Salute 26 Marzo 2021 16:44

Covid-19 e scuole, Draghi: «Riaprire fino a prima media. In alcuni casi test a studenti»

Il Ministro alla Salute Speranza: «Scuola settore strategico. Riaprire con prudenza»

«Confermo la decisione di aprire fino alla prima media. Il ministro Bianchi sta lavorando affinché questa riapertura avvenga in modo ordinato. In alcuni casi sarà possibile effettuare il test ma parlare di azione globale mi sembra eccessivo». Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa. Sul tema è intervenuto anche il Ministro della Salute Roberto Speranza: «Dopo 6 settimane per la prima volta c’è una decrescita dei casi, la situazione è delicata e va seguita con massima attenzione. Ma ci possiamo consentire, in un quadro che resta molto prudenziale, una scelta che vuole dare un segnale credo molto rilevante per un pezzo strategico e decisivo della società». Per questo in cabina di regia si è deciso di «spendere questo piccolissimo tesoretto sulla scuola per la sua funzione sociale che ha nel nostro Paese».

«Al vaglio norma su obbligo vaccini per i sanitari»

Una norma per valutare l’obbigo di vaccinazione anti-Covid per i sanitari per Speranza è «al vaglio. Però bisogna anche riconoscere che l’adesione del personale sanitario è stata straordinariamente rilevante. Noi interverremo su una quota che è molto residuale, e credo che questo vada riconosciuto».

«Tutti gli operatori sanitari – ha spiegato il Ministro – hanno svolto un lavoro straordinario e hanno dato anche un esempio positivo. C’è un pezzetto, molto minimale, che ora stiamo provando anche a formalizzare sul piano quantitativo, e su questo stiamo valutando l’intervento con una norma. Ma la stragrande maggioranza dei nostri medici e dei nostri infermieri – ha ribadito Speranza – in maniera del tutto volontaria ha risposto positivamente, dando anche il buon esempio rispetto all’obiettivo della vaccinazione».

Sul tema vaccini è intervenuto anche il Premier Draghi, che oltre a voler rassicurare gli italiani che «tutti avranno le dosi», ha annunciato di essersi prenotato per sottoporsi al vaccino: «Mi vaccinerò con AstraZeneca, spero la prossima settimana».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Tre anni da Ministro della Salute, il bilancio di Roberto Speranza
Dal PNRR alla formazione continua, dalle esigenze del personale sanitario alla riforma del Numero chiuso. Alla vigilia delle elezioni, il quadro generale del Ministro uscente
Draghi in Parlamento, governo appeso a un filo. Ringrazia gli “eroi della pandemia”
Al Senato il primo atto della verifica avviata dalla mancata fiducia del MoVimento 5 stelle e dalle dimissioni del presidente del Consiglio. Draghi ringrazia le federazioni della sanità, «una mobilitazione impossibile da ignorare», e tra i progetti da portare a termine ricorda quello delle case di comunità
di Francesco Torre
Dalla medicina territoriale all’infermiere di comunità, tutte le riforme a rischio con la crisi di governo
La fine anticipata della legislatura, sempre più probabile dopo le dimissioni di Mario Draghi, rischia di fermare molti disegni di legge all’esame del Parlamento: dallo psicologo delle cure primarie al budget di salute fino alle norme sulla Concorrenza. La crisi rischia di ritardare anche alcuni decreti attuativi come quelli per le malattie rare e per i ristori ai sanitari deceduti per il Covid
di Francesco Torre
La crisi ferma l’attività parlamentare: tutto bloccato in attesa del voto di fiducia al governo Draghi
Dopo le dimissioni del premier Mario Draghi il proseguo della legislatura resta appeso a un filo: senza il MoVimento 5 stelle verrebbe meno la formula del governo di unità nazionale e dunque difficilmente il premier resterebbe. Tra le ipotesi voto a ottobre e Draghi bis
di Francesco Torre
Quarta dose: vicini a estensione per over 60 e sanitari, il pressing dell’EMA
L'Agenzia europea per i medicinali consiglia di vaccinare con il secondo booster gli over 60. Il ministro Speranza aspetta le raccomandazioni ufficiali, mentre gli scienziati invitano ad agire subito
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 ottobre 2022, sono 620.487.013 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.554.599 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (6 ottobre 20...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi in caso di reinfezioni?

I sintomi delle reinfezioni tendono a essere più lievi, anche se non si possono escludere forme gravi della malattia. I più comuni sono: affaticamento, febbre, tosse e mal di gola