Salute 15 Maggio 2015 16:29

Ebola, condizioni stazionarie. In 13 in isolamento

L’operatore contagiato dall’Ebola ha ancora la febbre e una “sintomatologia gastrointestinale importante”. «I selfie all’ospedale documentazione didattica»

Le condizioni del “paziente 2”, l’infermiere sardo di 37 anni ricoverato allo Spallanzani, al momento sarebbero stazionarie, ed i parametri vitali stabili (IL BOLLETTINO). Tutto ciò, fermo restando il peggioramento cui è andato incontro l’operatore di Emergency la scorsa notte, da quando ha presentato una “sintomatologia gastrointestinale importante”, che ha reso necessario iniziare la nutrizione parenterale e proseguire con la terapia reidratante per via orale ed endovenosa. È questo il quadro tracciato dall’ultimo bollettino emesso dallo Spallanzani, il quale comunica, inoltre, che la notte scorsa è cominciata la somministrazione di un secondo farmaco sperimentale non registrato, dopo il primo trattamento antivirale specifico iniziato già ieri. Il farmaco, già autorizzato con ordinanza Aifa del 12 maggio, su indicazione del Ministro della Salute, è arrivato ieri dall’estero. “L’importazione – recita il bollettino – è stata grandemente facilitata dagli Usmaf del Ministero della Salute”.

Ed è bufera sulle foto e i filmati ripresi con i cellulari per immortalare il trasferimento del paziente dall’ospedale di Sassari all’aeroporto di Alghero. Un fenomeno definito “avvilente” dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin; sdegno condiviso anche dalll’assessore alla Sanità della Regione Sardegna. Ma un’indagine interna effettuata dopo la diffusione di immagini rileva che alcune foto e riprese del trasferimento dell’infermiere sardo contagiato dall’Ebola dal reparto malattie infettive di Sassari sono state girate da studenti e specializzandi per scopi scientifici e didattici.

Intanto, a Sassari salgono a 13 le persone messe in isolamento precauzionale dopo il caso di positività al virus dell’Ebola del cooperante. Fra loro ci sono parenti stretti (madre e due sorelle), medici, operatori sanitari del 118 e tecnici di laboratorio della Asl di Sassari che sono venuti a contatto con l’infermiere che ha lavorato in Sierra Leone da febbraio e fino al 6 maggio. Le 13 persone non sono ricoverate in ospedale ma vengono costantemente monitorate. E proprio a Sassari si è tenuto oggi un vertice in prefettura, presieduto dal prefetto Salvatore Mulas, con l’Assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, i vertici delle Asl 1 di Sassari e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria e del 118 per fare il punto della situazione ed esaminare eventuali provvedimenti.

Articoli correlati
Epidemia di Ebola, paura in Uganda
Torna la paura in Uganda: nell'ultimo mese, almeno 64 persone sono state infettate da una specie rara di virus Ebola, per la quale non sono disponibili vaccini o trattamenti e il primo bilancio parla di almeno 30 morti
di Stefano Piazza
Vaiolo delle scimmie, al via la campagna vaccinale in Italia
Da oggi, vaccini allo Spallanzani di Roma, in settimana a Milano. Le dosi attualmente disponibili, 16 mila, saranno suddivise tra le Regioni con il più alto numero di casi segnalati: Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna e Veneto. Personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a orthopoxvirus, persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) tra i primi a ricevere la vaccinazione
Focolaio di Ebola in Congo. Oms preoccupata, subito al via nuova campagna di vaccinazione
«Il tempo non è dalla nostra parte», ha affermato Matshidiso Moeti, direttore regionale dell'Oms per l'Africa
di Stefano Piazza
Cocktail vaccini, Cifaldi: «Pochi studi, avventate le dichiarazioni sulla sicurezza»
di Luciano Cifaldi, segretario generale Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, segretario generale Cisl Medici Lazio
Vaccini, Ippolito (Cts): «Rischi Covid maggiori di ipotetici eventi avversi. Tanto basta per decisioni razionali»
Dalle rare reazioni avverse di AstraZeneca e Johnson&Johnson ai dubbi sulla seconda dose, le risposte del direttore scientifico dello Spallanzani e membro del Cts Giuseppe Ippolito
di Peter D'Angelo
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Cirrosi epatica, i pazienti chiedono meno burocrazia e maggior accesso al teleconsulto

Nella nuova puntata di The Patient Voice, Ivan Gardini (EpaC Ets), Ilenia Malavasi (Affari Sociali) e Francesca Ponziani (Pol. Gemelli)
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...