Politica 7 Agosto 2019

Odontoiatra di famiglia, la proposta Pd per garantire il diritto alle cure

«Come c’è la scelta del pediatra e del medico di base – spiega la senatrice del Partito Democratico Paola Boldrini – dobbiamo prevedere che ci sia la scelta dell’odontoiatra di famiglia al quale fare riferimento»

Immagine articolo

Un odontoiatra di famiglia per le cure primarie, è la proposta di legge avanzata dalla senatrice del Partito Democratico, Paola Boldrini. Il progetto di legge amplierebbe maggiormente l’offerta della Medicina Generale: «Come c’è la scelta del pediatra e del medico di base – spiega la senatrice – dobbiamo prevedere che ci sia la scelta appunto dell’odontoiatra di famiglia al quale fare riferimento».

«Ho presentato questa proposta di legge proprio perché mi sono accorta che molte persone, anche osservandole, hanno delle problematiche dovute al fatto che dal punto di vista economico non possono permettersi di andare dal dentista», continua la senatrice del Partito Democratico. Secondo il IX Rapporto Rbm-Censis presentato lo scorso giugno in occasione del “Welfare Day 2019”, gli italiani pagano di tasca propria il 92% delle cure odontoiatriche con un costo medio più elevato rispetto ad altri tipi di spesa sanitaria (575 euro di media).

LEGGI: #UNGIORNOCON | IGIENISTA DENTALE. DASCOLA (AIDI): «COSÌ MIGLIORIAMO IL SORRISO DEI NOSTRI PAZIENTI»

«L’igiene dentale è la prima porta della salute di tutto il corpo – continua la senatrice Boldrini – quindi manca un pezzo nel diritto alla salute delle persone che costituzionalmente è garantito dall’articolo 32 della Costituzione. Mettiamo una prima pietra per vedere almeno di parlarne. Perché un conto avere un problema ad esempio ad un braccio o ad una mano, allora tutti si prodigano per risolverlo. Quando c’è un problema dentale molte persone evitano di andare, perché sanno che è molto costoso. Allora cominciamo a parlare anche delle prime cure per poter intervenire in maniera più puntuale. Ovviamente ci sarà un problema di costi, ma questo non ci esime da non poter intanto cominciare a ragionarci sopra, sempre perché mi rendo conto che le persone hanno bisogno di più salute e invece anche da questo punto di vista si curano meno». Conclude la senatrice Boldrini: «L’importante a mio parere è di cominciare a parlarne, perché è veramente un tema molto sentito».

Articoli correlati
Laurea abilitante in Medicina, Pd: «Università non danno istruzioni su tirocini, pronto emendamento»
Una nota firmata dalle senatrici Boldrini e Iori e da Stefano Manai, responsabile formazione dei Dem, sottolinea: «Dl 17 marzo ha abolito esame di Stato, ora dobbiamo dare subito aggiornamenti a questi ragazzi e non lasciarli sentire abbandonati a loro stessi»
Coronavirus, D’Amato: «Parte la nuova app ‘Lazio Doctor Covid’»
La nuova app nasce in collaborazione con i medici di medicina generale e permetterà il rapido monitoraggio delle persone in sorveglianza domiciliare per Covid-19 nel Lazio
Coronavirus, in Brianza numeri sotto controllo ma ai medici di famiglia servono mascherine, guanti e camici per visite a casa
Il racconto del dottor Ruggero Molteni, medico di base a Cesano Maderno: «Ambulatori tranquilli, ma telefoni roventi. Paura e terrore, tutti chiedono di fare il tampone»
di Federica Bosco
Coronavirus, Scotti (Fimmg): «Subito DPI adeguati negli ambulatori. Se salta la medicina territoriale salta tutto»
«Dotatemi delle giuste protezioni e andrò io oggi stesso a sostituire i colleghi in quarantena nel lodigiano. Il vero problema non è la gravità dell’infezione ma la velocità di contagio, che potrebbe far saltare i servizi sanitari»
Coronavirus, i medici di famiglia ai pazienti con sintomi sospetti: «Non venite negli studi». In arrivo schede per triage telefonico
FIMMG e SIMG mettono in campo un protocollo. Scotti: «Nessun allarmismo, solo misure di prevenzione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 31 marzo, sono 786.291 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 37.820 i decessi e 166.088 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA   Bollettino...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...