Voci della Sanità 8 Febbraio 2018 13:01

“Facciamo il punto sull’epilessia” al Policlinico Umberto I di Roma

Lunedì 12 febbraio –  ore 10:00-12:00 – nell’Aula Biblioteca in Viale del Policlinico 155 a Roma, verrà presentata la nuova Guida alle Epilessie per aiutare i pazienti che ne soffrono a scuola, al lavoro, in gravidanza. L’incontro organizzato dalla Lega Italiana contro l’epilessia (LICE) in collaborazione con la Regione Lazio e il Policlinico Umberto I, nasce in […]

Lunedì 12 febbraio –  ore 10:00-12:00 – nell’Aula Biblioteca in Viale del Policlinico 155 a Roma, verrà presentata la nuova Guida alle Epilessie per aiutare i pazienti che ne soffrono a scuola, al lavoro, in gravidanza.

L’incontro organizzato dalla Lega Italiana contro l’epilessia (LICE) in collaborazione con la Regione Lazio e il Policlinico Umberto I, nasce in occasione della Giornata Mondiale dell’epilessia del 2018 del 12 febbraio. Si tratta di una malattia che colpisce in regione circa 40mila persone e in media 1 persona su 100, tanto da risultare tra malattie neurologiche più diffuse al mondo. Durante l’incontro, saranno affrontati questi e altri temi d’interesse per gli oltre cinquecentomila pazienti con epilessia.

 

 

 

Articoli correlati
In Italia è Padel-mania, ma gli esperti avvertono: «Contro i traumi in aumento, più prevenzione e preparazione fisica»
Al via i corsi Consulcesi con la collaborazione del dott. Andrea Grasso per formare medici e operatori sanitari a riconoscere e contrastare i danni fisici legati allo sport
Giornata vitiligine, Calzavara Pinton (SIDeMaST): «In arrivo il primo farmaco specifico»
Il dermatologo: «Attualmente non esistono farmaci approvati per il trattamento di questa malattia. La fototerapia è l’unico trattamento finora utilizzato, con indicazione specifica, per la vitiligine. Colpisce lo 0,5-2,0% della popolazione e può verificarsi a qualsiasi età anche se, frequentemente, i sintomi iniziali compaiono prima dei 20 anni»
Donne in Sanità: studiano di più ma emergono di meno
Al via la seconda edizione di iWIN, l’hub per ricerca e innovazione a livello mondiale, fondata per affrontare le questioni dell’uguaglianza di genere. Rubulotta (anestesista): «La biotecnologia, disegnata per il 68% da ingegneri uomini, è usata nel 70% da giovani donne infermiere e medici impegnati al letto del malato»
Sanità, Parente (Iv): «Bene standard per assistenza territoriale ma servono assunzioni e formazione personale»
«Senza medici, infermieri e personale socio-sanitario e senza la formazione le nuove case di comunità sono destinate a restare delle scatole vuote» mette in guardia la presidente della commissione Igiene e Sanità del Senato
Anoressia giovanile, Castelnuovo (Cattolica): «Fenomeno peggiorato con pandemia. Si parte anche dai 10-11 anni»
Intervista a Gianluca Castelnuovo, professore ordinario di Psicologia clinica Università Cattolica Milano: «Risultati evidenti con psicoterapia breve strategica»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 giugno, sono 543.612.507 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.329.069 i decessi. Ad oggi, oltre 11,65 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi della variante Omicron BA.5 e quanto durano?

La variante Omicron BA.5 tende a colpire le vie aeree superiori, causando sintomi lievi, come naso che cola e febbre. I primi dati indicano che i sintomi durano in media 4 giorni
Covid-19, che fare se...?

Il vaccino può causare il Long Covid?

Uno studio americano ha segnalato una serie di sintomi legati alla vaccinazione anti-Covid. Ma per gli esperti non si tratta di Long Covid, ma solo di normali effetti collaterali