Salute 4 Maggio 2020

Covid e Cuore, nasce il portale dedicato ai professionisti. Gensini: «Webinar e pareri degli esperti per aggiornare i colleghi»

Gian Franco Gensini, coordinatore del comitato scientifico del progetto: «Insieme ad altri cardiologi abbiamo pensato che valesse la pena mettere insieme le nostre competenze per garantire ai nostri colleghi l’accesso alla clinica attuale»

«In questo momento sono tutti giustamente concentrati sulle conseguenze respiratorie del Covid-19. Ma tante segnalazioni sottolineano i gravi danni che il coronavirus di Wuhan può arrecare al cuore. Nasce da qui l’idea di un portale dedicato». Il professor Gian Franco Gensini, Direttore Scientifico IRCCS MultiMedica di Milano, racconta così il progetto alla base del portale ‘Covid e Cuore, un’iniziativa dell’IRCCS Multimedica realizzata con il contributo non condizionato di Daiichi Sankyo Italia. Un portale web, attivo per 6 mesi, che raccoglierà e si aggiornerà con la letteratura scientifica inerente al rapporto tra Covid-19 e malattie cardiovascolari.

«Sono due i motivi che ci hanno spinto ad agire – spiega Gensini, coordinatore del comitato scientifico del progetto -: in primis i pazienti con precedenti problemi cardiovascolari possono avere un andamento particolarmente poco positivo del Covid-19; in secondo luogo, molto frequentemente è possibile rilevare nei pazienti con Covid-19 la comparsa di segni preoccupanti come l’aumento della troponina. Per cui, insieme ad altri cardiologi, abbiamo pensato che valesse la pena mettere insieme le nostre competenze, che sono abbastanza diversificate, per garantire ai nostri colleghi, cardiologi e non solo, un accesso a quella che è la clinica attuale, con aspetti di tipo fisiopatologico ma anche con molti aspetti clinici. Oltre ai webinar in rete e streaming anche differito, abbiamo pensato di introdurre il consenso formalizzato, ovvero il consenso con la metodologia Delphi che consente in zone grigie, e ce ne sono molte di zone grigie nel trattamento cardiovascolare in pazienti con Covid-19, di raccogliere il parere espresso, pesato e motivato di esperti».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Cnn, documenti segreti da Wuhan mostrano una cattiva gestione dell’epidemia
Un "whistleblower" avrebbe fornito all'emittente statunitense documenti interni del sistema sanitario cinese. Si parla di numeri diversi e di un approccio troppo lento nella diagnosi dei casi
Gestione dei pazienti Covid in casa, le indicazioni del Ministero a medici e pediatri
Firmata da Rezza e Urbani, la circolare del Ministero della Salute illustra a medici e pediatri come occuparsi di pazienti Covid in cura domiciliare. Elencati anche i criteri da adottare e le restrizioni sui farmaci da prescrivere (netto il "no" all'idrossiclorochina) per evitare un aggravarsi della malattia
Chirurgia estetica, boom di interventi: dopo il Covid +30%
Lo specialista: «Mastoplastica additiva, blefaroplastica e liposuzione le operazioni più richieste. Prese tutte le precauzioni per andare in sala operatoria in sicurezza»
di Federica Bosco
Iss avverte: quasi 12mila operatori sanitari contagiati in due settimane
Oltre 66mila gli operatori sanitari contagiati da inizio epidemia, con un'età media di 47 anni. Virus meno letale rispetto alla popolazione
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 1 dicembre, sono 63.254.854 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.468.322 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 1 dicembre: ...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli