Salute 4 Maggio 2020

Covid e Cuore, nasce il portale dedicato ai professionisti. Gensini: «Webinar e pareri degli esperti per aggiornare i colleghi»

Gian Franco Gensini, coordinatore del comitato scientifico del progetto: «Insieme ad altri cardiologi abbiamo pensato che valesse la pena mettere insieme le nostre competenze per garantire ai nostri colleghi l’accesso alla clinica attuale»

«In questo momento sono tutti giustamente concentrati sulle conseguenze respiratorie del Covid-19. Ma tante segnalazioni sottolineano i gravi danni che il coronavirus di Wuhan può arrecare al cuore. Nasce da qui l’idea di un portale dedicato». Il professor Gian Franco Gensini, Direttore Scientifico IRCCS MultiMedica di Milano, racconta così il progetto alla base del portale ‘Covid e Cuore, un’iniziativa dell’IRCCS Multimedica realizzata con il contributo non condizionato di Daiichi Sankyo Italia. Un portale web, attivo per 6 mesi, che raccoglierà e si aggiornerà con la letteratura scientifica inerente al rapporto tra Covid-19 e malattie cardiovascolari.

«Sono due i motivi che ci hanno spinto ad agire – spiega Gensini, coordinatore del comitato scientifico del progetto -: in primis i pazienti con precedenti problemi cardiovascolari possono avere un andamento particolarmente poco positivo del Covid-19; in secondo luogo, molto frequentemente è possibile rilevare nei pazienti con Covid-19 la comparsa di segni preoccupanti come l’aumento della troponina. Per cui, insieme ad altri cardiologi, abbiamo pensato che valesse la pena mettere insieme le nostre competenze, che sono abbastanza diversificate, per garantire ai nostri colleghi, cardiologi e non solo, un accesso a quella che è la clinica attuale, con aspetti di tipo fisiopatologico ma anche con molti aspetti clinici. Oltre ai webinar in rete e streaming anche differito, abbiamo pensato di introdurre il consenso formalizzato, ovvero il consenso con la metodologia Delphi che consente in zone grigie, e ce ne sono molte di zone grigie nel trattamento cardiovascolare in pazienti con Covid-19, di raccogliere il parere espresso, pesato e motivato di esperti».

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Real World Evidence e Covid, Trifirò (farmacologo): «Con studi sul “mondo reale” dati per decisioni certe»
«In una situazione di emergenza sanitaria i trial clinici non forniscono risultati in tempi ragionevoli. Gli studi osservazionali, basati su dati di Real Evidence, sono più veloci e, se condotti da professionisti esperti, molto attendibili»
di Isabella Faggiano
Migranti, interrogazione di Regimenti (Lega) a Commissione Ue: «Salute pubblica a rischio, valuti blocco navale per gestire flussi»
In una interrogazione alla Commissione Regimenti chiede anche di «affrontare la questione degli sbarchi nei Paesi del Mediterraneo in coordinazione col Consiglio, con riferimento al pericolo costituito dai migranti contagiosi», risultati positivi al Covid-19
«Quando parliamo di coronavirus dobbiamo usare la parola razzismo»
Due articoli paralleli su New England Journal of Medicine e Lancet affrontano il peso delle disparità razziali: il Covid-19 non colpisce tutti allo stesso modo. Sei misure per intervenire
di Tommaso Caldarelli
Strascichi psichiatrici per più di metà dei guariti da Covid-19, i risultati di uno studio italiano
Le più colpite sono le donne, in cui gli straschichi psichiatrici sono più forti: depressione, ansia e insonnia. Tra le causa risposta immuntaria e stress
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...