Salute 17 Gennaio 2018

Emergenza morbillo, Ricciardi (Iss): «Con obbligo vaccinale abbiamo messo in sicurezza i bambini, ora tocca ad adulti»

L’Italia è il quinto Paese per casi di morbillo al mondo, lo rende noto un report dell’OMS. Walter Ricciardi: «Questa è una conseguenza di errori del passato, il futuro deve andare in altra direzione»

Immagine articolo

«L’obbligo vaccinale ha bisogno di tempo per dimostrare la sua efficacia, la strategia non va modificata piuttosto va rafforzata» questo l’appello di Walter Ricciardi,  Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, all’indomani del report dell’OMS che inserisce l’Italia – con 4.803 casi di morbillo nel 2017 – al quinto posto nella scala dei Paesi più a rischio per numero di contagi. Al primo posto nella classifica l’India (46.716 casi confermati) al secondo Nigeria (8.414 casi) al terzo Cina (5.469), quarto il Pakistan (5.469).

Sempre secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la differenza fra noi e gli altri paesi sta nella percentuale di bambini vaccinati: per esempio in Germania il 97 per cento dei bambini, entro il primo anno di vita, riceve la prima dose di vaccino, contro l’85 per cento dei bambini italiani.

«Noi lo abbiamo sempre detto e siamo stati accusati di fare allarmismo – spiega il Presidente – mentre in realtà vedere questo dato così eclatante è una conseguenza di errori del passato che fortunatamente la Legge Lorenzin sui vaccini ha cercato di avviare a risoluzione».

«La legge ha bisogno di tempo per dimostrare la sua efficacia e proteggerà soprattutto i bambini – prosegue Ricciardi – ma la strategia deve essere ulteriormente rafforzata con politiche vaccinali pensate per le fasce più deboli della popolazione. Abbiamo messo in sicurezza i bambini ora dobbiamo mettere in sicurezza la popolazione. Non mi riferisco solo all’Italia ma a tutta l’Europa e il mondo».

Articoli correlati
Coronavirus e influenza, la sfida della diagnosi differenziale fra urgenze e necessità di precisione
Cauda (Gemelli): «Secondo uno studio il 25% dei francesi non ha alcuna intenzione di sottoporsi alla vaccinazione contro il coronavirus. Servirà uno sforzo importante da parte di infettivologi e medici di famiglia»
di Tommaso Caldarelli
Covid-19, Magrini (Aifa): «Primi dati sui vaccini all’inizio del prossimo anno»
Il direttore Generale dell’Agenzia italiana del Farmaco ha fatto il punto su farmaci e vaccini in corso di valutazione e sugli attuali standard terapeutici per il COVID-19
La Fimp replica a D’Amato: «Nel Lazio i Pediatri sono 757 e non 1100»
«Le critiche rivolte al nostro operato ci amareggiano, ma non ci abbattono perché il nostro ruolo e il nostro compito principale rimane quello di tutelare la salute dei bambini e di sostenere le famiglie» così il Segretario della F.I.M.P Teresa Rongai
«Morti per cancro aumenteranno. A causa del Covid -30% di interventi e terapie rimandate». L’allarme di De Lorenzo (FAVO)
Il Presidente della Federazione delle Associazioni di volontariato in oncologia, in occasione del 12esimo Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici: «Assicurare con urgenza la continuità di accesso a screening, terapie e interventi chirurgici»
Vaccini antinfluenzali, Federfarma Roma: «Già esaurite le prime 20mila dosi»
Già disponibili altre 20mila dosi per la popolazione tra i 18 e i 59 anni. Cicconetti: «Ulteriore prova dell’importanza delle farmacie nel sistema salute regionale e italiano. Entrare nella rete di sorveglianza sanitaria ci permetterà di seguire i soggetti eventualmente positivi fino alla somministrazione del tampone»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 ottobre, sono 45.041.948 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.181.321 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...