Politica 18 Marzo 2019

Quota 100, Sottosegretario al Lavoro Durigon (Lega): «Presto nuove assunzioni per gestire uscite nella sanità»

INTERVISTA | L’esponente di Governo della Lega intervenuto all’incontro dell’UDC “Politica e Impresa – Niente trucchi, solo lavoro” risponde ai nostri microfoni ai dubbi del mondo della sanità sull’esodo avviato con i pensionamenti di “Quota 100”

Ripartire dal lavoro, creare nuova occupazione e crescita. È stato questo il focus dell’evento UDC “Politica & Impresa, niente trucchi solo lavoro” che si è svolto presso l’Hotel Cristoforo colombo a Roma e a cui hanno preso parte Lorenzo Cesa, segretario nazionale Udc, Claudio Durigon, sottosegretario della Lega alle politiche del lavoro, Antonio Saccone, segretario regionale Udc e tanti altri esponenti politici.

«Quello del lavoro è un tema di fondamentale importanza: questo evento ha riunito personaggi che, secondo me, possono dare un impulso nuovo a quello che è il sistema politica ed impresa – ha dichiarato l’onorevole Claudio Durigon, sottosegretario della Lega alle politiche del lavoro a margine dell’evento -. L’obiettivo è mettere l’impresa al centro per creare occupazione».

L’esponente di Governo ha commentato anche Quota 100: «Noi siamo abituati ad un problema di esuberi, qui c’è la problematica contraria: trovare nuovi posti di lavoro nel più breve tempo possibile. Noi su questo stiamo già lavorando, è tutto sotto controllo – ha concluso il sottosegretario Durigon -. Il tema “sblocca cantieri” è molto importante, tra poco arriverà questo decreto che finalmente farà ripartire l’Italia. Ci hanno rimproverato che non c’erano soldi in finanziaria per gli investimenti invece erano già lì fermi e pronti, dobbiamo solo velocizzare. L’Italia ha un grosso problema: deve spendere i soldi».

Articoli correlati
Cefalea cronica malattia sociale, Camera approva Ddl. Lazzarini (Lega): «Ai primi posti come malattia invalidante, in Ue costa 111 miliardi»
La patologia, accertata da almeno un anno nel paziente mediante diagnosi che ne attesti l'effetto invalidante, sarà riconosciuta come malattia sociale. La deputata della Lega da anni si batte per questo: «Quando si viene in contatto con la vita reale di queste persone si capisce cosa hanno passato, c’è anche chi ha sfiorato il suicidio». Ora il testo passa al Senato, iter dovrebbe essere veloce
Umbria, inchiesta scuote la regione: arrestati segretario Pd e assessore Sanità Barberini per irregolarità nei concorsi
Nell'indagine sarebbero coinvolti anche 6 dirigenti dell'azienda ospedaliera, tra i quali il direttore generale e il direttore amministrativo dell'Azienda ospedaliera Emilio Duca. Perquisita l’abitazione e gli uffici del presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini
Sanità, le novità del Def 2019: assunzioni, digitalizzazione e liste d’attesa
In attesa dell’approvazione del Def (Documento di Economia e Finanza), prevista nelle prossime ore, è stata diffusa la bozza del Programma nazionale di Riforma (uno degli allegati al Def). Tra i settori oggetto di riforma, un capitolo è dedicato alla Sanità.
Sanità pubblica, Monaco (Fnomceo): «Contratti bloccati. Dal governo basta promesse, servono fatti»
Milioni di euro di straordinari non pagati e milioni di euro per il mancato turn over e le mancate assunzioni. Queste, secondo Fnomceo, sono le cifre che lo Stato sta risparmiando sul lavoro dei medici
Enpam, ad aprile adeguamento pensioni: ecco le cifre. Oliveti: «Sempre attenti al costo crescente della vita»
Ci sarà un incremento di 83 centesimi ogni cento euro per le pensioni lorde sino a € 2.198,82 mensili. Oltre questo limite, l’aumento sarà dello 0,55% (pari al 50% dell’indice), cioè 55 centesimi ogni 100 euro