Voci della Sanità 4 Giugno 2019 11:24

Oncologia, al Fatebenefratelli laboratori di bellezza gratuiti per donare un sorriso alle donne in terapia

Parte al Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma il servizio gratuito dei laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico, promosso da La forza e il sorriso Onlus presso l’Ospedale. L’iniziativa, che non interferisce con le cure mediche né intende in alcun modo sostituirsi a esse, si propone attraverso i laboratori gratuiti di offrire alle donne in […]

Parte al Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma il servizio gratuito dei laboratori di bellezza per donne in trattamento oncologico, promosso da La forza e il sorriso Onlus presso l’Ospedale.

L’iniziativa, che non interferisce con le cure mediche né intende in alcun modo sostituirsi a esse, si propone attraverso i laboratori gratuiti di offrire alle donne in cura utili consigli e accorgimenti pratici per fronteggiare gli effetti secondari delle terapie e riconquistare senso di benessere e autostima senza rinunciare alla propria femminilità.

«Questo progetto si inserisce a pieno titolo nel percorso di cura globale e integrato pensato per le pazienti oncologiche, sempre più giovani, dell’Ospedale – spiega Patrizia Frittelli, Direttore Clinico del Centro di Senologia al Fatebenefratelli-Isola Tiberina. – In particolare, la nostra Breast Unit promuove, per donne con neoplasia mammaria, un iter terapeutico multidisciplinare, condiviso da tutte le figure mediche coinvolte, in un’ottica di prevenzione, di cura e di riabilitazione psico-fisica a 360 gradi in cui anche l’attenzione al proprio aspetto e al benessere generale, al recupero della femminilità e della vita relazionale sono di fondamentale importanza».

«Ogni nuova apertura è motivo di grande soddisfazione per la nostra associazione – afferma Anna Segatti, Presidente de La forza e il sorriso – poiché rappresenta un’opportunità in più per tutte le donne che affrontano il cancro in Italia di partecipare ai nostri laboratori di bellezza gratuiti. Avviare il progetto presso l’Ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina è un traguardo importantissimo, si tratta, infatti, della nostra seconda struttura ospitante nella Capitale, una città in cui desideriamo essere sempre più attivi e presenti».

Attiva in Italia dal 2007 sotto il patrocinio di Cosmetica Italia, associazione nazionale imprese cosmetiche, La forza e il sorriso Onlus si ispira all’esperienza internazionale del programma “Look Good Feel Better”, nato negli Stati Uniti nel 1989 e diffuso oggi in 27 Paesi nel mondo.

Il laboratorio – In un’atmosfera informale e rilassante, le partecipanti (in piccoli gruppi da 4/8 persone per ogni laboratorio della durata di circa due ore e mezza) vengono guidate a prendersi cura della propria pelle, a scegliere e applicare il make-up adeguato alle proprie caratteristiche.

Gli esperti a disposizione – Accanto a competenti e sensibili consulenti di bellezza volontari, disponibili a insegnare a ogni partecipante come valorizzare, in pochi mirati gesti, il proprio aspetto, durante la seduta è presente anche il supporto di uno psicologo.

Un omaggio a ogni partecipante – Un kit ricco di prodotti per il maquillage e la cura della pelle viene donato a ogni donna per l’occasione. La beauty-bag offerta servirà per esercitarsi e mettere in pratica i consigli dei consulenti di bellezza durante l’incontro guidato, ma anche a casa, per continuare a prendersi cura di sé in modo autonomo.

L’Ospedale Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma – «Siamo più che felici di dare spazio ad un’esperienza di questo tipo in una struttura ospedaliera che è punto di riferimento per tante donne della Regione e non solo – commenta Stefano Michelini, Direttore Generale del Fatebenefratelli-Isola Tiberina -; un Ospedale dove scelgono di partorire circa 4.000 mamme l’anno. Si conferma così la nostra tradizione “al femminile” con questa iniziativa voluta per dare un ulteriore supporto alle pazienti oncologiche che si trovano ad affrontare una difficile malattia e tutte le sue implicazioni riguardanti la sfera personale e sociale. Attività di questo tipo si inseriscono a pieno titolo nel contesto della terapia integrata e della cura globale della persona che da sempre rappresentano la mission e lo stile di Ospitalità del Fatebenefratelli».

Il patrocinio di Cosmetica Italia – «Credo fermamente che si debba dare alla bellezza il giusto merito – ha dichiarato Renato Ancorotti, Presidente di Cosmetica Italia – spesso considerata qualcosa di superfluo, la cosmesi risponde invece alle esigenze di benessere e autostima di ognuno di noi. Il progetto de La forza e il sorriso Onlus è l’esempio per eccellenza di quanto questa estetica virtuosa possa fare la differenza nella vita di una donna».

Articoli correlati
Cancro, 4 miliardi per il Piano europeo. Bartolazzi (LILT): «Ora renderlo operativo»
La Commissione europea ha presentato lo Europe's Beating Cancer Plan: dalla prevenzione alla lotta alle diseguaglianze. Il presidente del Comitato Scientifico Nazionale della LILT: «Invertire la rotta o incidenza dei tumori e mortalità aumenteranno»
Giornata contro il cancro infantile: stabile il numero di nuovi casi, in aumento le guarigioni
Del Bufalo (oncoematologa): «L’immunoterapia ha rivoluzionato il trattamento della leucemia. Mira ad eliminare il tumore sfruttando il sistema immunitario del paziente, con un impatto di tossicità sugli organi molto più contenuto rispetto a chemioterapia e radioterapia»
di Isabella Faggiano
Patenti, lavoro, assicurazione e mutui: quel ‘muro burocratico’ che discrimina i malati oncologici
Anche coloro che sono usciti dal tunnel della malattia oncologica sono costretti a far fronte a discriminazioni e complicazioni. E anche rinnovare la patente rischia di essere un percorso ad ostacoli. Iannelli (AIMAC e FAVO): «Al lavoro i malati oncologici rischiano di subire comportamenti discriminatori, demansionamenti silenti. Che succederà con la fine del blocco dei licenziamenti il 31 marzo?»
Diabete e cancro, Grimaldi (Ame): «I diabetici si ammalano di più e la malattia spesso ha evoluzione sfavorevole»
La gestione del diabete in ambito oncologico è complessa. È necessaria un’educazione del paziente e dei caregiver e una presa in carico multidisciplinare. L’intervista al Presidente dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME) Franco Grimaldi
Impatto emergenza su pazienti no-Covid, ecco le raccomandazioni per garantire la continuità di cura
Da Agenas e Foce arriva il “Documento di indirizzo e di raccomandazioni per garantire la continuità di cura dei pazienti oncologici, cardiologici ed ematologici”. L’oncologo e presidente Foce Cognetti: «Le conseguenze della pandemia sui pazienti oncologici si vedranno solo tra qualche anno, ma nel 2020 già registrato un aumento del 42% della mortalità cardiovascolare»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 2 marzo, sono 114.461.199 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.539.235 i decessi. Ad oggi, oltre 244,27 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolta con un d...
Diritto

Se l’operatore sanitario non è vaccinato può essere licenziato? E in caso di contagio sul lavoro, l’INAIL paga? Le risposte dell’esperto

La campagna vaccinale contro il Covid-19 continua tra mille difficoltà. Cosa succede al lavoratore che rifiuta di vaccinarsi? L’azienda può prendere provvedimenti? Parla l’avvocato Andrea Marzia...