Politica 14 Giugno 2022 14:58

«Serve piano di assunzioni per case e ospedali di comunità». Parla Annamaria Parente, presidente commissione Sanità

«Dall’infermiere di famiglia all’emergenza-urgenza, ecco su cosa lavoreremo in questo scorcio di legislatura»

di Francesco Torre

Riforma del settore dell’emergenza-urgenza, riconoscimento dell’autista soccorritore, infermiere di famiglia e psicologo delle cure primarie. Sono questi i temi su cui si concentrerà il lavoro della commissione Igiene e Sanità del Senato in questo ultimo scorcio di legislatura secondo quanto annunciato dalla presidente Annamaria Parente (Italia Viva) a Sanità Informazione. Dopo il lungo periodo dell’emergenza Covid, con l’attività parlamentare schiacciata dai decreti Covid, spazio ora ai disegni di legge di iniziativa parlamentare, che dovranno andare di pari passo alla riforma della medicina del territorio collegata al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Sul tema la commissione ha avviato un Affare assegnato che si sta per concludere e che terminerà con suggerimenti – come anticipa la presidente Parente – inerenti la sostenibilità finanziaria del sistema sanitario e un piano di assunzioni dedicato per case e ospedali di comunità.

Presidente, il DM71 sta andando nella direzione giusta?

«Il ministro sta portando a termine il DM71 che dobbiamo accompagnare con un piano di assunzione. Dovremo superare quel tetto assunzionale per le regioni che non ce la fanno. I laboratori sono vuoti, così come i Pronto soccorso. Serve una politica di assunzioni e una che promuova una formazione adeguata, perché anche per avere la medicina domiciliare bisogna che il personale sia formato, a partire dal personale infermieristico. Speriamo in Parlamento di sostenere l’azione del governo in termini di risorse umane».

La commissione da lei presieduta sta affrontando un Affare assegnato sul tema della medicina del territorio. Che indicazioni darete?

«Ci concentreremo su questi due punti fondamentali: la sostenibilità finanziaria del sistema sanitario e un piano di assunzioni perché le case di comunità, così come gli ospedali, devono avere il personale adeguato. Dobbiamo garantire che ci sia un continuum tra assistenza domiciliare, medicina del territorio e ospedale e viceversa. Non possiamo concepire più una sanità a compartimenti stagni ma garantire questo continuum».

La legislatura sta per finire. Su cosa lavorerete in questi mesi finali?

«Con la fine dello stato di emergenza dovremo avere una dialettica più stringente tra governo e Parlamento per portare a termine alcuni atti legislativi ad iniziativa parlamentare. Penso all’infermiere di famiglia, allo psicologo di cure primarie, alla riforma del 118 e dell’autista soccorritore. C’è anche un disegno di legge in Parlamento per lo sport in ricetta medica. In questi mesi d’accordo con il governo dovremo portare a termine questi disegni di legge».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Medicina territoriale, Cavicchi: «DM71 è una controriforma, non si può spaccare il medico di famiglia a metà»
Il professore di Sociologia delle organizzazioni sanitarie contesta la riforma dell’assistenza sanitaria territoriale in atto e mette in guardia dal rischio privatizzazione: «L’obiettivo è quello di mandare in pensione il medico di medicina generale pubblico e di sostituirlo con delle agenzie private, tremo all’idea»
di Francesco Torre
ECM, Leoni (Fnomceo): «Prima responsabilità verso il paziente. Per deontologia e per legge»
L’intervista a tutto tondo a Sanità Informazione: «Formazione ECM uno stimolo ogni giorno. Investire sul personale medico e infermieristico, riprogrammare le risorse per la sanità territoriale. Bisogna considerare la sanità come un investimento e non come un costo in termini di salute dei cittadini»
Budget di salute, cannabis, Riforma IRCCS nella settimana parlamentare. Ma il Covid torna ad allarmare la politica
Poche leggi sanitarie in Parlamento dal 27 giugno al 2 luglio: alla Camera si discute la pdl per depenalizzare la coltivazione domestica di quattro piantine di cannabis. In commissione Affari sociali continua l’esame della proposta per l’introduzione del budget di salute, misura dedicata a garantire un percorso di vita personalizzato e autosufficiente alle persone con disabilità
di Francesco Torre
Sanità di prossimità: quale sarà il ruolo del farmacista?
Mandelli (FOFI): «Alcuni testi normativi sanciscono nuove funzioni per i farmacisti, in parte assunte durante l’emergenza, ma per il futuro ancora più estese e di natura strutturale. Saranno sempre di più i corresponsabili del raggiungimento di alcuni imprescindibili obiettivi di salute pubblica come l’incremento delle coperture vaccinali e la prevenzione con riguardo alle malattie non trasmissibili»
Rivoluzione digitale in Sanità, la Campania ai blocchi di partenza nonostante le difficoltà
«La pandemia ha scaldato i motori dell’innovazione, ora sotto con la sfida del PNRR»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 30 giugno, sono 546.396.932 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.334.351 i decessi. Ad oggi, oltre 11,73 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali