Voci della Sanità 30 Ottobre 2017 14:31

Roma, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico: Zingaretti inaugura la nuova Terapia intensiva

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma Felice Barela, insieme ai vertici dell’ateneo, hanno inaugurato oggi la nuova Terapia Intensiva. Un rapporto sempre più stretto con il sistema sanitario regionale. Una presenza sempre più forte nelle reti sanitarie: con questi risultati il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico ha […]

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma Felice Barela, insieme ai vertici dell’ateneo, hanno inaugurato oggi la nuova Terapia Intensiva.

Un rapporto sempre più stretto con il sistema sanitario regionale. Una presenza sempre più forte nelle reti sanitarie: con questi risultati il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico ha accolto il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti che ha visitato la struttura di Trigoria inaugurando la nuova Terapia intensiva.

Alla visita erano presenti, tra gli altri, il responsabile della Cabina di Regia della Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, il Direttore generale della Salute Vincenzo Panella, il Direttore generale della ASL RM2 Flori Degrassi oltre ai vertici dell’Università e del Policlinico Campus Bio-Medico.

I posti letto di Terapia intensiva disponibili al Policlinico passano dunque da 9 a 16. La nuova sala, situata al primo piano del Policlinico e attrezzata grazie al significativo contributo della Fondazione Roma, offre a pazienti e operatori i più elevati standard tecnologici e di sicurezza e si caratterizza per la massima flessibilità nell’utilizzo degli spazi.

«La nuova Terapia intensiva è un risultato importante per il nostro Policlinico e consente di incrementare l’alta complessità – ha dichiarato Felice Barela, Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. Ringrazio la Regione Lazio e la Fondazione Roma: quest’ultima ha dato un contributo essenziale all’apertura della nuova sala sostenendo l’acquisto delle apparecchiature presenti».

«Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma, che da sempre fa della ricerca uno dei suoi punti di forza – ha aggiunto Barela – è una realtà sempre di più integrata nel territorio, aumentando la sua capacità di accogliere i pazienti. Siamo attivi nelle reti sanitarie regionali con numerose specialità e stiamo crescendo ancora. Nel futuro vediamo un Policlinico sempre più connesso al sistema sanitario regionale, sempre più presente nella vita dei cittadini, con nuovi servizi che puntiamo ad aprire nel prossimo futuro, come il pronto soccorso».

E in chiusura di “Ottobre rosa”, mese della prevenzione del tumore al seno, il Presidente della Regione Lazio ha inoltre scoperto una targa presso l’ingresso della Breast Unit regionale.

IL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO IN CIFRE

Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico eroga prestazioni in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e privatamente. Dispone di 27 aree specialistiche e 12 sale operatorie ed ospita 322 posti letto autorizzati (di cui 286 a contratto con SSN) in camere singole e doppie. Nel 2017 il Policlinico ha ricevuto il rinnovo dell’accreditamento presso la JCI-Joint Commission International (23 le strutture sanitarie riconosciute in Italia) soddisfacendo oltre 300 standard di qualità e sicurezza riconosciuti a livello mondiale. All’interno del Policlinico si svolge attività sanitaria, didattica e di ricerca, con gli studenti e gli specializzandi dei corsi di laurea di Medicina e Chirurgia, Infermieristica e Tecniche di Radiologia. La struttura si trova al confine con la Riserva Naturale di Decima Malafede, polmone verde alle porte di Roma.

I numeri:

–           13.536 ricoveri ordinari totali;

–           20.000 accessi al Day Hospital SSN l’anno;

–           Oltre 1 milione di prestazioni ambulatoriali l’anno;

LA NUOVA TERAPIA INTENSIVA PASSA DA 9 A 16 POSTI LETTO: la nuova terapia intensiva passa da 9 a 16 posti letto e garantisce i più elevati standard tecnologici e di sicurezza per chi riceve le cure e per gli operatori sanitari. La nuova sala si caratterizza per la presenza di:

–           Un unico spazio aperto con 7 posti letto più 1 di isolamento (per pazienti infettivi o immunodepressi) dotato di ventilatori meccanici di ultima generazione, pompe infusionali “smart”, letti altamente performanti e il nuovo sollevatore del paziente a soffitto per una migliore routine di gestione assistenziale;

–           Massima flessibilità nell’utilizzo degli spazi per ogni esigenza di cura;

–           Tecnologie “Paper less”: i macchinari “si scambiano” tra loro i dati del paziente, assicurando un’informazione puntuale sulle condizioni di salute, garantendo minore produzione di carta e restituendo agli operatori più tempo da dedicare direttamente al paziente;

–           Monitor multiparametrici per analizzare in tempo reale le condizioni vitali del paziente;

–           Centro di controllo unico per il monitoraggio dati e video dei pazienti anche di notte;

–           Predisposizione per comunicazione video via tablet tra pazienti e familiari all’esterno;

LA BREAST UNIT REGIONALE CONTRO IL TUMORE AL SENO

Con oltre 50mila nuovi casi in Italia nel 2016 (fonte: Associazione Italiana dei Registri Tumori) il tumore al seno è ancora la prima causa di morte tra le donne. La Breast Unit del Policlinico Campus Bio-Medico è uno dei 15 centri di Senologia individuati dalla Regione Lazio e inseriti nel decreto del febbraio 2015 che definiva i requisiti qualitativi e quantitativi di una Breast Unit.

La Breast Unit tratta 250 casi in un anno, con numeri in crescita. È un centro di diagnosi e cura in grado di garantire un approccio integrato al tumore al seno, con il supporto di un team di professionisti dedicati in strutture tecnologicamente avanzate. Qui si garantiscono integrazione, tempestività e appropriatezza delle cure e si offrono percorsi personalizzati di diagnosi e trattamento per ogni singolo paziente.

Inoltre, dal 2009 è attivo l’Ambulatorio Open, senza necessità di prenotazione, che nasce dalla collaborazione con i medici di famiglia e rappresenta un modello di interazione con la medicina di territorio. L’ambulatorio garantisce una diagnosi in 48 ore alle donne con sospetta sintomatologia di tumore al seno.

 

Articoli correlati
Bonus psicologo, la Regione Lazio istituisce un fondo destinato ai più fragili e ai più giovani
Vengono stanziati 2,5 milioni di euro per garantire l’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico, attraverso voucher da utilizzare presso strutture pubbliche del Lazio
Ricoveri Covid, FIASO: «In terapia intensiva 71% senza vaccino, gli altri vaccinati senza booster»
L'84% dei vaccinati in rianimazione non aveva fatto la terza dose, nell'ultima settimana ricoveri ordinari aumentati del 33%. Crescono anche i pazienti pediatrici. Migliore (FIASO): «In questa fase occorre guardare meno al numero di tamponi positivi e di contagi e focalizzare l’attenzione sugli ospedali»
Aprilia, voragine Medicina Generale: nel Comune nessun medico di famiglia disponibile
Regione e Fimmg Lazio al lavoro per trovare soluzioni. L’OMCeO pontino: «Scontiamo errori atavici di programmazione»
Attacco hacker nel Lazio, dopo 20 giorni ancora disagi per Green pass e registrazioni
Era il 1 agosto quando la Regione Lazio ha annunciato di essere vittima di un potente attacco hacker. Down anche la piattaforma dei vaccini ripristinata in 4 giorni. I cittadini e i medici però rilevano ancora disagi su piattaforme e servizi online, anche se in via di risoluzione. Di cosa si è trattato?
Attacco hacker, Ue preoccupata: «Sanità sempre più nel mirino». Danni a professionisti e pazienti
Quella che poteva sembrare una storia locale e di breve durata si sta dimostrando un problema molto più grosso che interessa anche l’Unione europea. In ballo ci sono dati sensibili, il lavoro degli operatori sanitari e la salute dei cittadini
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 maggio, sono 527.841.227 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.284.538 i decessi. Ad oggi, oltre 11,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto
Cause

Medici specializzandi, apertura della Cassazione su prescrizione, rivalutazione interessi e borse di studio

Due ordinanze della Cassazione riaprono la vertenza, con udienza pubblica. L’avvocato Tortorella: «La giurisprudenza può rivedere le sue posizioni in senso più favorevole ai ...