Voci della Sanità 4 Giugno 2019

Oncologia, al Fatebenefratelli laboratori di bellezza gratuiti per donare un sorriso alle donne in terapia

Parte al Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma il servizio gratuito dei laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico, promosso da La forza e il sorriso Onlus presso l’Ospedale. L’iniziativa, che non interferisce con le cure mediche né intende in alcun modo sostituirsi a esse, si propone attraverso i laboratori gratuiti di offrire alle donne in […]

Parte al Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma il servizio gratuito dei laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico, promosso da La forza e il sorriso Onlus presso l’Ospedale.

L’iniziativa, che non interferisce con le cure mediche né intende in alcun modo sostituirsi a esse, si propone attraverso i laboratori gratuiti di offrire alle donne in cura utili consigli e accorgimenti pratici per fronteggiare gli effetti secondari delle terapie e riconquistare senso di benessere e autostima senza rinunciare alla propria femminilità.

«Questo progetto si inserisce a pieno titolo nel percorso di cura globale e integrato pensato per le pazienti oncologiche, sempre più giovani, dell’Ospedale – spiega Patrizia Frittelli, Direttore Clinico del Centro di Senologia al Fatebenefratelli-Isola Tiberina. – In particolare, la nostra Breast Unit promuove, per donne con neoplasia mammaria, un iter terapeutico multidisciplinare, condiviso da tutte le figure mediche coinvolte, in un’ottica di prevenzione, di cura e di riabilitazione psico-fisica a 360 gradi in cui anche l’attenzione al proprio aspetto e al benessere generale, al recupero della femminilità e della vita relazionale sono di fondamentale importanza».

«Ogni nuova apertura è motivo di grande soddisfazione per la nostra associazione – afferma Anna Segatti, Presidente de La forza e il sorriso – poiché rappresenta un’opportunità in più per tutte le donne che affrontano il cancro in Italia di partecipare ai nostri laboratori di bellezza gratuiti. Avviare il progetto presso l’Ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina è un traguardo importantissimo, si tratta, infatti, della nostra seconda struttura ospitante nella Capitale, una città in cui desideriamo essere sempre più attivi e presenti».

Attiva in Italia dal 2007 sotto il patrocinio di Cosmetica Italia, associazione nazionale imprese cosmetiche, La forza e il sorriso Onlus si ispira all’esperienza internazionale del programma “Look Good Feel Better”, nato negli Stati Uniti nel 1989 e diffuso oggi in 27 Paesi nel mondo.

Il laboratorio – In un’atmosfera informale e rilassante, le partecipanti (in piccoli gruppi da 4/8 persone per ogni laboratorio della durata di circa due ore e mezza) vengono guidate a prendersi cura della propria pelle, a scegliere e applicare il make-up adeguato alle proprie caratteristiche.

Gli esperti a disposizione – Accanto a competenti e sensibili consulenti di bellezza volontari, disponibili a insegnare a ogni partecipante come valorizzare, in pochi mirati gesti, il proprio aspetto, durante la seduta è presente anche il supporto di uno psicologo.

Un omaggio a ogni partecipante – Un kit ricco di prodotti per il maquillage e la cura della pelle viene donato a ogni donna per l’occasione. La beauty-bag offerta servirà per esercitarsi e mettere in pratica i consigli dei consulenti di bellezza durante l’incontro guidato, ma anche a casa, per continuare a prendersi cura di sé in modo autonomo.

L’Ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma – «Siamo più che felici di dare spazio ad un’esperienza di questo tipo in una struttura ospedaliera che è punto di riferimento per tante donne della Regione e non solo – commenta Stefano Michelini, Direttore Generale del Fatebenefratelli-Isola Tiberina -; un Ospedale dove scelgono di partorire circa 4.000 mamme l’anno. Si conferma così la nostra tradizione “al femminile” con questa iniziativa voluta per dare un ulteriore supporto alle pazienti oncologiche che si trovano ad affrontare una difficile malattia e tutte le sue implicazioni riguardanti la sfera personale e sociale. Attività di questo tipo si inseriscono a pieno titolo nel contesto della terapia integrata e della cura globale della persona che da sempre rappresentano la mission e lo stile di Ospitalità del Fatebenefratelli».

Il patrocinio di Cosmetica Italia – «Credo fermamente che si debba dare alla bellezza il giusto merito – ha dichiarato Renato Ancorotti, Presidente di Cosmetica Italia – spesso considerata qualcosa di superfluo, la cosmesi risponde invece alle esigenze di benessere e autostima di ognuno di noi. Il progetto de La forza e il sorriso Onlus è l’esempio per eccellenza di quanto questa estetica virtuosa possa fare la differenza nella vita di una donna».

Articoli correlati
Gli oncologi: «Fondamentali potenziamento cure territoriali, assistenza domiciliare, telemedicina e reti oncologiche»
Non è necessario ribadire quanto l’emergenza Covid-19 abbia pesato sui malati oncologici, sono i dati a parlare. Diagnosi e biopsie dimezzate, 64% di interventi chirurgici con ritardi e il 57% di visite in meno dei pazienti. Intervenire è urgente e per questo noi di Favo, Aiom, Airo, Sico, Sipo e Fnopi, abbiamo stilato un documento […]
di i presidenti di Favo, Aiom, Airo, Sico, Sipo e Fnopi
“Donne e Covid-19”: Onda premia le professioniste impegnate in prima linea nell’emergenza
Il riconoscimento speciale è per le donne che si sono particolarmente distinte nello svolgimento del loro prezioso lavoro durante l’emergenza sanitaria. Gli ospedali, con i Bollini Rosa e non, potranno proporre la candidatura delle figure sanitarie prescelte entro il 31 luglio 2020 tramite il sito www.bollinirosa.it.
Cancro e Covid-19, il presidente Aiom: «Deve riprendere lo screening o rischiamo di trovare malattie difficilmente curabili»
Giordano Beretta fa il punto sulla fase 2: ripresa delle attività chirurgiche, reti oncologiche in collaborazione con il territorio e una forte ripresa del sistema diagnostico, per imparare dall'emergenza
di Gloria Frezza
Screening oncologici rimandati per Covid-19, studio Nomisma: «Recuperare 4 milioni di test»
Per le ricercatrici non si tornerà alla normalità prima di settembre e allora, per rimettersi in pari con gli anni passati, andranno fatti 1,2 milioni di test mammografici, 1,1 milioni di test cervicali e 1,6 milioni di colorettali
Vitamina D e lockdown, rischio epidemia di osteoporosi?
di Johann Rossi Mason Giornalista medico scientifico
di di Johann Rossi Mason Giornalista medico scientifico
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 29 maggio, sono 5.814.885 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 360.412 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 28 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco