Voci della Sanità 27 Luglio 2021 17:41

Vaccini, Ianaro (M5S): «Italia e Ue appoggino sospensione brevetti al WTO o si rischia catastrofe»

«Meno dell’1% della popolazione dei Paesi più poveri è stato vaccinato, serve un impegno chiaro e deciso dell’Unione europea in questo senso» sottolinea la deputata e farmacologa del Movimento Cinque Stelle

«Al Consiglio Generale dell’Organizzazione Mondiale del Commercio si gioca una partita decisiva per la sospensione temporanea dei brevetti sul vaccino anti Covid: è fondamentale che l’Italia e tutti i Paesi dell’Unione europea appoggino con convinzione la proposta lanciata da India e Sudafrica, l’unica scelta percorribile, per mettere i vaccini a disposizione di tutti a prezzi accessibili». Così Angela Ianaro, deputata del MoVimento 5 stelle in commissione affari Sociali.

«Nella mozione approvata alla Camera a marzo a mia prima firma – continua la deputata – abbiamo impegnato il governo italiano a farsi promotore di questa scelta nelle sedi internazionali. Non è più tempo di tergiversare: secondo fonti giornalistiche oltre 100 bambini a settimana, molti dei quali con meno di 5 anni, sono morti in questo mese in Indonesia a causa del Coronavirus, il tasso più elevato al mondo».

«In tanti Paesi del terzo mondo – prosegue Ianaro -, come il Perù, il numero di bambini rimasti orfani a causa del Covid ha raggiunto livelli record. Da quando la proposta è stata presentata per la prima volta, quasi 10 mesi fa, la pandemia è peggiorata ulteriormente colpendo molti Paesi tra Africa, America Latina e Asia, e causando la morte di oltre 4 milioni di persone in tutto il mondo».

«La catastrofe umanitaria è dietro l’angolo, non c’è più un minuto da perdere: meno dell’1% della popolazione dei Paesi più poveri è stato vaccinato, serve un impegno chiaro e deciso dell’Unione europea in questo senso. Se non ora, quando?», conclude.

Articoli correlati
G20 Salute, approvato Patto di Roma. Impegno di tutti per vaccini ai Paesi più poveri
Il progetto COVAX non sta funzionando, o meglio non corre quanto il virus nella gara che il mondo intero affronta da oltre un anno
Record 5 miliardi di vaccini, ma nel mondo la distribuzione è iniqua
Il mondo ha stabilito un record: 5 miliardi di dosi di vaccino anti-Covid somministrate in soli nove mesi. Ma mentre in Portogallo l'81% della popolazione è completamente protetto e si parla già di terza dose, in Africa il record è dell'1,34%
Sostegni Bis, Ianaro (M5S): «Emendamento per prevedere sequenziamento Covid nelle strutture sanitarie»
«L’attività di sequenziamento ha consentito al mondo di identificare rapidamente il virus del Covid 19 ed è fondamentale un continuo monitoraggio della situazione epidemiologica per evitare il sovraccarico delle strutture ospedaliere che da oltre un anno sono sottoposte a stress indicibili. Purtroppo è molto carente e poco integrata nel nostro Servizio sanitario nazionale e per […]
Vaccini Covid, Figliuolo: «Dal 3 giugno prenotazioni aperte a tutte le classi di età»
L'annuncio del Commissario straordinario per l'emergenza Covid durante la visita all'Umbria Fiere. Dal 3 giugno ogni Regione potrà permettere a chi ha più di 16 anni di prenotare il vaccino, 20 milioni le dosi a disposizione. Figliuolo però insiste sugli over 60: solo il 60% è immunizzato
Vaccini Covid, Provenza (M5S): «Programmazione attenta per immunizzare i più giovani»
«Ho sollecitato il ministro ad assicurare azioni adeguate ed efficaci anche per la fascia di età 12-15 anni», ha spiegato l'onorevole Nicola Provenza intervenuto nel corso di un Question time
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 22 settembre, sono 229.563.544 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.709.292 i decessi. Ad oggi, oltre 5,96 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco