Politica 8 Febbraio 2021 08:26

Parlamento fermo per la crisi ma le audizioni proseguono: attesa per Brusaferro, Urbani e Ippolito

Camere convocate a domicilio in attesa che Mario Draghi componga la squadra di governo e si presenti per la fiducia. Intanto continuano le audizioni sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. In Commissione Sanità si approfondisce il tema dei vaccini con il professor Guido Silvestri

Parlamento fermo per la crisi ma le audizioni proseguono: attesa per Brusaferro, Urbani e Ippolito

Camera e Senato non sono state mai così vuote come in questo inizio di febbraio. Colpa della crisi di governo che ha di fatto semi-paralizzato l’attività del Parlamento. Uno stallo che non dovrebbe durare molto a lungo: il presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi sta procedendo spedito nelle consultazioni ed è possibile che già nel fine settimana il nuovo governo possa giurare al Quirinale. Come concordato da tutte le forze politiche, non si arrestano però le audizioni nelle Commissioni sulla proposta di Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Di particolare rilievo saranno le parole della Corte dei Conti, del Presidente dell’Ufficio parlamentare di bilancio Giuseppe Pisauro e della Banca d’Italia.

Commissione sanità

La Commissione presieduta da Annamaria Parente riparte da dove si era interrotta la settimana scorsa. Martedì 9 febbraio sarà il turno prima di Emanuele Scafato, direttore del Centro dell’OMS per la ricerca e la promozione della salute sull’alcol e le problematiche alcol correlate, direttore dell’Osservatorio nazionale alcol, Centro nazionale dipendenze e doping dell’Istituto Superiore di Sanità nell’ambito dell’affare assegnato n. 569 – Potenziamento e riqualificazione della medicina territoriale nell’epoca post Covid.

Sul tema dei vaccini anti Covid parola al professor Claudio Mastroianni, professore ordinario di malattie infettive presso l’Università La Sapienza di Roma e direttore dell’Unità di Malattie infettive del Policlinico Umberto I di Roma. Sull’affare assegnato n. 621 – Impatto della didattica digitale integrata (DDI) sui processi di apprendimento e sul benessere psicofisico degli studenti alle 13 è il turno di USMI – Unione superiori maggiori d’Italia e CISM – Conferenza italiana superiori maggiori, Consorzio ELIS, Co.N.P.Ed – Coordinamento nazionale pedagogisti ed educatori. Nel pomeriggio sul tema dei vaccini parlerà il Professor Guido Silvestri, professore ordinario e direttore del Dipartimento di Patologia della Facoltà di medicina della Emory University di Atlanta. Infine, in sede consultiva, continua l’esame del DDL 2066 (Decreto legge 2/2021 – ulteriori disposizioni contenimento Covid-19 ed elezioni 2021).

Commissione Affari Sociali

Anche la Commissione presieduta da Marialucia Lorefice continua senza sosta le audizioni sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Martedì 9 febbraio alle ore 15 tocca a Federsanità-Confederazione Federsanità Anci regionali. Poi Giovanni Leonardi, direttore generale della Direzione generale della ricerca e dell’innovazione in sanità del Ministero della salute, e Pasqualino Rossi, direttore Ufficio 4 sicurezza ambientale e prevenzione primaria del Ministero della salute. Alle 16.30 attesa per Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità. Sarà seguito da Andrea Urbani, Direttore generale della Direzione generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute, da Giuseppe Ippolito, direttore scientifico Istituto nazionale malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, e Maria Paola Landini, direttore scientifico Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna.

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Elezioni, CIMO-FESMED: «No a slogan o promesse irrealizzabili. Proposte concrete per salvare SSN»
«Le domande sono numerose, e le risposte di certo non semplici – commenta Guido Quici, Presidente CIMO-FESMED-. Ma ci auguriamo che trovino spazio nei programmi elettorali di tutti gli attori in campo, in attesa del dibattito pubblico organizzato dall’intersindacale della dirigenza medica e sanitaria in programma per il prossimo 14 settembre»
Dal Dl Semplificazione al Ddl Concorrenza, le ultime misure all’esame del Parlamento
Anche dopo lo scioglimento delle Camere, come chiesto dal presidente della Repubblica, Camera e Senato lavorano per convertire gli ultimi provvedimenti. Anche Delega fiscale e Dl Trasporti in calendario
di Francesco Torre
Senato, la sanità perde la sua Commissione ad hoc. La protesta di CIMO-FESMED
A partire dalla prossima legislatura le competenze dell'attuale dodicesima Commissione Igiene e Sanità del Senato confluiranno nella nuova decima Commissione “Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale”. Una scelta che non convince la Federazione CIMO-FESMED
Appello FNOMCeO a tutte le forze politiche: «Rilanciare il Servizio sanitario nazionale»
Anelli: «L’auspicio è che il nuovo Parlamento e il nuovo Governo siano sempre attenti alle tematiche relative alla salute dei cittadini e al lavoro dei professionisti della sanità»
Legislatura al capolinea ma Parlamento ancora al lavoro su Dl Semplificazione e Ddl Concorrenza
Alcune misure già incardinate nelle settimane scorse dovranno comunque vedere la luce nonostante lo scioglimento delle Camere, anche per ottenere i fondi del PNRR. Nel Dl Semplificazione anche lo sconto IVA per la sanità privata non accreditata e l’estensione del credito di imposta alle aziende farmaceutiche nelle attività di ricerca
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale