Voci della Sanità 15 Gennaio 2021 15:38

Policlinico Umberto I, presentato il nuovo direttore generale Fabrizio d’Alba

Venerdì 15 gennaio nell’Aula magna del Rettorato la rettrice di Sapienza Università di Roma Antonella Polimeni e l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato hanno presentato in conferenza stampa il nuovo direttore generale del Policlinico Umberto I di Roma, Fabrizio d’Alba

«Laureato in Economia e commercio, con Master in Economia sanitaria – si legge nella nota dell’Ospedale – Fabrizio d’Alba è stato dal 2016 direttore generale dell’Ospedale San Camillo e dal 2014 direttore generale della Asl Roma 6.  In precedenza, aveva diretto l’Unità operativa complessa Innovazione, sviluppo, pianificazione strategia e controllo direzionale del Policlinico Tor Vergata».

La Rettrice ha sottolineato, nel corso della conferenza stampa, che vi è il pieno coinvolgimento delle Facoltà mediche e della Comunità Sapienza nel rilancio dell’Umberto I con azioni prioritarie sull’avvio della tanto attesa ristrutturazione e sull’innovazione del parco tecnologico ormai obsoleto. Sono priorità che andranno a consolidare l’integrazione tra attività di didattica, ricerca e assistenza in una progettualità comune per le cure offerte ai nostri pazienti».

«Il Policlinico – ha affermato l’Assessore D’Amato – è un avamposto nella difesa della salute dei cittadini del Lazio, attualmente impegnato in prima linea con una campagna vaccinale anti-Covid che procede a ritmo sostenuto. La sfida ora sarà quella di attivare tutti gli elementi necessari per la completa ristrutturazione di questo importantissimo polo sanitario.  Il Direttore Fabrizio d’Alba ha sottolineato che «vi è la volontà di investire nel Policlinico Umberto I, a partire dall’innovazione tecnologica, innovazione che è anche organizzativa e di sviluppo delle professionalità; una sfida che si può vincere solo insieme, rispettando gli impegni presi, misurando i risultati e motivando e coinvolgendo le persone».

 

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Quarta dose agli over 70, si partirà subito o in autunno con un vaccino nuovo?
A causa dell'aumento dei contagi ai tecnici del ministero della Salute è stato chiesto di anticipare l'estensione della somministrazione della quarta dose agli over 80. Inizialmente era prevista in autunno, in coincidenza con l'arrivo dei vaccini «aggiornati». Ora le cose potrebbero cambiare, anche se non tutti sono d'accordo
Lazio, via a piano straordinario per recuperare le liste di attesa
La Giunta regionale del Lazio presenta il Piano di recupero delle liste d'attesa per un investimento pari a 48 milioni di euro. Previste strutture aperte la sera e nel weekend
World Health Summit in Sapienza, Polimeni: «La salute al centro con ricerca, innovazione e formazione»
L’Ateneo romano ha ospitato uno dei forum più importanti al mondo per la salute globale, per la prima volta in Italia. La ministra Messa: «Mettere i risultati della ricerca al servizio del cittadino e del SSN perché diano l’indirizzo su come organizzare il sistema salute»
Ucraina, Sanità del Lazio pronta ad accogliere pazienti e inviare equipe sanitarie specializzate
Alessio D’Amato, assessore alla Sanità del Lazio: «Il nostro sistema sanitario regionale è già testato alle emergenze: ci siamo presi cura dei malati di Covid-19 provenienti dalla Romania e degli afghani durante la fuga da Kabul»
Scuola di specializzazione in pediatria e neuropsichiatria infantile, Sapienza e Gruppo INI stipulano convenzione
I centri di scienze riabilitative e diagnostiche dell’età evolutiva Ini inseriti anche nella mappa dei servizi dell’osservatorio nazionale autismo dell’ISS
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi