Salute 23 Gennaio 2019 11:05

Aggressioni, a Gallarate paziente si suicida e parenti danno in escandescenza. Infermiera presa a pugni

L’episodio avvenuto all’ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate, in provincia di Varese. Il giovane era seguito dal Servizio per le Tossicodipendenze (SerT)

Si è rivolto al Pronto soccorso per un malore, ad una prima valutazione i medici gli hanno assegnato il ‘codice bianco’ e dopo 40 minuti di attesa si è lanciato dalla finestra del quinto piano. È successo all’ospedale Sant’Antonio Abate a Gallarate, in provincia di Varese. Si trattava di un 33enne seguito dal Servizio per le Tossicodipendenze (SerT) e – come riportato dal Corriere della Sera Milano – al gesto inconsulto è seguito un pomeriggio di violenza che ha messo letteralmente sottosopra l’intero ospedale.

Dopo il suicidio del paziente sono intervenuti i parenti che quando il magistrato ha dato il consenso per la rimozione del corpo, sono andati su tutte le furie: grida e insulti contro il personale sanitario, panche ribaltate e un’aggressione fisica ad un’infermiera che è stata colpita da un pugno sul viso.

LEGGI ANCHE: TRIBUNALE DELLA SALUTE, FOAD AODI (OMCEO ROMA) ADERISCE ALLA PETIZIONE: «PROPOSTA CORAGGIOSA. PIÙ IL MEDICO LAVORA IN SERENITÀ PIÙ È TUTELATO IL DIRITTO ALLA SALUTE»

«È stato un momento di panico puro – ha dichiarato al Corriere il dottor Carlo Costantini, responsabile del Pronto soccorso -. In quel momento eravamo pieni di pazienti da visitare, con molti parenti che li attendevano nella sala d’attesa: c’è stato il fuggi fuggi generale». Intanto la polizia sta ricostruendo l’accaduto per accertare le singole responsabilità.

Articoli correlati
Intimidazioni ai medici veterinari, Grasselli (FVM): «Fenomeno in clamoroso aumento da anni»
Il commento del Presidente della Federazione Veterinari, Medici e Dirigenti Sanitari dopo l’ennesimo caso a Foggia: «Situazione per noi ormai ingestibile»
Atti vandalici OMCeO Trento, solidarietà dai medici di Napoli. Zuccarelli: «Intollerabile attacco»
«Quanto accaduto a Trento è molto preoccupante, qualcosa che deve far riflettere. Siamo ormai entrati in una nuova fase, dopo le parole e gli insulti, ora sulla professione medica si abbattono atteggiamenti camorristici». Così Bruno Zuccarelli, presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli e provincia, commenta il gesto di vandalismo messo in atto a Trento. Nella […]
Violenze no vax e aggressioni ai sanitari, FIASO chiede sicurezza operatori nell’incontro con il Ministro Speranza
Riunione straordinaria della Presidenza Fiaso dopo gli episodi al Policlinico Umberto I, Migliore: «Urgente la stipula di protocolli operativi con le forze dell’ordine»
No Green Pass assaltano Umberto I, infermiera aggredita e Ps bloccato per ore
Un manifestante della protesta No Green Pass di sabato a Roma era lì in attesa di cure. Insieme ad amici e parenti hanno sfondato la porta d’ingresso del Ps, distrutto apparecchiature sanitarie e aggredito gli operatori. Ruggiero (Nessuno Tocchi Ippocrate): «Copione ormai noto, a Napoli c’è un’aggressione ogni tre giorni»
Fuga dai Pronto soccorso, le proposte Anaao: «Potenziare legge contro aggressioni e riconoscere indennità specifica»
Di Silverio: «Il problema ha radici profonde acuite dal Covid. I carichi di lavoro sono diventati insostenibili e la retribuzione non è commisurata all’onerosità e alla tipologia di lavoro, a cui si somma una sostanziale assenza di sicurezza»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 gennaio, sono 330.836.470 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.545.953 i decessi. Ad oggi, oltre 9,66 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Contributi e Opinioni

«Perché il medico di famiglia non ti risponde al telefono»

di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
di Salvatore Caiazza, Medici senza Carriere
Politica

Legge di Bilancio. Dalla stabilizzazione dei precari Covid ai fondi per aggiornare i LEA, tutte le misure per la sanità

Via libera della Camera dopo una maratona di tre giorni. Il Fondo sanitario incrementato di due miliardi all’anno per tre anni, prorogate le USCA e prevista un’indennità per gli ope...
di Francesco Torre