Voci della Sanità 4 Dicembre 2018

Vaccini, a Perugia convegno SIMEDET e CISL Umbria contro la disinformazione: «Rispondere con evidenze scientifiche a chi parla senza conoscere»

Tra i relatori i professori Gaetano Maria Fara e Susanna Esposito. Il titolo dell’incontro è “La vaccinazione oggi: tra realtà e falsi miti”

Un convegno per ribadire la necessità di aumentare la copertura vaccinale nel nostro Paese ma senza punire i genitori inadempienti. È questo lo scopo del convegno organizzato dalla Simedet – Società Italiana di Medicina diagnostica e terapeutica, dalla Fp Cisl Medici Umbria dal titolo “La vaccinazione oggi: tra realtà e falsi miti” che si svolgerà a Perugia al Santa Maria della Misericordia, a partire dalle ore 9.

I lavori che si svolgeranno nel corso della mattina saranno presieduti dal dottor Tullo Ostillio Moschini, segretario generale regionale Cisl Medici Umbria, e da Michele Belladonna, segretario regionale Cisl Fp Umbria. Responsabili scientifici dell’incontro: il dottor Manuele Monti, responsabile medicina a ciclo breve Usl Umbria 1, e il dottor Igino Fusco Moffa, dirigente medico igiene e sanità pubblica Usl Umbria 1.

LEGGI ANCHE: SIMEDET, PARLA IL PRESIDENTE CAPUANO: «GRAZIE ALLA MULTIDISCIPLINARIETA’ PUNTIAMO A DARE UNA CORRETTA INFORMAZIONE IN SANITA’»

Prima di avviare le due sessioni previste dal programma formativo, porteranno il saluto l’assessore regionale sanità Luca Barberini, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, il segretario generale regionale Cisl Medici Tullo Ostillio Moschini, il segretario generale regionale Cisl Fp Umbria Ubaldo Pascolini e il presidente nazionale Simedet Fernando Capuano.

Nella prima sessione, moderata dal responsabile servizio igiene e sanità pubblica Usl Umbria 1 Massimo Gigli e dal responsabile medicina a ciclo breve Usl Umbria 1 Manuel Monti, si tratterà della “storia dei vaccini” grazie al contributo del professore Gaetano Maria Fara, past director dipartimento igiene e sanità pubblica dell’Università La Sapienza di Roma. Seguirà un focus sulla “Legge 119/2017 ed il Piano Nazionale prevenzione vaccinale 2017/2020” con Giuseppe Giordano del dipartimento contratto Cisl Medici. Si passerà quindi a “Immunobiologia vaccinale: antigeni, anticorpi e memoria immunitaria” con Marco Marziani dell’Istituto Mediterraneo di ematologia, infine “Vaccini e vaccinazioni nella prevenzione delle malattie infettive” con il professor Franco Baldelli capo-dipartimento malattie infettive dell’Università di Perugia.

Dopo una breve pausa si avvierà la seconda sessione, che sarà moderata dal membro del collegio dei probiviri della Simedet Massimo Paggi e dal segretario regionale Cisl Fp Umbria Michele Belladonna. Si partirà con “La vaccinazione nel percorso nascita” con Caterina Magliocchetti, dirigente medico distretto Altotevere, e Selen Chiarini, infermiere Centro di salute Città di Castello, quindi “La vaccinazione nei bambini” con la professoressa Susanna Esposito, dipartimento di pediatria Università di Perugia. I lavori proseguiranno con “Vaccinazione, stato dell’arte, falsi miti” con il dott. Alberto Ferrando, pediatra e referente Simedet Liguria, poi “Il professionista sanitario impegnato in ambito vaccinale” con Edoardo Farinelli, dipartimento pediatria Università di Perugia. L’incontro si chiuderà con un focus dedicato alla “Medicina dei Viaggi: il ruolo dei vaccini” a cura del dott. Igino Fusco Moffa, dirigente medico igiene e sanità pubblica Usl Umbria 1.

