Salute 11 Giugno 2021 11:14

A Cremona concerto live di musica classica per i pazienti ricoverati in ospedale

Per la prima volta con “La musica in ogni stanza” in diretta dall’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino, le note del concerto della giovane talentuosa Sofia Manvati hanno raggiunto 420 degenti. Per Rossi (direttore generale dell’Ospedale di Cremona) «la musica crea vibrazioni e armonie nel cervello ed ha un effetto salvifico»

di Federica Bosco

Ricominciare a vivere creando una connessione tra l’ospedale e la città sulle note della musica classica.  È quanto è stato fatto lo scorso 8 giugno a Cremona con il concerto di una giovane talentuosa violinista, Sofia Manvati, che ha suonato uno Stradivari dall’Auditorium Giovanni Arvedi del museo del violino per i pazienti collegati in diretta dalle loro stanze. Una prima mondiale che per il direttore generale dell’Ospedale, Giuseppe Rossi, ha un effetto salvifico.

«Questa è una bella esperienza che significa ripartenza per la città e per i pazienti che ancora non riescono a ricevere le visite dei loro famigliari, grazie ad un mezzo alternativo. Cremona è una città legata al violino, Lena Yokohama aveva suonato lo scorso anno sul nostro tetto durante la pandemia creando un momento molto emozionante di resilienza. Ci è sembrato molto bello quest’anno riproporre l’iniziativa, ma in una maniera totalmente diversa, come ripartenza».

Riconnettere la città sulle note di Vivaldi, Bach e Paganini

420 pazienti hanno avuto modo di applaudire l’esibizione della giovane violinista: trenta minuti di musica per riconnettere la città sulle note di Vivaldi, Bach e Paganini.  Dalle neomamme con i loro piccoli, ai pazienti di pneumologia, pediatria e cardiologia, tutti avvolti in un abbraccio ideale dalla musica.

«La musica crea vibrazioni e armonie dentro il nostro cervello. Questo è un dato che i neuroscienziati possono confermare. La particolarità di questo evento poi è che il violino è uno Stradivari ed è stato suonato da un’allieva del nostro conservatorio che ha appena ricevuto un premio internazionale come migliore giovane violinista. È una combinata che rende merito al nostro territorio che ha diverse eccellenze ed è riuscito a metterle in sintonia. E in questo particolare momento, anche i luoghi di cura devono essere parte integrante del tessuto sociale e culturale della città – ha aggiunto Rossi – nel senso più complesso ed esteso del termine».

Dal più alto numero di malati al più alto tasso di vaccinazione così l’ospedale di Cremona ha sconfitto il Covid

L’evento – patrocinato dal Comune di Cremona – e realizzato grazie alla collaborazione fra ASST di Cremona, Museo del Violino, Cremona1 e Medialife System è anche lo spartiacque tra il passato segnato dalla malattia e il presente proiettato grazie ai vaccini verso una nuova normalità

«Noi siamo sempre stati il territorio che ha avuto il più alto tasso di impatto della malattia da Covid, ma in questo momento abbiamo anche il più alto tasso di vaccinazione e questo ha ricadute positive sull’andamento epidemiologico, infatti, il nostro ospedale oggi è privo di pazienti Covid».

Cura e Cultura un progetto della Comunicazione dell’ASST di Cremona

«La musica in ogni stanza rientra nelle iniziative promosse dalla Comunicazione dell’ASST di Cremona in tema di Cura e Cultura – ha spiegato Stefania Mattioli (Responsabile Comunicazione ASST Cremona) ed è stata l’occasione per coinvolgere in modo corale gli operatori sanitari (in particolare i responsabili dell’area dipartimentale e i coordinatori Infermieristici), con un gesto insolito verso le persone ricoverate. La musica infonde benessere e nei momenti di vulnerabilità si fa essenziale».

 

Articoli correlati
IV ondata Covid e influenza stagionale, Cricelli (SIMG): «Il picco dei due virus coinciderà per la prima volta dall’inizio della pandemia»
Tra Covid, influenza, vaccini e malati cronici il lavoro dei medici di famiglia quintuplica. Il presidente SIMG: «L’influenza ha superato il livello epidemico stagionale. Il picco è previsto, in anticipo, per la fine dell’anno»
di Isabella Faggiano
Cosa si può fare (o non fare) in zona gialla?
Ora che, dopo mesi di un’Italia interamente bianca, abbiamo di nuovo una Regione in zona gialla (il Friuli Venezia Giulia), è bene rinfrescarsi la memoria su quali limitazioni vengono di nuovo imposte per limitare il contagio da Covid-19. In particolare ora che al green pass si è aggiunto il super green pass. Ma cosa si […]
Variante Omicron, Speranza al G7: «Ora supportare concretamente vaccinazione nei Paesi più fragili»
Le parole del Ministro della Salute nell’incontro convocato per discutere della nuova variante proveniente dal Sudafrica. Intanto sono 33 i casi confermati ma nessun morto o caso grave
Il primo ospedale Covid d’Italia si tinge di rosa. A Castel San Giovanni nasce l’ospedale delle donne
Cattadori (U.O. Qualità e Ricerca): «Abbiamo trasformato una grande difficoltà, come quella della gestione dell’emergenza Covid, in un’opportunità. Durante la pandemia era necessario continuare a garantire cura e assistenza in sicurezza e ci siamo attrezzati per farlo»
di Isabella Faggiano
Nuova variante sudafricana, Ricciardi: «Allarmarsi no, preoccuparsi sì»
L’Italia ha vietato l’ingresso da 8 Paesi. Il consulente del ministro Speranza: «Le esperienze del passato c’insegnano che queste misure, spesso, risultano tardive. La sudafricana potrebbe anche essersi già diffusa. Non sappiamo se questa variante provocherà danni alla copertura vaccinale, ma pare essere ancora più contagiosa della Delta»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 novembre, sono 262.221.568 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.208.466 i decessi. Ad oggi, oltre 7,95 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano