OMCeO, Enti e Territori 4 dicembre 2018

Vaccini, a Perugia convegno SIMEDET e CISL Umbria contro la disinformazione: «Rispondere con evidenze scientifiche a chi parla senza conoscere»

Tra i relatori i professori Gaetano Maria Fara e Susanna Esposito. Il titolo dell’incontro è “La vaccinazione oggi: tra realtà e falsi miti”

Un convegno per ribadire la necessità di aumentare la copertura vaccinale nel nostro Paese ma senza punire i genitori inadempienti. È questo lo scopo del convegno organizzato dalla Simedet – Società Italiana di Medicina diagnostica e terapeutica, dalla Fp Cisl Medici Umbria dal titolo “La vaccinazione oggi: tra realtà e falsi miti” che si svolgerà a Perugia al Santa Maria della Misericordia, a partire dalle ore 9.

I lavori che si svolgeranno nel corso della mattina saranno presieduti dal dottor Tullo Ostillio Moschini, segretario generale regionale Cisl Medici Umbria, e da Michele Belladonna, segretario regionale Cisl Fp Umbria. Responsabili scientifici dell’incontro: il dottor Manuele Monti, responsabile medicina a ciclo breve Usl Umbria 1, e il dottor Igino Fusco Moffa, dirigente medico igiene e sanità pubblica Usl Umbria 1.

LEGGI ANCHE: SIMEDET, PARLA IL PRESIDENTE CAPUANO: «GRAZIE ALLA MULTIDISCIPLINARIETA’ PUNTIAMO A DARE UNA CORRETTA INFORMAZIONE IN SANITA’»

Prima di avviare le due sessioni previste dal programma formativo, porteranno il saluto l’assessore regionale sanità Luca Barberini, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, il segretario generale regionale Cisl Medici Tullo Ostillio Moschini, il segretario generale regionale Cisl Fp Umbria Ubaldo Pascolini e il presidente nazionale Simedet Fernando Capuano.

Nella prima sessione, moderata dal responsabile servizio igiene e sanità pubblica Usl Umbria 1 Massimo Gigli e dal responsabile medicina a ciclo breve Usl Umbria 1 Manuel Monti, si tratterà della “storia dei vaccini” grazie al contributo del professore Gaetano Maria Fara, past director dipartimento igiene e sanità pubblica dell’Università La Sapienza di Roma. Seguirà un focus sulla “Legge 119/2017 ed il Piano Nazionale prevenzione vaccinale 2017/2020” con Giuseppe Giordano del dipartimento contratto Cisl Medici. Si passerà quindi a “Immunobiologia vaccinale: antigeni, anticorpi e memoria immunitaria” con Marco Marziani dell’Istituto Mediterraneo di ematologia, infine “Vaccini e vaccinazioni nella prevenzione delle malattie infettive” con il professor Franco Baldelli capo-dipartimento malattie infettive dell’Università di Perugia.

Dopo una breve pausa si avvierà la seconda sessione, che sarà moderata dal membro del collegio dei probiviri della Simedet Massimo Paggi e dal segretario regionale Cisl Fp Umbria Michele Belladonna. Si partirà con “La vaccinazione nel percorso nascita” con Caterina Magliocchetti, dirigente medico distretto Altotevere, e Selen Chiarini, infermiere Centro di salute Città di Castello, quindi “La vaccinazione nei bambini” con la professoressa Susanna Esposito, dipartimento di pediatria Università di Perugia. I lavori proseguiranno con “Vaccinazione, stato dell’arte, falsi miti” con il dott. Alberto Ferrando, pediatra e referente Simedet Liguria, poi “Il professionista sanitario impegnato in ambito vaccinale” con Edoardo Farinelli, dipartimento pediatria Università di Perugia. L’incontro si chiuderà con un focus dedicato alla “Medicina dei Viaggi: il ruolo dei vaccini” a cura del dott. Igino Fusco Moffa, dirigente medico igiene e sanità pubblica Usl Umbria 1.

LEGGI ANCHE: TROMBOEMBOLISMO VENOSO (TEV), E’ ITALIANO LO STUDIO “TEVERE” CHE AIUTERA’ I MEDICI D’URGENZA NELLA SCELTA DELLA PROFILASSI

Manuel Monti, responsabile medicina a ciclo breve dell’Ospedale di Assisi e vicepresidente nazionale SIMEDET, sottolinea che «la vaccinazione rappresenta una delle misure di sanità pubblica più efficaci per la protezione della salute sia individuale che collettiva in quanto il vaccino riduce o elimina la circolazione dei patogeni per i quali viene studiato e sviluppato e nell’ultimo secolo ha permesso di evitare 70mila morti e 4 milioni di contagiati. Dobbiamo rispondere con i dati e le evidenze scientifiche a chi non ha nessun tipo di conoscenza scientifica ma parla utilizzando la propria influenza dovuta dall’essere attori, personaggi televisivi. Per tale motivo abbiamo deciso di organizzare come SIMEDET, in stretto accordo con il principale sindacato della funzione pubblica, questo convegno in cui parteciperanno alcuni nomi di importanza europea come il prof Gaetano Maria Fara e la prof.ssa Susanna Esposito».

Il segretario regionale CISL FP Michele Belladonna sottolinea l’importanza del sindacato per iniziare un percorso di coinvolgimento nella costruzione di una campagna finalizzata alla sensibilizzazione degli operatori sanitari sul tema dei vaccini: «È importante -spiega – che il personale presente negli ospedali si vaccini, per evitare contagi fra gli stessi operatori sanitari e per i pazienti ricoverati e ciò deve avvenire lavorando sul piano educativo e informativo sin dall’Università».

Articoli correlati
Agoaspirato, decolla il progetto “CytoMatrix” per analisi più rapide e precise. Trombetta (Campus Bio-Medico): «Così diagnosticheremo meglio le patologie»
Il lavoro, svolto dall’Università Campus Bio-Medico di Roma grazie al finanziamento della Regione Lazio, è stato coordinato dalla professoressa Marcella Trombetta, Coordinatore della Ricerca della Facoltà Dipartimentale di Ingegneria. La Simedet, Società italiana di Medicina diagnostica e terapeutica, ha patrocinato l’evento di presentazione: «Questo lavoro è un'espressione significativa e vincente di multiprofessionalità tra saperi e competenze diverse, tra Ingegneria e Medicina di laboratorio» ha affermato il Presidente Capuano
Morbillo, OMS: «Nel 2018 record di casi in Europa. Oltre 82mila contagi e 72 morti»
Nei 53 Paesi della regione aumentano anche le coperture vaccinali, ma i gap esistenti a livello locale lasciano le porte aperte al virus. I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
UniVax Day, i più giovani non cascano nelle fake news sui vaccini. Duse (Siica): «Messaggi di speranza per il futuro»
Migliaia di studenti delle scuole superiori si sono riuniti in 21 università italiane per la giornata di formazione e sensibilizzazione sui vaccini. La presidente della Società italiana di immunologia clinica e allergologia: «Gli operatori sanitari devono vaccinarsi e dare il buon esempio»
Le nuove frontiere del tecnico di laboratorio. Alessia Cabrini (ANTEL): «Con biologia molecolare risposte rapide per terapia mirata. Formazione fondamentale»
A Tor Vergata convegno sulle novità professionali promosso dall’ANTEL, l’Associazione Nazionale Tecnici di laboratorio biomedico. Tra gli ospiti il Preside della Facoltà di Medicina Orazio Schillaci e il presidente SIBIOC Sergio Bernardini. Il vicepresidente ANTEL Paolo Casalino: «Ordine TSRM e PSTRP importante sia per il riconoscimento della nostra professione che per la lotta all’abusivismo»
Ue e sanità, Castaldo (M5S): «Al lavoro per ottenere la certificazione europea dei chirurghi. Per ogni medico che va all’estero perdiamo fino a 500mila euro»
Il vicepresidente del Parlamento europeo sottolinea: «Occorre investire nelle scuole di specializzazione. Professione medica sempre meno attrattiva nel nostro paese per la responsabilità e per l’offerta economica». Sui vaccini: «Polemica surreale, abbiamo sempre sostenuto la volontà di passare dall’obbligatorietà alla raccomandazione proprio per evitare quella contrapposizione tra medico e paziente»
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...