Salute 10 Gennaio 2020 10:31

Cina, una misteriosa epidemia di polmonite virale spaventa l’Oriente

Cinquantanove le persone contagiate in pochi giorni: la causa sembra essere un nuovo ceppo di coronavirus della stessa famiglia della Sars e della Mers. Allertati aeroporti e stazioni, l’Oms monitora la situazione

Un mercato di Wuhan, popolosa città della Cina centrale a circa quattro ore da Hong Kong, dove si vendono anche pesci e animali selvatici vivi, sembra essere stato il “colpevole” della diffusione dell’agente patogeno della forma di polmonite virale esplosa in Cina.

Secondo quanto riportato dai media cinesi, in 15 dei 59 pazienti colpiti è stata riscontrata la presenza di un coronavirus come agente patogeno dell’infezione appartenente alla stessa famiglia di malattie potenzialmente mortali come la Sars (Sindrome Respiratoria Acuta) e la Mers (Sindrome Respiratoria Mediorientale).

L’Organizzazione Mondiale della Sanità «sta monitorando attentamente la situazione nella città cinese di Wuhan ed è in stretto contatto con le controparti in Cina» ha spiegato via twitter l’ufficio Western Pacific dell’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite. Dalle prime informazioni ricevute, le autorità cinesi indicano «come possibile causa un coronavirus che può provocare gravi malattie in alcuni pazienti, ma non è facilmente trasmissibile da persona a persona». L’Oms precisa infine che «i coronavirus possono provocare patologie di gravità differente, dal comune raffreddore alla Sars e alla Mers.

A causa della preoccupante diffusione dell’infezione, sono stati aumentati i controlli e le ispezioni sanitarie sui viaggiatori in arrivo da Wuhan nei vari aeroporti dell’Asia orientale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Obesità in Europa al 59% negli adulti. Chianelli (AME): «Non è una questione di volontà, è una malattia e va curata»
Secondo l’ultimo Rapporto europeo sull'obesità regionale dell'OMS 2022 l'obesità ha raggiunto "proporzioni epidemiche" in Europa. L'organizzazione mondiale della sanità, dopo la presentazione del suo ultimo report mostra che la malattia sta causando 200.000 casi di cancro e 1,2 milioni di decessi all'anno
di Stefano Piazza
World Health Day. Inquinamento killer, Miani (SIMA): «Ogni anno, uccide 13 mln di persone nel mondo»
I dati OMS: 9 persone su 10 respirano aria inquinata, 3,6 miliardi di individui non dispongono di servizi igienici adeguati, 2 miliardi non hanno acqua potabile. Il presidente della SIMA: «In Italia, le patologie cardiovascolari sono la prima causa di morte per inquinamento»
Covid, la Cina sta affrontando la più forte ondata in due anni di pandemia
La Cina sta affrontando una nuova ondata di Covid, la più forte da quando è iniziata la pandemia
Ucraina: attacchi a ospedali e ambulanze, la denuncia dell’Oms
L'Oms ha dichiarato che, negli ultimi giorni, sono aumentati gli attacchi alle strutture sanitarie dell'Ucraina, come ospedali e ambulanze
Giornata Mondiale dell’Udito: adeguata formazione tra le sei raccomandazioni dell’OMS
Consulcesi lancia il corso per medici e operatori sanitari per la comunicazione con persone affette da deficit uditivi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 1° luglio, sono 547.500.575 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.335.874 i decessi. Ad oggi, oltre 11,74 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Negativo con i sintomi, quando posso ripetere il test?

Capita sempre più spesso che una persona con i sintomi del Covid-19 risulti negativa al primo test. Con Omicron sono stati segnalati più casi di positività ritardata. Meglio ripet...