LEGGI ANCHE: TROMBOEMBOLISMO VENOSO (TEV), E’ ITALIANO LO STUDIO “TEVERE” CHE AIUTERA’ I MEDICI D’URGENZA NELLA SCELTA DELLA PROFILASSI

Manuel Monti, responsabile medicina a ciclo breve dell’Ospedale di Assisi e vicepresidente nazionale SIMEDET, sottolinea che «la vaccinazione rappresenta una delle misure di sanità pubblica più efficaci per la protezione della salute sia individuale che collettiva in quanto il vaccino riduce o elimina la circolazione dei patogeni per i quali viene studiato e sviluppato e nell’ultimo secolo ha permesso di evitare 70mila morti e 4 milioni di contagiati. Dobbiamo rispondere con i dati e le evidenze scientifiche a chi non ha nessun tipo di conoscenza scientifica ma parla utilizzando la propria influenza dovuta dall’essere attori, personaggi televisivi. Per tale motivo abbiamo deciso di organizzare come SIMEDET, in stretto accordo con il principale sindacato della funzione pubblica, questo convegno in cui parteciperanno alcuni nomi di importanza europea come il prof Gaetano Maria Fara e la prof.ssa Susanna Esposito».

Il segretario regionale CISL FP Michele Belladonna sottolinea l’importanza del sindacato per iniziare un percorso di coinvolgimento nella costruzione di una campagna finalizzata alla sensibilizzazione degli operatori sanitari sul tema dei vaccini: «È importante -spiega – che il personale presente negli ospedali si vaccini, per evitare contagi fra gli stessi operatori sanitari e per i pazienti ricoverati e ciò deve avvenire lavorando sul piano educativo e informativo sin dall’Università».

Articoli correlati
La Fimp replica a D’Amato: «Nel Lazio i Pediatri sono 757 e non 1100»
«Le critiche rivolte al nostro operato ci amareggiano, ma non ci abbattono perché il nostro ruolo e il nostro compito principale rimane quello di tutelare la salute dei bambini e di sostenere le famiglie» così il Segretario della F.I.M.P Teresa Rongai
Vaccini antinfluenzali, Federfarma Roma: «Già esaurite le prime 20mila dosi»
Già disponibili altre 20mila dosi per la popolazione tra i 18 e i 59 anni. Cicconetti: «Ulteriore prova dell’importanza delle farmacie nel sistema salute regionale e italiano. Entrare nella rete di sorveglianza sanitaria ci permetterà di seguire i soggetti eventualmente positivi fino alla somministrazione del tampone»
Vaccini in farmacia. Magi (Omceo Roma): «Pronti a collaborare purché si cambi la norma. Altrimenti siamo tutti fuorilegge»
La posizione del presidente dell’ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, in merito al tavolo tecnico che si è svolto ieri in regione Lazio. «La legge purtroppo impedisce la presenza del medico in farmacia. La vaccinazione è e resta un atto medico»
Aumento casi Covid, Anelli (FNOMCeO): «Siamo preoccupati. Tamponi rapidi possono essere svolta»
Intervenuto al Congresso della Fimmg, il presidente della Federazione degli Ordini dei Medici: «Mai più carenza mascherine per medici. Superato il modello del medico di medicina generale che lavora da solo»
Influenza, per il 50% dei medici di famiglia le dosi di vaccino non saranno sufficienti
Sondaggio Fimmg: l'86% dei medici di famiglia aumenterà la presenza in studio per effettuare le vaccinazioni, ma il 66% segnala carenza di dpi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 26 ottobre, sono 43.018.215 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.153.964 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 ottobre: Ad oggi in I...
Contributi e Opinioni

«Tamponi Covid sui bambini: troppe prescrizioni che non tengono conto dei rischi intra-procedurali»

di prof. Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche all’Università degli Studi di Firenze
di Filippo Festini, Professore Associato di Scienze Infermieristiche generali, cliniche e pediatriche, Università di Firenze
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare