Politica 9 Luglio 2021 13:18

Origine virus, Formentini (Lega): «Ecco perché serve una Commissione d’inchiesta»

Le Commissioni Affari Sociali ed Esteri della Camera stanno esaminando la possibilità. Il leghista Formentini, fautore dell’iniziativa: «Serve un’iniziativa politica per fare pressione sulla Cina affinché si apra al mondo e si possa conoscere la verità»

Origine virus, Formentini (Lega): «Ecco perché serve una Commissione d’inchiesta»

Una Commissione d’inchiesta per capire cosa è accaduto in Cina in quel fatidico autunno del 2019 quando è esplosa l’emergenza da Sars-Cov-2. È la proposta presentata dal leghista Paolo Formentini e su cui sono chiamate ad esprimersi le Commissioni Affari Sociali ed Esteri di Montecitorio.

«Non si tratta di una Commissione d’inchiesta sul modo in cui l’Italia ha affrontato l’emergenza pandemica, come qualcuno aveva paventato. Questa Commissione vuole indagare sull’origine del coronavirus. Anche il professor Giorgio Palù, presidente dell’Aifa, non solo ha sostenuto l’utilità della Commissione d’inchiesta ma anche l’utilità di una pressione politica per poter indagare a fondo», spiega il deputato leghista Paolo Formentini.

La Commissione, composta da venti deputati, sarà in carica 18 mesi, avrà gli stessi poteri della magistratura e potrà avvalersi dell’opera di agenti e ufficiali di polizia giudiziaria e di tutte le collaborazioni che riterrà necessarie. Potrà secretare le sedute e ascoltare i servizi segreti. Al termine dei lavori dovrà presentare una relazione al Parlamento.

«La Commissione d’inchiesta serve a far sì che l’Italia prenda parte a quello che è lo sforzo internazionale sul tema – aggiunge Formentini -. Oggi sembra esserci una nuova volontà di andare a fondo sul tema, manifestata prima dal presidente Trump e poi anche da Biden. C’è già stata una missione dell’OMS a Wuhan ma aveva una composizione non soddisfacente e ogni scienziato occidentale aveva al fianco uno scienziato cinese. Serve un’iniziativa politica per fare pressione sulla Cina affinché si apra al mondo e si possa conoscere la verità. Come ha affermato lo stesso Palù, speriamo che non ci vogliano venti anni per sapere la verità come è accaduto in Russia quando un virus scappò da un laboratorio».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Gli anelli deboli della crisi? Rasi (Consulcesi): «Frammentarietà e implementazione delle decisioni del governo»
«La colpa dei 133 mila morti di Covid-19 in Italia è da ritrovare anche nell’assenza di standardizzazione del trasferimento delle conoscenze che man mano si acquisivano, che invece doveva essere rapido e immediato»
IV ondata Covid e influenza stagionale, Cricelli (SIMG): «Il picco dei due virus coinciderà per la prima volta dall’inizio della pandemia»
Tra Covid, influenza, vaccini e malati cronici il lavoro dei medici di famiglia quintuplica. Il presidente SIMG: «L’influenza ha superato il livello epidemico stagionale. Il picco è previsto, in anticipo, per la fine dell’anno»
di Isabella Faggiano
Cosa si può fare (o non fare) in zona gialla?
Ora che, dopo mesi di un’Italia interamente bianca, abbiamo di nuovo una Regione in zona gialla (il Friuli Venezia Giulia), è bene rinfrescarsi la memoria su quali limitazioni vengono di nuovo imposte per limitare il contagio da Covid-19. In particolare ora che al green pass si è aggiunto il super green pass. Ma cosa si […]
Variante Omicron, Speranza al G7: «Ora supportare concretamente vaccinazione nei Paesi più fragili»
Le parole del Ministro della Salute nell’incontro convocato per discutere della nuova variante proveniente dal Sudafrica. Intanto sono 33 i casi confermati ma nessun morto o caso grave
Il primo ospedale Covid d’Italia si tinge di rosa. A Castel San Giovanni nasce l’ospedale delle donne
Cattadori (U.O. Qualità e Ricerca): «Abbiamo trasformato una grande difficoltà, come quella della gestione dell’emergenza Covid, in un’opportunità. Durante la pandemia era necessario continuare a garantire cura e assistenza in sicurezza e ci siamo attrezzati per farlo»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al primo dicembre, sono 262.857.019 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 5.216.780 i decessi. Ad oggi, oltre 7,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dall...
Ecm

Proroga ECM in scadenza, De Pascale (Co.Ge.A.P.S.): «Inviate agli Ordini posizioni formative degli iscritti»

Il presidente del Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie a Sanità Informazione: «Pronti ad affrontare fine proroga, poi Ordini valuteranno che azioni intraprendere con inadem...
Salute

Covid-19, tre categorie per 10 potenziali terapie contro il virus

La Commissione Europea sta definendo una rosa di 10 potenziali terapie per il Covid-19. Come agiscono questi farmaci? Quando è possibile somministrali? A chi? Risponde, a Sanità Informaz...
di Isabella Faggiano