Salute 24 Novembre 2021 17:46

Arriva il super green pass, ok del Cdm alle nuove misure. Ecco cosa prevedono

Presentate dal Premier Draghi e dal Ministro della Salute Speranza le novità nel contrasto alla pandemia da Covid-19

Arriva il super green pass, ok del Cdm alle nuove misure. Ecco cosa prevedono

Il governo sceglie la linea dura per arginare la quarta ondata. Durante la cabina di regia tra il premier Mario Draghi e i capi delegazione delle forze di maggioranza, è prevalsa la decisione di una stretta sui no vax già in zona bianca, con apertura delle attività ricreative solo a coloro in possesso del cosiddetto super green pass, ovvero per chi è vaccinato o guarito.

Cosa prevedono le nuove misure

Le nuove misure anti-Covid per arginare la quarta ondata entreranno in vigore dal prossimo 6 dicembre fino al 15 gennaio, dopodiché si valuteranno eventuali proroghe. Chi sarà dotato di super green pass potrà dunque frequentare bar e ristoranti, entrare in cinema e teatri, e praticare attività sportive anche al chiuso.

Green pass verrà invece richiesto anche negli alberghi, nel trasporto ferroviario regionale e interregionale e nel trasporto pubblico locale. Per entrare negli spogliatoi di tutte le attività sportive, anche di quelle all’aperto, servirà la certificazione verde.

Speranza: «Eviteremo restrizioni per persone vaccinati in passaggi di colore Regioni»

«Nel passaggio di colore che può avvenire nel caso in cui le regioni dovessero superare determinati indici di ospedalizzazione in area medica e terapia intensiva, noi eviteremo restrizioni per le persone vaccinate» ha rimarcato il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso della conferenza di presentazione delle nuove misure.

Validità Green pass, terza dose agli over18 e nuove categorie di lavoratori con obbligo vaccinale

La validità del green pass scende inoltre da 12 a nove mesi e dal primo dicembre sarà possibile prenotare la dose “booster” a tutti i cittadini over18. Obbligo di vaccino esteso al personale non sanitario che lavora nel resto del comparto salute (come, ad esempio, nei presidi ospedalieri), alle forze dell’ordine, ai militari e al personale scolastico.

Draghi: «Presi provvedimenti importanti»

«Abbiamo preso importanti provvedimenti in tema di controllo pandemia», tant’è che «la situazione italiana è sotto controllo, una delle situazioni migliori in Europa, grazie a una campagna vaccinale che ha registrato un successo notevole. Voglio continuare a ringraziare tutti gli italiani, che hanno aderito con grande partecipazione, e anche a quelli che si stanno sottoponendo alla terza dose, con numeri incoraggianti». Lo ha detto il premier Mario Draghi nel corso della conferenza stampa seguita al Consiglio dei ministri che ha varato le nuove misure anti-Covid. «Ora occorre – ha proseguito – chiedersi di eventuali rischi, c’è una situazione esterna grave in paesi con noi confinanti. Anche la nostra situazione, in Italia, è lieve e in costante peggioramento. Non siamo ancora nella pienezza dell’inverno e considerare il fatto che, grazie all’evidenza scientifica, sappiamo che la copertura vaccinale comincia ad affievolirsi in questo periodo, per questo abbiamo deciso l’anticipazione della terza dose a 5 anziché 6 mesi».

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Parlamento, nominati gli uffici di presidenza. Attesa per i sottosegretari e le commissioni
Il Governo presieduto da Giorgia Meloni ha giurato al Quirinale, domenica il passaggio di consegne con Mario Draghi. Intanto è stata istituita alla Camera la commissione Speciale che dovrà esaminare il decreto Aiuti ter, per poi mandarlo in Aula, intorno al 7 novembre
Nuovo Parlamento: il 41% alla prima esperienza, calano le donne
Attesa per la prima seduta del 13 ottobre: entro il 17 ottobre devono essere votati i presidenti delle Camere. Solo dopo potranno partire le consultazioni del Capo dello Stato
di Francesco Torre
Il Terzo Settore boccia le Case di Comunità: «Integrazione socio-sanitaria sparita»
Il coordinatore della Consulta Welfare del Forum Terzo Settore Roberto Speziale: «Decreto stravolto dopo passaggio in Conferenza Unificata». Poi la richiesta al governo: «Approvare subito legge delega sulla non autosufficienza per colmare vuoto»
Draghi in Parlamento, governo appeso a un filo. Ringrazia gli “eroi della pandemia”
Al Senato il primo atto della verifica avviata dalla mancata fiducia del MoVimento 5 stelle e dalle dimissioni del presidente del Consiglio. Draghi ringrazia le federazioni della sanità, «una mobilitazione impossibile da ignorare», e tra i progetti da portare a termine ricorda quello delle case di comunità
La crisi ferma l’attività parlamentare: tutto bloccato in attesa del voto di fiducia al governo Draghi
Dopo le dimissioni del premier Mario Draghi il proseguo della legislatura resta appeso a un filo: senza il MoVimento 5 stelle verrebbe meno la formula del governo di unità nazionale e dunque difficilmente il premier resterebbe. Tra le ipotesi voto a ottobre e Draghi bis
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...