Professioni Sanitarie 25 Agosto 2020 13:06

Igienisti dentali, Abbinante (Aidi): «Sia consentito il regolare tirocinio a tutti gli studenti»

La presidente dell’Associazione Italiana Igienisti Dentali: «Lo studio dentistico è il luogo più sicuro»

di Tommaso Caldarelli
Igienisti dentali, Abbinante (Aidi): «Sia consentito il regolare tirocinio a tutti gli studenti»

«Oggi noi igienisti dentali siamo preoccupati per i nostri giovani e futuri colleghi, ovvero gli studenti prossimi alla laurea. Il nostro è un corso professionalizzante, e svolgere con difficoltà, o rischiare di non poter svolgere il tirocinio nelle sedi universitarie, sarebbe un vulnus molto serio». Questo l’allarme lanciato da Antonella Abbinante, presidente dell’Associazione Italiana Igienisti Dentali (Aidi).

Un’allerta da tenere alta, spiega a Sanità Informazione, mentre le attività professionali svolte negli studi odontoiatrici sono ripartite, pur non essendosi in realtà mai fermate, dando precedenza assoluta alle prestazioni non procrastinabili. I rappresentanti degli igienisti dentali hanno quindi precisato che la raccomandazione dell’Organizzazione mondiale della sanità che invitava a rimandare le visite odontoiatriche non urgenti per ridurre il rischio di contagio da coronavirus si riferisse solo ai Paesi in cui il numero dei contagi è fuori controllo, e non all’Italia.

Il mondo odontoiatrico italiano si è infatti organizzato per svolgere la propria attività professionale in maniera adeguata: «I nostri pazienti hanno risposto nel migliore dei modi – spiega la dottoressa Abbinante -. Abbiamo lavorato in maniera un po’ più faticosa ma comunque in sicurezza, ed anche fra colleghi il feedback è positivo. Vediamo i pazienti sentirsi al sicuro sia per l’accoglienza che riusciamo a riservare, sia per le misure di sicurezza che proponiamo».

«Ora – continua – è il momento di non abbassare la guardia e continuare a rispettare tutto quello che finora è stato fatto. Paradossalmente lo studio odontoiatrico è oggi uno dei luoghi più sicuri del Paese. Molto più, per dire, di un supermercato o un qualsiasi luogo pubblico. Noi continuiamo a rispettare tutte le misure di distanziamento sociale e ci premuriamo di offrire un livello di sicurezza innalzata, anche senza aspettare misure governative come DPCM e simili. In fondo – precisa – dipende tutto da noi».

La preoccupazione va allora nella direzione dei giovani igienisti dentali in formazione: «Le sessioni di laurea saranno fra ottobre e novembre. È importante che i tanti ragazzi che hanno dovuto interrompere il tirocinio possano recuperare il tempo perduto. La priorità dovrà essere data a quelli più vicini alla tesi ed è assolutamente necessario che le strutture ospedaliere o cliniche si premurino di avere tutti i DPI necessari per assicurare la sicurezza e la serenità dei ragazzi e dei pazienti nello svolgimento del tirocinio. Questa ad oggi è probabilmente la vicenda che giudichiamo più pressante. L’attività di tirocinio è assolutamente cruciale per la formazione alla nostra professione, ha un peso considerevole e auspichiamo che tutti possano assolvere anche questa fase al meglio».

 

Articoli correlati
Igienisti dentali, Spring Meeting AIDI: «Approccio alla disabilità attraverso la salute orale»
Abbinante (AIDI): «L’igiene orale professionale nelle persone diversamente abili non è diversa da quella delle persone normodotate. Quello che cambia sono gli approcci e le tecniche di comunicazione e desensibilizzazione che si usano con la consapevolezza che ogni paziente ha una storia a sé»
Igienisti dentali, a Udine il congresso regionale FVG – Veneto dell’UNID: «Garantire prevenzione e salute a 360 gradi»
Sabato 26 marzo si è svolto a Udine il Congresso U.N.I.D. Friuli Venezia Giulia – Veneto dedicato al tema  “Focus on professional comunication in dentistry: maintenance of oral health is possible?”. «Finalmente – si legge nella nota Unid – dopo questo lungo periodo di incertezza e di dispersione a causa della pandemia Covid 19 che […]
Malattie trasmissibili, i diversi ruoli dell’Igienista dentale  
L’argomento è stato oggetto di un convegno organizzato da UNID (Unione Nazionale Igienisti Dentali) a Roma. Ribadito il prezioso contributo della figura professionale nel promuovere salute partendo dalla prevenzione delle patologie del cavo orale
Gli igienisti dentali difendono l’autonomia della professione: in arrivo un unico Codice deontologico
Tiene banco la sentenza del Consiglio di Stato 1703 del 2020 che mette a rischio la possibilità di aprire studi autonomi. L’avvocato Croce: «Non c'è nessuna ancillarità nell'ambito delle proprie competenze». La Presidente della FNO TSRM PSTRP annuncia: «Stiamo elaborando progetti per sfruttare risorse PNRR. Puntiamo su prevenzione, riabilitazione e implementazione della telemedicina»
di Francesco Torre
Igienisti dentali, Di Marco (CDN): «PNRR occasione unica per assistiti con vulnerabilità sanitaria e sociale»
La presidente della Commissione d'Albo nazionale degli Igienisti Dentali Caterina Di Marco: «Una presenza maggiore nel SSN contribuirebbe a ridurre le spese terapeutiche sia per patologie odontoiatriche che sistemiche, come cardiopatie, diabete, parti pre-termine»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 maggio, sono 524.050.910 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.273.518 i decessi. Ad oggi, oltre 11,43 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Epatite acuta pediatrica misteriosa. Caso del bimbo di Prato, Basso (Bambino Gesù): «Migliora spontaneamente»

Si sta facendo strada l’ipotesi che possa trattarsi non dei classici virus che danno vita alle epatiti A, B e C, ma di un adenovirus, spesso causa solo di banali raffreddori, che nei bambini pu&...