Voci della Sanità 21 Ottobre 2022 17:34

Ottobre rosa nel Lazio, Lena (Pd): «Ampliare fascia età screening gratuito tutto l’anno» Presentata proposta all’ass

«Attualmente nella nostra Regione, lo screening gratuito è riservato, nel corso dell’anno, alle donne tra i 50 e i 69 anni. Durante “L’ottobre rosa”, invece, come in questo periodo, tale fascia si amplia fino a comprendere le donne dai 45 ai 74 anni» spiega il presidente della commissione Sanità del Lazio, Rodolfo Lena

«Ampliare la fascia d’età per usufruire dello screening mammografico gratuito non solo nel mese di ottobre, durante “L’ottobre rosa”, ma tutto l’anno. È questo il contenuto della proposta che ho appena inviato all’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio d’Amato», dichiara in una nota Rodolfo Lena, Presidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale del Lazio.

«Attualmente – continua Lena – nella nostra Regione, lo screening gratuito è riservato, nel corso dell’anno, alle donne tra i 50 e i 69 anni. Durante “L’ottobre rosa”, invece, come in questo periodo, tale fascia si amplia fino a comprendere le donne dai 45 ai 74 anni. Ampliare la platea delle beneficiarie tutto l’anno, permetterebbe di intercettare, in maniera precoce e tempestiva, moltissimi casi di tumori alla mammella, aumentando significativamente l’efficacia delle cure e le probabilità di guarigione».

«La Commissione Europea, infatti, ha recentemente presentato nuove raccomandazioni per la diagnosi precoce, che vanno proprio in questa direzione. È noto come il rischio di ammalarsi aumenti con l’età, ma anche come l’incidenza sia in crescita nelle quarantenni e che una diagnosi precoce in questa fascia di età, aumenti le possibilità di guarigione fino al 90%. Sono certo che l’Assessore D’Amato, la cui sensibilità verso questi temi è nota, sarà ben disposto a vagliare la mia proposta, e farà il possibile per reperire le risorse necessarie a garantire alle donne un accesso concreto a un atto di prevenzione gratuito così importante» conclude Lena.

Articoli correlati
Procedure in ambito sanitario, la Regione Lazio snellisce le procedure in due ambiti
Una delle novità riguarda il decadimento dell'obbligo semestrale di comunicazione dell'elenco dei dipendenti alla Asl competente per gli studi medici e odontoiatrici autorizzati, come annunciato dal presidente della commissione Sanitò del Lazio Rodolfo Lena
Radioprotezione e lavoro di équipe, i TSRM del Lazio a convegno rilanciano le parole chiave della professione
Il presidente della commissione d’Albo dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica di Roma e Provincia Andrea Lenza ha aperto il convegno: «Il diritto alla salute deve essere garantito e preservato attraverso un importante lavoro multidisciplinare di équipe». Presente anche il Presidente della commissione Sanità della Regione Lazio Rodolfo Lena e la presidente della Cda dei TSRM Carmela Galdieri
Bonus psicologo, la Regione Lazio istituisce un fondo destinato ai più fragili e ai più giovani
Vengono stanziati 2,5 milioni di euro per garantire l’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico, attraverso voucher da utilizzare presso strutture pubbliche del Lazio
Aprilia, voragine Medicina Generale: nel Comune nessun medico di famiglia disponibile
Regione e Fimmg Lazio al lavoro per trovare soluzioni. L’OMCeO pontino: «Scontiamo errori atavici di programmazione»
Attacco hacker nel Lazio, dopo 20 giorni ancora disagi per Green pass e registrazioni
Era il 1 agosto quando la Regione Lazio ha annunciato di essere vittima di un potente attacco hacker. Down anche la piattaforma dei vaccini ripristinata in 4 giorni. I cittadini e i medici però rilevano ancora disagi su piattaforme e servizi online, anche se in via di risoluzione. Di cosa si è trattato?
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 6 dicembre 2022, sono 645.938.366 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.642.462 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa