Voci della Sanità 14 Maggio 2019

Fnopo: «Bene App “Mamma in salute”. Alla Grillo rinnoviamo richiesta di incontro per promozione della salute femminile»

La salute in gravidanza è un bene da garantire a tutte le donne con competenza, scientificità e professionalità. La FNOPO (Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica) plaude, quindi, alla recente iniziativa promossa dal Ministero della Salute nella giornata della Festa della mamma, con l’app “Mamma in salute”. «Nell’epoca della massima diffusione e uso […]

La salute in gravidanza è un bene da garantire a tutte le donne con competenza, scientificità e professionalità. La FNOPO (Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica) plaude, quindi, alla recente iniziativa promossa dal Ministero della Salute nella giornata della Festa della mamma, con l’app “Mamma in salute”.

«Nell’epoca della massima diffusione e uso di internet, dei rischi connessi a siti di dubbia provenienza che diffondono fake news e teorie antiscientifiche, sembra quanto mai doveroso fornire informazioni serie e scientificamente validate su tutto ciò che riguarda uno dei periodi più belli e più delicati della vita di una donna che desidera diventare mamma: la gravidanza – affermano le componenti del Comitato centrale della Federazione Nazionale degli Ordini della Professione di Ostetrica (FNOPO) -. Per una donna, infatti, non c’è nulla di più rassicurante che trovare risposte alle loro domande da una fonte autorevole quale il Ministero della Salute. Ovviamente, così come affermato dallo stesso ministro Grillo, l’app non può in alcun modo sostituire il consulto fornito alle donne da professionisti che operano nelle strutture pubbliche, private e convenzionate, ma è uno strumento di supporto. In tali luoghi, infatti, le future mamme hanno la garanzia di ricevere visite, controlli, consulenze e informazioni sul migliore percorso da attivare rispetto alle loro aspettative e al loro stato di salute attuale e futuro. Le ostetriche, in particolare, rappresentano le professioniste che, grazie alla loro specifica formazione, sono in grado di accompagnare la donna /coppia lungo tutto il percorso nascita e raccogliere anche le solitudini, le paure che a volte possono avvertire le donne e quindi essere le sentinelle per eventuali casi di depressione post partum».

«Fa piacere riscontrare la sensibilità personale del ministro Grillo rispetto a questo tema, grazie anche alla sua recente maternità – sottolinea la presidente FNOPO, Maria Vicario -. Come Federazione, cogliamo l’occasione per rinnovare la richiesta di un incontro su tematiche di specifico interesse per la salute femminile e di tutta la famiglia, che questa Federazione sta già affrontando, attraverso molti tavoli tecnici istituzionali e interdisciplinari, con proposte nuove di salvaguardia dell’offerta pubblica di cure sicure e di qualità ma, anche di impatto sulla sostenibilità dell’intero sistema sanitario. In particolare – prosegue – sarebbe l’occasione privilegiata per confrontarsi sulle migliori azioni da intraprendere per implementare su scala nazionale, il progetto l’“ostetrica di famiglia e di comunità”, di cui ha parlato lo stesso Ministro durante il suo intervento nel corso della Seconda Conferenza Nazionale “Protezione, promozione e sostegno dell’allattamento».

«L’incontro – concludono le componenti del Comitato centrale FNOPO – rappresenterebbe per tutte le ostetriche un importante riconoscimento istituzionale per il ruolo svolto nel nostro sistema salute e anche la base di partenza per sviluppare ulteriormente la qualità dell’assistenza fornita alle donne, al nascituro, alla famiglia e alla comunità».

Articoli correlati
Processo Panzironi, Magi (OMCeO Roma): «Ecco perché ho denunciato il ‘guru’ di Life 120. Così tuteliamo medici e salute dei cittadini»
Il Presidente dell’Ordine dei Medici di Roma Antonio Magi annuncia che si costituirà parte civile nel processo per esercizio abusivo della professione medica nei confronti di Adriano Panzironi: «Altri Ordini ci seguiranno». Poi sottolinea: «Non serve legge che definisca atto medico, definizione è nota». A marzo la prima udienza
Cesareo vs parto naturale, libera scelta o decisione del medico? Il caso della Gran Bretagna raccontato dalla giornalista Clare Wilson
La Wilson sostiene con convinzione la libertà di scelta delle mamme, ed il "maternity scandal" che si è verificato nel Regno Unito sta cambiando l'approccio degli inglesi al tema delle nascite. In Italia, in assenza di una appropriata indicazione clinica, il medico ha il diritto di rifiutare una richiesta di taglio cesareo programmato
Salute, Samantha De Grenet e OMCeO Milano insieme nella promozione dello Sport
Samantha De Grenet è ufficialmente la madrina della squadra Basket Medici Milano Asd. «Sono orgogliosa di far parte di questo virtuoso progetto che promuove la solidarietà e il  benessere psico-fisico, che si può raggiungere attraverso la sana alimentazione e l’attività sportiva, come può essere il basket» afferma la Showgirl che ha infatti ricevuto presso l’Ordine […]
Meyer, parte la campagna “Il Meyer diventa più  grande per i più piccoli”. Carlo Conti testimonial  
Una grande struttura immersa nel verde per accogliere i bambini che devono effettuare giornalmente visite e analisi specialistiche: si tratta del Parco della Salute dell’Ospedale Meyer di Firenze che ospiterà, oltre all’attività specialistica, anche il nuovo reparto di Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza
Depressione, è il medico di famiglia il punto di riferimento dei pazienti. Ma spesso non basta
Siracusano (Tor Vergata): «Il medico di famiglia è la prima frontiera, il primo sportello a venir contattato dalla persona che sta male, ma deve subito interfacciarsi con uno specialista, perché il grande problema, oggi, sono le depressioni non trattate e cresciute in recidiva»
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Riscatto agevolato della laurea, l’esperto: «Ecco cosa cambia dopo circolare INPS»

Anche chi ha studiato prima del 1996 può richiederlo. Tomi (F.F.S. S.r.l. e collaboratore di Consulcesi & Partners): «Possibile riscattare fino a 5 anni di studi universitari versando la somma di 5....
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 28 febbraio 2020 sono 83.704 i casi di Covid-19 confermati in tutto il mondo. I pazienti guariti e dimessi dagli ospedali sono 36.654 mentre i morti sono 2.859. I CASI IN ITALIA Bollettino delle or...
Diritto

Reperibilità notturna, Palermo (Anaao): «Se succede un “fattaccio” gli avvocati controllano se il medico ha riposato almeno 11 ore»

Il Segretario del sindacato spiega a Sanità Informazione i motivi alla base del ricorso alla Commissione europea: «Rischi enormi per la salute dei pazienti e per il professionista. Speriamo in pronu...