Politica 1 Agosto 2018

Conferenza Regioni, via libera al riparto di 110,1 miliardi del fondo sanitario. Borse MMG aumentano di 800 unità

Assegnati 75 milioni del Fondo disabili alle Regioni a statuto ordinario. Saitta (Coordinatore Commissione Salute): «Gli specializzandi dell’ultimo anno operino immediatamente nell’ambito del sistema sanitario. L’auspicio è che il Governo riallinei il Fondo sanitario a livelli pari a quelli di altri Paesi europei e che soprattutto termini la stagione dei tagli»

Immagine articolo

«Dopo l’accordo politico che le Regioni avevano raggiunto a febbraio, finalmente oggi esprimiamo l’intesa sulla ripartizione del Fondo Sanitario 2018. Complessivamente 110,1 miliardi di euro, in gran parte per il così detto fondo indistinto, a cui bisogna aggiungere 1,1 miliardi di euro per i fondi vincolati agli obiettivi del piano sanitario». Lo preannuncia il vicepresidente Giovanni Toti (Presidente della Liguria) al termine della Conferenza delle Regioni e delle province autonome.

Da evidenziare, l‘aumento di 800 unità del numero delle borse di studio per i medici di famiglia «senza finanziamenti aggiuntivi», come spiega il Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni Antonio Saitta (Assessore Regione Piemonte), ma «utilizzando parte del fondo degli obiettivi di piano per questa emergenza».

Il Coordinatore pone poi l’accento sull’«emergenza sanitaria nazionale» rappresentata dalla «nota mancanza di medici specialisti che sta determinando in tutta Italia la chiusura di alcuni reparti: sicuramente occorre adeguare l’offerta formativa, come chiedono le Regioni da tempo, alle esigenze del Sistema Sanitario; ma nell’immediato bisogna che gli specialisti dell’ultimo anno possano operare immediatamente nell’ambito del sistema sanitario».

«Ora il nostro auspicio – conclude Saitta- è che il Governo rispetti gli impegni programmatici preannunciati, riallineando il Fondo sanitario a livelli pari a quelli di altri Paesi europei e che soprattutto termini la stagione dei tagli».

LEGGI ANCHE: SANITÀ, LE RICHIESTE DELLE REGIONI AL MINISTRO. SAITTA: «NUOVE ASSUNZIONI E 2600 BORSE DI STUDIO IN PIÙ»

Il Vicepresidente Giovanni Toti annuncia anche il «sostanziale» via libera al decreto di riparto del fondo per le spese relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali. Come evidenziato in una nota della Conferenza delle Regioni, «non sarà possibile esprimere l’intesa nel corso della Conferenza Unificata poiché le Regioni a Statuto Speciale hanno manifestato il proprio dissenso per il fatto di non essere state incluse nella ripartizione. Le Regioni a Statuto Ordinario hanno però concordato all’unanimità e proposto al Governo una ripartizione delle risorse per l’80% attribuita in base al numero degli alunni con disabilità iscritti nelle scuole secondarie di II grado e per il 20 % basata sulla spesa media del periodo 2012-14».

«Complessivamente – spiega Toti – 75 milioni che saranno assegnati alle Regioni a statuto ordinario, che a loro volta li ripartiranno a Province e Città metropolitane per far fronte soprattutto alle esigenze di trasporto degli alunni con disabilità delle scuole secondarie superiori. Abbiamo chiesto però al Governo – ha concluso Toti – di far diventare strutturale questo fondo e di incrementarlo fino al raggiungimento del fabbisogno che l’esecutivo stesso ha stimato pari a 112 milioni».

