Voci della Sanità 30 Aprile 2019 11:26

SIFI e Zydus annunciano partnership per il lancio di lenti intraoculari innovative in India

SIFI, principale società farmaceutica oftalmica italiana, leader nello sviluppo di soluzioni innovative per il trattamento delle patologie oculari, e Zydus Cadila, multinazionale farmaceutica, sono liete di annunciare la partnership per la commercializzazione in India su licenza SIFI delle innovative lenti intraoculari (IOL) e dei device chirurgici sviluppati in Italia. Le innovative IOL SIFI sono state […]

SIFI, principale società farmaceutica oftalmica italiana, leader nello sviluppo di soluzioni innovative per il trattamento delle patologie oculari, e Zydus Cadila, multinazionale farmaceutica, sono liete di annunciare la partnership per la commercializzazione in India su licenza SIFI delle innovative lenti intraoculari (IOL) e dei device chirurgici sviluppati in Italia.

Le innovative IOL SIFI sono state approvate dalla Indian Central Drugs Standards Control Organization (Direzione Generale dei Servizi Sanitari) e dal Ministry of Health & Family Welfare (Ministero della Salute – sezione Dispositivi Medici e Diagnostici). Questi presidi medico chirurgici costituiscono la soluzione più avanzata per la chirurgia refrattiva della cataratta e per la correzione dell’astigmatismo (un difetto di refrazione in cui la cornea ha una forma irregolare) e della presbiopia (perdita naturale dell’abilità di mettere a fuoco da vicino, che si verifica con l’età).

La “cataratta refrattiva” rappresenta oggi la frontiera della chirurgia della cataratta poiché combina la rimozione del cristallino opacizzato alla correzione simultanea di altri difetti di rifrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia) per consentire al paziente di smettere di utilizzare gli occhiali dopo l’intervento.

Le IOL più avanzate sono le EDOF (Extended Depth of Focus) che presentano un piatto ottico dotato di una serie continua di focus, che è in grado di assicurare una correzione ininterrotta da lontano e da vicino in caso di presbiopia e in caso di astigmatismo può fornire una compensazione della anomala curvatura corneale.

SIFI e Zydus lanceranno questi innovativi prodotti in India, e nell’intera regione dell’Asia meridionale, al fine di mettere i chirurghi in condizione di utilizzare una tecnologia avanzata e, di conseguenza, migliorare la qualità della vista e della vita dei loro pazienti.

Articoli correlati
«Risorse mai aggiornate e carenza di medici oculisti», l’appello della SOI a cittadini e politica
«Risorse mai aggiornate e carenza di medici oculisti: solo 1500 dei 7mila oftalmologi italiani fanno parte del SSN. Necessario dare una svolta». Questo l’appello che la Società Oftalmologica Italiana, che da 153 anni rappresenta e sostiene i medici oculisti italiani per tutelare le necessità dei pazienti, rivolge a tutti i cittadini
Minuscoli cristalli artificiali possono restituire la vista, ma il SSN non ne copre le spese
A scoprire le carte sull’inadeguatezza delle cure oculistiche offerte dalla Sanità pubblica è Matteo Piovella, presidente della Società Oftalmologica Italiana, in occasione del 19° congresso Internazionale SOI. «L’intervento rifrattivo del cristallino sta sostituendo la chirurgia della cataratta, ma il SSN non è in grado di sostenerne i costi e, quindi, chi vuole farlo deve pagarlo di tasca propria»
A Delhi più di 49°C, paura per effetti del caldo su anziani e bambini
Un'intensa ondata di caldo sta investendo l'India settentrionale con temperature che hanno raggiunto il record di 49,2°C in alcune parti della capitale, Delhi. Preoccupanti i rischi per la salute delle fasce di popolazioni più fragili
Al via a Palazzo Pirelli la campagna “Testa la vista”
“Testa la Vista” punta alla prevenzione della maculopatia, che colpisce circa 300 mila persone in Lombardia (2 milioni in Italia), e a quella delle patologie correlate come il diabete.
«Centinaia di migliaia di interventi agli occhi saltati, situazione critica», l’allarme dell’oculista Mele
Gli interventi chirurgici agli occhi, tra cui anche le iniezioni intravitreali per la maculopatia, sono crollati più dell'80 per cento, riferisce l'oculista
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 5 dicembre 2022, sono 645.344.408 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.641.218 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa