Salute 15 Novembre 2021 13:04

Fecondazione estesa in Spagna, SIRU: «Non possiamo più restare indietro, urge intervenire su Pma in Italia»

In Spagna si estende la fecondazione in vitro a single e coppie lesbiche mentre in Italia si blocca il Ddl Zan. Antonino Guglielmino, Presidente SIRU: «Non possiamo più permetterci di ignorare a questione dei diritti civili, si apra il dibattito pubblico e si scriva il futuro della Pma»

«In Italia, abbiamo eccellenze nella Riproduzione Umana che non riescono ad operare in maniera efficace, perché la regolamentazione legislativa non lo permette. Mentre i Paesi vicini progrediscono in tema di diritti civili, noi non riusciamo a garantire pienamente il diritto di accesso e di cura a tutte le coppie che ne fanno richiesta». Così Antonino Guglielmino, Presidente della Società Italiana di Riproduzione Umana (SIRU), commentando l’estensione della fecondazione in vitro a single, coppie lesbiche e transessuali avvenuta in Spagna, tramite un’ordinanza che soddisfa tutti i gruppi per i diritti LGBTQI+.

La notizia arriva a pochi mesi dalla analoga decisione in Francia. Nel frattempo, in Italia arriva il blocco del Ddl Zan, ma il presidente Guglielmino insiste: «Oggi più che mai, i diritti civili hanno l’esigenza di essere rivisti. Tutte le coppie devono avere accesso alle cure della fecondazione assistita, non possiamo ignorare il problema, incrementando così il fenomeno dell’emigrazione sanitaria. Una battaglia che la Società di Riproduzione Umana porta avanti da tempo con l’obiettivo di riuscire a superare l’impasse ideologico che si cela dietro gli impedimenti burocratici e legislativi del nostro Paese.

«A questo punto – conclude Guglielmino – sarebbe interessante aprire un dibattito pubblico con cittadinanza, istituzioni ed esperti Pma per iniziare a costruire un futuro che va scritto adesso».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Dalla Sicilia alla Lombardia: la “tratta” della PMA
Aurora denuncia a Sanità Informazione la sua storia ai limiti della legalità: in Sicilia la Procreazione medicalmente assistita è sempre stato un bene lusso e chi non poteva permetterselo andava fuori Regione. Ma dal 9 maggio l’assessorato alla Sanita siciliano ha bloccato la mobilità sanitaria. Aurora, Giacomo D’Amico, presidente di Hera e Antonino Guglielmino, presidente nazionale della SIRU svelano tutte le carte
Natalità, allarme Siru: «Nel 2050 meno 5mln nati, come se scomparisse la città di Roma»
Nel Lazio nascite in calo anche nel 2020, la prevenzione e le metodiche di PMA possono fornire un aiuto. Picconeri (Siru Lazio): «Sono essenziali l’applicazione dei LEA e il potenziamento dei servizi regionali di prevenzione e preservazione della salute riproduttiva e della Pma per sostenere chi desidera avere figli»
PMA, Siru: «In aumento coppie che si tirano indietro. Nel 2021 quasi 5mila nascite in meno»
In occasione del V Congresso Nazionale della SIRU, gli specialisti sottolineano la necessità di potenziare il supporto psicologico delle coppie già prima dell'inizio di un percorso di PMA
Per 3 adolescenti su 4 la fertilità è una grande sconosciuta, via a Progetto Scuola della SIRU
In occasione del quinto congresso nazionale della Società Italiana della Riproduzione Umana (SIRU), che si apre oggi a Rimini fino al 28 maggio, gli studenti delle scuole sono stati invitati a prendere parte all'evento per imparare e sciogliere ogni dubbio sulla fertilità
La politica entra nei centri Pma per comprendere le tante criticità
Il Centro Pma del Sant'Anna di Roma apre le porta alla politica. Si tratta dell'ennesima tappa dell'iniziativa SIRU «Aiuta un figlio a nascere: la Pma apre le porte al Parlamento»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale