Regionale Lombardia dal presidente della Commissione Sanità della Regione Lombardia, Emanuele Monti, di presentare la mozione, poi approvata dal Consiglio, per l’inserimento della maculopatia nei Lea, i Livelli essenziali di […]
Oftalmologia, al via a Roma il congresso nazionale Aimo
Il primo in oftalmologia realizzato con formula ‘ibrida’. Il presidente: “Tante difficoltà per covid-19, ma evento sarà accattivante”
Cataratta, tutte le informazioni e le novità spiegate dall’esperto
Intervista ad Andrea Niutta, iscritto alla Cisl Medici Lazio e direttore di Struttura Complessa Oculistica presso il Dipartimento di Chirurgia Roma 3
di Vanessa Seffer, Uff. stampa Cisl Medici Lazio
GOAL, 10 anni di oftalmologia. Il 18 settembre l’evento nazionale a Milano
Al centro dell'evento uno “sguardo” al presente e al futuro: il ruolo degli oculisti ambulatoriali e novità di cura e assistenza
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 23 ottobre, sono 41.705.699 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.137.333 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 23 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Ecm

ECM, De Pascale (Co.Ge.APS): «Entro fine anno azzereremo posizioni arretrate e Ordini potranno certificare formazione»

Il presidente del Co.Ge.APS racconta a Sanità Informazione i mesi appena trascorsi e anticipa il cambiamento di forma giuridica che il Consorzio avrà dal prossimo anno. E sulla riforma del sistema E...