OMCeO, Enti e Territori 20 Marzo 2018

Settimana per la Prevenzione Oncologica, scendi in campo con la squadra LILT

Questa è la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. Giunta alla XVII edizione, il partner di quest’anno è la Lega Calcio di Serie A. Se l’avversario è il tumore, infatti, c’è solo uno schema di gioco: prevenzione, stili di vita corretti e diagnosi precoce. Per l’occasione, la Sezione Provinciale di Roma della LILT (Lega Italiana per la […]

Questa è la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica. Giunta alla XVII edizione, il partner di quest’anno è la Lega Calcio di Serie A. Se l’avversario è il tumore, infatti, c’è solo uno schema di gioco: prevenzione, stili di vita corretti e diagnosi precoce.

Per l’occasione, la Sezione Provinciale di Roma della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) scende in campo con una serie di iniziative che hanno lo scopo di informare la popolazione e ribadire l’importanza di effettuare gli esami periodicamente. Durante gli appuntamenti verranno distribuiti gli opuscoli e i manifesti sulla prevenzione dei quattro big killer: il tumore al seno, polmone, prostata e colon-retto. Queste, sono le forme che più colpiscono in Italia, secondo i dati del reparto Epidemiologia dei tumori del Centro nazionale di epidemiologia sorveglianza e promozione della salute dell’Istituto Superiore di Sanità.

In particolare, sabato 24 marzo, presso la clinica di Roma Salvator Mundi, sarà possibile effettuare delle visite gratuite di prevenzione al seno e alle ghiandole salivari dalle ore 9.00 alle 13.00, a cura del dott. Leonardo Leone – Specialista in Chirurgia senologica oncologica – e del dott. Roberto Morello della LILT- Specialista in otorinolaringoiatria oncologica – .
Inoltre, fino al 30 aprile, sempre presso la clinica, si potranno prenotare ecografie senologiche, mammografie e RM della mammella a un costo in promozione comprensivo della tessera LILT Roma 2018.

Articoli correlati
Tumori del sangue, AIL festeggia 50 anni. Il presidente Amadori: «Grazie al professor Mandelli siamo punto di riferimento nel volontariato sociale»
L’associazione che segue le persone affette da leucemie, linfomi e mieloma dal 1949 traccia un bilancio del suo operato: «Prima la diagnosi di questo tipo di malattia era un dramma per il paziente e per la sua famiglia, ora le cose sono cambiate. Tra i nostri cavalli di battaglia lo sviluppo delle cure domiciliari»
Malattie rare, per la sclerosi tuberosa la chiave è la diagnosi precoce. Fondamentale una corretta formazione di ginecologi e pediatri
Moavero (neuropsichiatra infantile): «Un intervento precoce, anche prima dell’inizio di sintomi evidenti, può portare un miglioramento notevole nell’outcome a lungo termine». Così la dottoressa a Sanità Informazione
di Lucia Oggianu
Salute e migrazioni, al via convegno a Palermo. AME: «Arrivano sani, si ammalano qui»
L’Associazione Medici Endocrinologi si riunisce a Palermo: «Nessuna minaccia per la salute pubblica»
Copenaghen vuole raggiungere la migliore qualità di vita al mondo e offrire maggiore salute a tutti i cittadini
Katrine Schjonning, Health Manager della capitale danese, spiega a Sanità Informazione in che modo prevenzione e formazione consentono di ottenere l’ambizioso risultato
Osteoporosi, nel mondo causa una frattura ogni 3 secondi. In Italia ne soffrono 4,5 milioni di persone
Fabio Vescini (endocrinolgo): «Non tutte le persone con una bassa massa ossea devono essere trattate con i farmaci. Terapie solo per i pazienti con un elevato rischio di frattura»
di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, ecco perché ai medici conviene. Cavallero (Cosmed): «È l’unico modo per programmare un’uscita dal lavoro prima dei 70 anni»

La norma voluta dal governo permetterà a chi ha iniziato a lavorare dal 1996 di poter guadagnare anni di contribuzione pagando 5240 euro per ogni anno di studio. «Dobbiamo capire perché universitar...
Lavoro

Allarme pensioni, Palermo (Anaao): «Si rischia il caos. Speriamo che aderisca a Quota 100 solo il 25%»

In base alle stime del sindacato, per il combinato disposto di Quota 100 e gobba pensionistica, in tre anni lasceranno il SSN 24mila medici, che si aggiungono all’attuale deficit di 10mila camici bi...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità privata, Aiop: «Siano coinvolte Regioni». Cgil: «Chi fa profitti non può chiedere che a pagare siano altri»

Dopo 18 mesi di trattativa, i sindacati confederati hanno interrotto il dialogo perché le controparti, Aiop e Aris, non sono disposte a farsi carico della parte economica del rinnovo del contratto di...
di Giulia Cavalcanti e Giovanni Cedrone