Voci della Sanità 12 Dicembre 2020 20:18

Specializzandi, Boldrini-Manai (Pd): «Interrogazione al ministro Manfredi: date certe per tutelare gli aspiranti specialisti»

«Il concorso per le Scuole di Specializzazione Medica 2020 ha subito diversi avvenimenti imprevisti e inediti. Inizialmente uno spostamento di data da Luglio a Settembre dettato dalla pandemia COVID, con il fine di garantire la migliore sicurezza per tutti i candidati e il personale. Al concorso hanno partecipato più di 23mila medici per un totale di poco più di 14mila borse. Unitamente a ciò si sono verificate diverse novità nella composizione del bando di concorso che fin da subito sono state valutate come forti criticità dalle diverse associazioni di rappresentanza dei medici specializzandi, con l’intento di penalizzare coloro i quali siano già inseriti all’interno di un percorso di alta formazione. Questi aspetti sopracitati hanno, infine, aperto la strada a diversi ricorsi al TAR, i quali hanno portato ad un ritardo nella pubblicazione della graduatoria del concorso e delle assegnazioni. Il 3 Dicembre, a seguito dell’appello cautelare proposto dal MUR avverso i ricorsi di taluni candidati in relazione ad un quesito, pur sospendendo la sentenza impugnata, ha tuttavia espressamente aggiunto che “le ulteriori operazioni concorsuali andranno svolte successivamente alla decisione cautelare collegiale”, fissando la camera di consiglio per il 15 Dicembre. Ciò significa che ogni procedura di assegnazione ed immatricolazione sarà rimandata successivamente a questa data. La situazione di incertezza che si è venuta a creare, con continui rinvii e nuovi cronoprogramma, ha messo in seria difficoltà più di 23mila medici che attendono solo di mettersi a disposizione per aiutare il paese in un momento di forte difficoltà», dichiarano la Senatrice Paola Boldrini, Vice Presidente della commissione Igiene e Sanità ed il dott. Stefano Manai, responsabile nazionale della formazione sanitaria del PD e coordinatore del Forum Salute GD.

«Per questo ho deciso di presentare un’interrogazione al Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi: vanno richieste date certe per tutelare i nostri aspiranti specializzandi che hanno diritto ad iniziare nel migliore dei modi un percorso di formazione intenso e cruciale per il nostro servizio sanitario nazionale», conclude la Senatrice Paola Boldrini.

Articoli correlati
Specializzandi vaccinatori, dopo le proteste si pensa di eliminare l’obbligo o di prevedere un rimborso spese
«Inaccettabili» per le associazioni dei giovani medici le condizioni previste per gli specializzandi che somministreranno i vaccini anti-Covid. Plauso all'aumento delle borse di specializzazione in legge di Bilancio, ma «insufficiente a risolvere l'imbuto formativo»
di Tommaso Caldarelli
Manai (Pd): «Bene compatibilità USCA – specializzazione. Approvato Odg per aumento posti in infermieristica»
«Le USCA diventano finalmente compatibili con il contratto della scuola di specializzazione» sottolinea il Responsabile nazionale della formazione sanitaria del PD
Specializzandi, Tuzi: «Finalmente anche il Pd verso contratto di formazione-lavoro. Al Ministro Manfredi chiedo date certe per il concorso»
Il deputato e medico M5S ha presentato un anno fa una proposta di legge sul riordino delle scuole di specializzazione dell’area sanitaria. Sulle vaccinazioni sottolinea: «È un lavoro e come tale deve essere remunerato o con un adeguato trattamento economico o quantomeno tramite la maturazione di giorni di ferie»
Concorso specializzandi, 24mila in un limbo. Anelli a Manfredi: «Sono medici a tutti gli effetti, vanno trattati come tali»
Il Presidente FNOMCEO discute la tempistica ‘a sorpresa’ nel concorso dei medici specializzandi e l’obbligo di somministrare gratuitamente il vaccino anti-Covid. Contraria anche FederSpecializzandi. «Ho parlato, giorni fa, di teatro dell’assurdo - spiega Anelli - in realtà questa storia sta diventando una tragedia, perché tiene in sospeso le vite, professionali e personali, di 24mila giovani colleghi»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 18 gennaio, sono 95.077.677 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.031.599 i decessi. Ad oggi, oltre 39,47 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns H...
Assicurativo

Posso portare in deduzione la mia Rc professionale?

Tutti coloro che devono stipulare una polizza per la responsabilità civile in ambito professionale hanno la necessità di far pesare il meno possibile tale onere obbligatorio sul loro reddito da lavo...
Voci della Sanità

Covid-19, professori di Yale condividono terapia domiciliare “made in Italy”

«Il nostro Paese ancora oggi non dispone di un adeguato schema terapeutico condiviso con i medici che hanno curato a domicilio e in fase precoce la malattia» spiega l'avvocato Erich Grimaldi, Presid...