Salute 17 Giugno 2021 12:49

Con la FitnessWalk il benessere dopo il Covid si ritrova camminando a ritmo di musica

Per la dottoressa Marisa Gualea (medico di medicina dello sport Università di Pavia) è importante camminare e praticare attività aerobica personalizzata. Per provare la FitnessWalk e sostenere il progetto di ricerca per sconfiggere il tumore al seno con le nanosfere d’oro intelligenti, appuntamento con la Yac FitnessWalk il 24 giugno a Pavia

di Federica Bosco

Si chiama FitnessWalk ed è l’ultima novità sportiva per fare allenamento in gruppo a ritmo di musica con un coach professionista. Un percorso di almeno 40 minuti all’aria aperta per migliorare la tonicità e l’umore e mantenere in salute l’organismo, come spiega la dottoressa Marita Gualea, medico dello sport dell’Università di Pavia presso Fondazione Maugeri. «Credo che camminare sia una delle attività più democratiche perché possono farlo tutti, in qualsiasi momento ed è adatto a ogni tipo di persona anche con patologie. Per questo al centro di medicina dello sport dell’Università di Pavia dal 2012 prescriviamo attività fisica come fosse un farmaco con una frequenza specifica e una dose appropriata».

Terapia sportiva personalizzata

Per definire la terapia sportiva da somministrare al paziente sono previsti test che permettono di modulare gli esercizi secondo alcuni parametri di riferimento. «Vengono fatti esami personalizzati che tengono conto di caratteristiche fisiche e metaboliche – spiega la dottoressa-. Tendenzialmente prescriviamo attività aerobica tre volte la settimana a cui si possono aggiungere esercizi di flessibilità come yoga e pilates o di potenziamento muscolare della durata di 40 minuti a passo veloce che per noi è un’attività di tipo moderato. Durante i test facciamo indicare ai pazienti sulla scala di Borg, che va da zero a dieci, la percezione della fatica. Ideale è un’attività di tipo moderato che ha valore quattro ed equivale ad un passo veloce, ovvero permette di parlare mentre si cammina».

Per il dopo Covid personal trainer e scarpe comode

Nulla deve essere improvvisato per la dottoressa Gualea: prima di praticare un’attività sportiva, soprattutto dopo il Covid, occorre sottoporsi ad esami specifici per definire benefici ed evitare rischi, oltre che affidarsi a personal trainer preparati e scarpe comode.

«A tutti, prima di riprendere l’attività, facciamo un test ergometrico massimale, per valutare se ci sono aritmie o anomalie nell’elettrocardiogramma – sottolinea Gualea – e a tutti consigliamo un eco cardio, perché stiamo osservando diversi casi di pericardite, soprattutto nei pazienti giovani e asintomatici».

Yac Italia e FitnessWalk® insieme per la ricerca

Rimettersi in moto con la FitnessWalk è anche l’occasione per accendere i riflettori sulla prevenzione dimenticata durante il Covid. È quanto accadrà il prossimo 24 giugno a Pavia con la camminata dinamica organizzata da Yac Italia, associazione che si occupa delle donne colpite da tumore al seno in particolare in età giovanile, in collaborazione con FitnessWalk®.  «Ricordiamo in questo modo quanto sia importante ricominciare a fare sport sia per le pazienti che affrontano la battaglia contro un tumore al seno, sia per le donne che devono fare prevenzione – aggiunge Anna De Blasi presidente di Yac Italia -. I fondi raccolti saranno alla ricerca per sconfiggere il tumore al seno con le nanosfere d’oro intelligenti, un progetto dell’Università di Pavia coordinato della professoressa Livia Visai e della dottoressa Nora Bloise».

L’appuntamento, per tutti coloro che vogliono camminare a ritmo di musica con il coach Tudor Morosanu ideatore di FitnessWalk®, è fissato giovedì 24 giugno alle ore 18,30 in via Montebello della Battaglia 15 a Pavia.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Ogni anno i medici regalano all’azienda 10 milioni di ore di straordinario e 5 di ferie arretrate. Il report Anaao
Complice la pandemia e la cronica carenza di personale, i diritti dei medici e dirigenti sanitari vengono sempre meno rispettati e nel 64,2% dei casi le ore in eccedenza non vengono neppure pagate
Covid, con primi stop ai sanitari non vaccinati rischio buchi in reparti
Sternativo (Fials Milano): «Solo quando il datore di lavoro è impossibilitato all'assegnazione dell'operatore non vaccinato a mansioni diverse è tenuto a dare avvio al periodo di sospensione»
Bufera su Burioni per un tweet. Codacons lo denuncia, Anelli (FNOMCeO) lo difende
La Federazione: «Invitiamo tutte le parti ad abbassare i toni e a riportarli all'interno di un dibattito civile e democratico». Bassetti: «Polemica sterile». Gismondo: «Considerare peso delle parole usate». E intanto lui fa marcia indietro
Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?
Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
La storia della ginnasta Alexandra Agiurgiuculese, che dopo il Covid sogna una medaglia a Tokyo
È l'individualista più vincente della storia della ginnastica ritmica italiana e ha un salto che porta il suo nome. Alexandra Agiurgiuculese, 20 anni, dopo essere rimasta lontana dalla pedana per due mesi a causa del Covid è tornata grande per non mancare l’appuntamento olimpico
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 luglio, sono 196.654.595 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 4.199.164 i decessi. Ad oggi, oltre 4 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Posso bere alcolici prima o dopo il vaccino anti-Covid?

Sbronzarsi nei giorni a cavallo della vaccinazione può compromettere la risposta immunitaria e, dunque, depotenziare gli effetti del vaccino?
Salute

Guida al Green pass, può essere revocato? Serve anche ai ragazzi? Le risposte di Cittadinanzattiva

Chi ne è esentato? E cosa deve fare chi è guarito? Intervista a Isabella Mori, Responsabile del servizio tutela di Cittadinanzattiva