 

ECCO LA TABELLA CON IL RIPARTO DELLE QUOTE DEL FONDO SANITARIO 2018 REGIONE PER REGIONE:

REGIONI Totale quota indistinta e premialità al netto della fibrosi cistica compresi riparti vaccini, stabilizzazioni
Piemonte 8.137.971.230
Valle d’Aosta 231.945.936
Lombardia 18.158.178.517
Bolzano 927.782.462
Trento 969.322.788
Veneto 8.919.090.361
Friuli Venezia Giulia 2.266.754.834
Liguria 3.059.738.290
Emilia Romagna 8.165.258.685
Toscana 6.935.285.451
Umbria 1.647.975.764
Marche 2.834.398.063
Lazio 10.623.912.589
Abruzzo 2.419.100.192
Molise 576.353.706
Campania 10.352.482.617
Puglia 7.305.302.858
Basilicata 1.054.384.450
Calabria 3.526.310.312
Sicilia 9.028.354.127
Sardegna 3.016.066.002
Totale 110.155.969.235

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

 

Articoli correlati
Morte Anastasi, AISLA Firenze fa chiarezza sulla SLA e ricorda l’importanza delle cure palliative
Dopo la morte di Pietro Anastasi, AISLA Firenze, sezione fiorentina di AISLA Onlus, intende diffondere informazioni corrette sulla malattia. In occasione di eventi tragici come questo purtroppo si susseguono notizie sensazionalistiche, prive nella maggior parte dei casi di una adeguata conoscenza della malattia. Si ricorda che l’età media di insorgenza della SLA sporadica è di […]
«Un unico modello virtuoso per tutte le Regioni». La ricetta del viceministro Sileri per il SSN
«Se c’è un modello di cardiologia, di chirurgia o di governance che funziona, quel modello va copiato e trasmesso in tutta Italia. Così supereremo le diseguaglianze»
Ictus cerebrale, la storia del giornalista Rai Andrea Vianello. «Non riuscivo più a parlare»
«Il 2 febbraio dello scorso anno ho avuto un ictus, ho subito un’operazione d’urgenza, e quando mi sono risvegliato non riuscivo più a parlare. Proprio io, che sapevo solo parlare: non potevo dire nemmeno i nomi dei miei figli». Ha affidato a Twitter il racconto dell’evento drammatico che lo ha colpito il giornalista Rai Andrea […]
Dalla Mesopotamia ad oggi, Gian Antonio Stella racconta “La lunga battaglia dei disabili per cambiare la storia”
Nel suo ultimo libro la firma del Corriere della Sera racconta di errori e orrori, incubi religiosi, pregiudizi. Poi sottolinea: «Presto avremo oltre 6 milioni di non autosufficienti, cosa stiamo facendo per loro?»
Disabilità, D’Arrando (M5S) lancia il ‘budget di salute’: «Così mettiamo la persona al centro di un progetto terapeutico personalizzato»
«L’obiettivo è un utilizzo virtuoso delle risorse economiche, sia pubbliche che private, affinchè la persona venga veramente sostenuta e reintegrata nella comunità», sottolinea la deputata M5S Celeste D’Arrando. Nella legge di Bilancio previsto un piano nazionale per la disabilità di 1,3 miliardi di euro
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

Ecm, Commissione nazionale proroga triennio 2017-2019. Un anno per recuperare i crediti mancanti

FNOMCeO: «Fino al 31 dicembre 2020 si possono acquisire crediti anche per il triennio 2014-2016». Confermato l’obbligo di 150 crediti per il periodo formativo 2020-2022. Roberto Stella: «Dopo pro...
Lavoro

Spese sanitarie in contanti e sgravi fiscali, cosa cambia per i professionisti della sanità

I pareri del fiscalista esperto in materia sanitaria Francesco Paolo Cirillo e del Tesoriere Sumai Napoli Luigi Sodano
Lavoro

«Il contratto sia applicato subito con incrementi e arretrati da gennaio 2020». I sindacati della dirigenza sollecitano le aziende

I sindacati che lo scorso 19 dicembre hanno firmato il nuovo contratto hanno sottoscritto una lettera aperta indirizzata agli enti del Servizio sanitario nazionale per chiedere l’immediata applicazi...