OMCeO, Enti e Territori 23 novembre 2017

Sifo Care: “Il farmacista del futuro nel sistema salute”

Al via oggi il 38esimo Congresso della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera (Sifo) che si svolgerà a Roma presso l’Hotel Rome Cavalieri tra il 23 ed il 26 novembre. Focus dell’evento il ruolo del farmacista nel “futuro del Sistema Salute” in un momento di grandi cambiamenti ed innovazione nell’ambito delle cure, dei farmaci e dell’assistenza […]

Al via oggi il 38esimo Congresso della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera (Sifo) che si svolgerà a Roma presso l’Hotel Rome Cavalieri tra il 23 ed il 26 novembre.

Focus dell’evento il ruolo del farmacista nel “futuro del Sistema Salute” in un momento di grandi cambiamenti ed innovazione nell’ambito delle cure, dei farmaci e dell’assistenza per capire dove si direzionano le tendenze nel mondo della salute e quali sono le dinamiche che si svilupperanno in futuro.

Il convegno rappresenta l’occasione per rendere partecipi tutti i professionisti ma è aperto anche agli osservatori del nostro sistema sanitario: «Rappresenta per i Farmacisti ospedalieri e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie un momento importante sia per consolidare, aggiornare e valorizzare molte delle attività finalizzate a garantire l’Assistenza Farmaceutica, sia per individuare e cogliere nuovi spazi ed opportunità professionali al servizio della Salute dei Cittadini ed a tutela dell’universalismo del nostro Servizio Sanitario Nazionale» fa sapere Sifo in una nota stampa.

I saluti istituzionali e l’introduzione ai lavori congressuali saranno affidati, tra gli altri, a Beatrice Lorenzin (Ministro della Salute) Nicola Zingaretti (Governatore Regione Lazio) e Luigi D’Ambrosio Lettieri (Membro XII Commissione Igiene e Sanità Senato).

La professione del farmacista è sempre più in evoluzione rispetto al passato; al farmacista del futuro sono richieste sempre maggiori competenze, conoscenze e responsabilità in funzione dei grandi cambiamenti socio-economici in corso e la globalizzazione in atto per arrivare ad un’assistenza sempre più qualificata efficace, equa e sicura verso i cittadini.

«Le numerose best practice che la nostra professione mette in campo trovano le loro fondamenta nella specializzazione che molti di noi hanno coltivato con la formazione e l’esperienza professionale. Il farmacista oggi deve pronto a raccogliere le sfide guardando avanti, garantendo sempre appropriatezza, equità di accesso alle cure e di allocazione delle risorse. In questo senso il Farmacista del SSN nel futuro sarà chiamato a ricercare, sviluppare e proporre modelli organizzativi e gestionali in grado di conciliare esigenze cliniche ed esigenze economiche, in grado di facilitare e di rendere più efficienti ed efficaci molti processi nei quali, già adesso, rappresenta uno snodo strategico di fondamentale importanza per mantenere sostenibile il sistema, migliorare la pratica clinico-assistenziale ed elevare gli standard di cura».

I punti chiave di questo Congresso saranno quindi: innovazione, sostenibilità, multidisciplinarietà, ricerca e sviluppo. All’interno delle sessioni plenarie si affronteranno anche i nuovi temi per l’applicazione della legge sulla Responsabilità Professionale, i nuovi LEA e lo scenario dei Big Data.

 

Articoli correlati
Professioni sanitarie, Beatrice Lorenzin: «Ordine importante per combattere abusivismo. Ma dal Governo passi indietro con deregulation»
«Abbiamo bisogno sempre di una maggiore specializzazione e anche di una capacità di intercettare i cambiamenti tecnologici», sottolinea a Sanità Informazione l’ex ministro della Salute, oggi deputato, che sarà tra i protagonisti dell’evento celebrativo del 26 febbraio sulla Legge 42 del 1999
Regione Lazio, Walter Ricciardi consigliere per ricerca e innovazione. Zingaretti: «Onorato che un grande scienziato come lui abbia dato disponibilità»
L’ex presidente dell’Iss collaborerà a titolo gratuito. Il governatore del Lazio: «Sono onorato che un grande medico e protagonista della scienza italiana metta a disposizione a titolo gratuito la propria esperienza e competenza per la nostra comunità»
Sanità Lazio, finisce il commissariamento. D’Amato: «Ora spesa sotto controllo e LEA migliorati»
Commissariata dal luglio 2008, la sanità del Lazio tornerà ad una “gestione ordinaria” dal 31 dicembre 2018. L’assessore alla Sanità Alessio D'Amato: «Ecco le tre strategie per evitare di commettere gli stessi errori: trasparenza, centralizzazione degli acquisti e prevenzione degli illeciti»
di Isabella Faggiano
Legge di Bilancio, Zingaretti la boccia: «Spread alto brucia risorse anche per la sanità. Nel Lazio tagliamo sprechi e facciamo innovazione»
Il governatore è intervenuto all’inaugurazione del Centro Studi Clinici Fase 1 dell’IFO Regina Elena a Roma. «Siamo preoccupati - ha sottolineato - dopo discussioni infinite ancora non è chiaro quale sarà la manovra economica del governo». Poi torna sull’accordo stipulato con Sardegna, Valle d’Aosta, Piemonte e Veneto sul prezzo dei farmaci: «Ci farà risparmiare in tutto 31 milioni di euro e riguarderà un’area di 17 milioni di cittadini»
Lazio, Zingaretti: «Non sarà più necessario certificato medico per assenze scolastiche»
A partire da questo anno scolastico, come già avviene in alcune regioni italiane del centro nord, anche nella regione Lazio non sarà più necessario per le famiglie portare il certificato medico per le assenze per malattia superiori ai cinque giorni. Il provvedimento è stato approvato durante la discussione del Collegato del Bilancio in Consiglio Regionale […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Sanità internazionale

La lettera di un medico stressato: «Il mio lavoro sta prosciugando la mia umanità»

«L’ultimo tuo contatto umano, poco prima che le tue condizioni peggiorassero velocemente e morissi, è stato con un medico stressato e distaccato, che ha interrotto il tuo ricordo felice. Ti chiedo...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...