Politica 9 Luglio 2021 13:18

Origine virus, Formentini (Lega): «Ecco perché serve una Commissione d’inchiesta»

Le Commissioni Affari Sociali ed Esteri della Camera stanno esaminando la possibilità. Il leghista Formentini, fautore dell’iniziativa: «Serve un’iniziativa politica per fare pressione sulla Cina affinché si apra al mondo e si possa conoscere la verità»

Origine virus, Formentini (Lega): «Ecco perché serve una Commissione d’inchiesta»

Una Commissione d’inchiesta per capire cosa è accaduto in Cina in quel fatidico autunno del 2019 quando è esplosa l’emergenza da Sars-Cov-2. È la proposta presentata dal leghista Paolo Formentini e su cui sono chiamate ad esprimersi le Commissioni Affari Sociali ed Esteri di Montecitorio.

«Non si tratta di una Commissione d’inchiesta sul modo in cui l’Italia ha affrontato l’emergenza pandemica, come qualcuno aveva paventato. Questa Commissione vuole indagare sull’origine del coronavirus. Anche il professor Giorgio Palù, presidente dell’Aifa, non solo ha sostenuto l’utilità della Commissione d’inchiesta ma anche l’utilità di una pressione politica per poter indagare a fondo», spiega il deputato leghista Paolo Formentini.

La Commissione, composta da venti deputati, sarà in carica 18 mesi, avrà gli stessi poteri della magistratura e potrà avvalersi dell’opera di agenti e ufficiali di polizia giudiziaria e di tutte le collaborazioni che riterrà necessarie. Potrà secretare le sedute e ascoltare i servizi segreti. Al termine dei lavori dovrà presentare una relazione al Parlamento.

«La Commissione d’inchiesta serve a far sì che l’Italia prenda parte a quello che è lo sforzo internazionale sul tema – aggiunge Formentini -. Oggi sembra esserci una nuova volontà di andare a fondo sul tema, manifestata prima dal presidente Trump e poi anche da Biden. C’è già stata una missione dell’OMS a Wuhan ma aveva una composizione non soddisfacente e ogni scienziato occidentale aveva al fianco uno scienziato cinese. Serve un’iniziativa politica per fare pressione sulla Cina affinché si apra al mondo e si possa conoscere la verità. Come ha affermato lo stesso Palù, speriamo che non ci vogliano venti anni per sapere la verità come è accaduto in Russia quando un virus scappò da un laboratorio».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
DL Riaperture, via libera dalla Camera. Cosa cambia per mascherine, isolamento, green pass e obbligo vaccinale
Il provvedimento recepisce la fine dello stato di emergenza. Prorogato lo smart working per i lavoratori fragili. Medici in quiescenza potranno continuare a ricevere incarichi di lavoro autonomo
di Francesco Torre
Come la ricerca cambia i dogmi e suggerisce soluzioni nuove: il Sars-CoV-2 infetta anche i batteri
La ricerca nasce dall’iniziativa di 3 società italiane, Craniomed group (Avellino), Marsanconsulting, (Napoli) e ISB Ion Source (Milano)
Epatiti misteriose, il microbiologo: «Adenovirus resta indiziato numero 1, non si esclude correlazione con Sars-CoV-2»
Il responsabile di Microbiologia del Bambino Gesù sulle epatiti virali acute nei bambini: «Lockdown e mascherine potrebbero aver scatenato un debito immunitario». Quali sono i sintomi da tenere d'occhio
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi