Politica 31 Ottobre 2019

Toscana, l’assessore alla Sanità Stefania Saccardi lascia il Pd per Italia Viva

Da sempre vicina a Matteo Renzi, la titolare della salute aderisce alla nuova formazione dell’ex Sindaco di Firenze. Alle ultime elezioni aveva raccolto 14600 preferenze

Un cambio di casacca importante scuote la politica e la sanità della Toscana. L’assessore regionale alla Salute Stefania Saccardi lascia il PD e, dopo i consiglieri regionali Titta Meucci e Stefano Scaramelli, aderisce alla nuova formazione di Matteo Renzi Italia Viva, diventando il primo esponente della giunta guidata da Enrico Rossi a rispondere direttamente a Matteo Renzi.

LEGGI ANCHE: VACCINI, ASSESSORE SACCARDI (SANITÀ TOSCANA): «VERIFICHEREMO. SE SI VUOLE RIVEDERE L’OBBLIGO LO SI FACCIA IN MODO CHIARO»

Un addio destinato a cambiare gli equilibri in Giunta a pochi messi dalle elezioni regionali che si preannunciano tra le più incerte della storia della Toscana. Saccardi è da sempre vicina a Matteo Renzi: (è stata vicesindaco del politico di Rignano sull’Arno a Palazzo Vecchio) e all’ultima tornata regionale ha preso 14.600 preferenze arrivando prima nel collegio di Firenze città, davanti perfino a Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale e ad oggi il nome più gettonato tra i Democratici per la candidatura a governatore.

Articoli correlati
La pediatria sociale, il Covid, il ricordo del fratello: Paolo Siani traccia il bilancio della sua attività politica ne “Una lucida follia”
«Mi sono accorto di aver dato un contributo tecnico importante in questi due anni, quindi vado avanti nel mio impegno politico» spiega il deputato Pd, che ricorda: «Solo Renzi è riuscito a convincermi a entrare in politica». I proventi del libro saranno devoluti alla Fondazione Pianoterra onlus per finanziare la prima borsa di studio in pediatria sociale
Commissione Sanità, Boldrini (Pd) eletta vicepresidente: «Mio obiettivo rafforzare SSN e professioni sanitarie»
«Porterò avanti anche gli impegni assunti prima del Covid, dall’inserimento della Fibromialgia nei Lea (Livelli essenziali di assistenza) ai provvedimenti di legge per bambini e adolescenti che soffrono di diabete Mellito di tipo I, cosiddetto infantile» sottolinea l'esponente del Partito democratico
Spesa sanitaria, Rostan (IV): «Aumenta divario Nord-Sud, sì a nuovi criteri di riparto»
Secondo la vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera «l’emergenza Covid ci ha mostrato l’importanza di avere omogeneità nella distribuzione delle risorse e nella gestione delle singole regioni. Il governo deve lavorare in questo senso per colmare differenze che non sono in alcun modo tollerabili»
Italia Viva spinge per aderire al MES. De Filippo: «Ecco come possiamo rivoluzionare la sanità italiana con 36 miliardi»
In un documento dal titolo “MES, SÌ! (ecco perché)”, redatto da un gruppo di lavoro coordinato dal deputato Vito De Filippo, un piano di azione dettagliato: 10 miliardi per ospedali e personale sanitario, altri 10 miliardi per i servizi medici e l’assistenza territoriale, due miliardi alla digitalizzazione, 5 miliardi per la ricerca e 8 miliardi per imprese e trasporti
Toscana, il presidente Rossi incontra gli specializzandi e garantisce numero massimo di borse
«Oggi abbiamo avuto una riunione in regione insieme al presidente della regione Toscana Enrico Rossi e alle associazioni di rappresentanza degli specializzandi. Con questo incontro, considerando quello avvenuto la scorsa settimana, il Presidente ha avuto modo di incontrare tutte le associazioni degli specializzandi». Così in una nota Stefano Manai, Responsabile nazionale della formazione medico sanitaria […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...