Politica 13 Settembre 2019

Governo, Sandra Zampa è il nuovo sottosegretario alla Salute

L’ex deputata del Partito Democratico, vicinissima a Romano Prodi, in passato si è occupata di sanità in relazione al suo impegno verso le fasce più deboli. Affiancherà il nuovo viceministro, Pierpaolo Sileri

Sandra Zampa è il nuovo sottosegretario alla Salute. L’ex deputata del Partito Democratico ha avuto la meglio dopo giorni di trattative. Infatti, la partita sui sottosegretari, che il premier Giuseppe Conte avrebbe voluto chiudere entro giovedì, si è sbloccata solo nella tarda mattinata di venerdì con un Consiglio dei Ministri lampo.

Sandra Zampa, classe ’56, è giornalista professionista e laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Bologna. Dopo le esperienze giornalistiche a Repubblica, Asca e Dire (di cui è stata fondatrice), dal 2004 ha lavorato con Romano Prodi, prima alle elezioni amministrative regionali del 2005, poi alle politiche del 2006. Dal 2007 al 2008 come capo ufficio stampa e comunicazione della Presidenza del Consiglio. Vicinissima all’ex presidente Prodi, nel 2013 è stata eletta vicepresidente del Partito Democratico. Attualmente è membro titolare del Consiglio d’Europa.

LEGGI: SALUTE, PIERPAOLO SILERI (M5S) È IL NUOVO VICE MINISTRO: ECCO LE SUE IDEE PER LA SANITÀ

Deputata nella precedente legislatura, per il diritto alla salute è stata prima firmataria di una proposta di legge riguardante l’assistenza sanitaria alle persone senza fissa dimora attraverso l’iscrizione di quest’ultimi «negli elenchi relativi al comune in cui si trovano», così da poter usufruire dei servizi offerti dalle Asl.

Il neo sottosegretario affiancherà il lavoro del ministro della Salute, Roberto Speranza e dell’appena nominato viceministro, Pierpaolo Sileri.

Articoli correlati
Salute nelle città, arriva anche in Italia l’Health City Manager: corsi aperti a medici e operatori sanitari
ANCI e Health City Institute promuovono la formazione di un nuovo professionista che avrà il compito di coordinare e attivare attività comunali in ambito di salute. Tra i promotori il vicepresidente ANCI Pella. Plauso anche del ministro Speranza
Servizio Sanitario Nazionale: la FNOMCeO apre il Cantiere per le riforme
«Un cantiere per ricostruire il nostro SSN lasciandone intatte le fondamenta: i principi cardine di universalità, uguaglianza ed equità – spiega il presidente della FNOMCeO, Filippo Anelli - una fucina di idee nella quale prenderanno forma proposte concrete su cui puntare, investendo risorse»
Salute maschile, gli endocrinologi: «Attenzione alle patologie “femminili” che colpiscono anche gli uomini»
Tra le malattie nascoste l’anoressia, l’osteoporosi e la pubertà precoce. 1 uomo su 4 soffre di anoressia, 1 su 10 di osteoporosi
Cellulare e tumore, per i giudici il nesso c’è. L’otorino: «Sicuramente causa cambiamenti fisiologici»
Accolto dalla Corte d'Appello di Torino il ricorso di un lavoratore che ha utilizzato il telefono aziendale per anni e ha sviluppato poi una forma tumorale. L’Inail dovrà corrispondere un vitalizio, ma la scienza sul tema continua ad essere divisa. Il dottor Attanasio: «È vero che non ci sono evidenze scientifiche ma non si può escludere che un’esposizione continua a radiofrequenze non faccia danni»
E-cig e sigarette: sono più di 700mila gli italiani che le fumano insieme. E i rischi per i polmoni triplicano
Secondo uno studio della University of California l’abitudine, sempre più in voga, di alternare le due modalità di fumo è una pratica da abbandonare
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...