Voci della Sanità 22 Maggio 2018

Ebola, arriva il vaccino per combattere l’epidemia in Congo

«La distribuzione del vaccino contro l’Ebola nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) potrebbe dare un impulso vitale alla lotta contro la malattia» ha affermato il Dottor Seth Berkley, CEO di Gavi, The Vaccine Alliance, una partnership pubblico-privata dedicata a salvare le vite dei bambini e a proteggere la salute delle persone tramite l’incremento di un […]

«La distribuzione del vaccino contro l’Ebola nella Repubblica Democratica del Congo (RDC) potrebbe dare un impulso vitale alla lotta contro la malattia» ha affermato il Dottor Seth Berkley, CEO di Gavi, The Vaccine Alliance, una partnership pubblico-privata dedicata a salvare le vite dei bambini e a proteggere la salute delle persone tramite l’incremento di un equo utilizzo di vaccini in paesi a basso reddito.

Il Dottor Berkley è attualmente in visita nelle zone del Paese colpite dall’ebola: «Gli operatori sanitari saranno i primi a ricevere il vaccino, in quanto sono i più esposti al virus dell’ebola – ha dichiarato – . Tutti noi abbiamo un debito di gratitudine verso gli operatori sanitari che rischiano la vita per impedire che questa malattia si diffonda ulteriormente».

«Dall’8 maggio siamo stati in uno stato di guerra – ha dichiarato il ministro della Sanità della RDC, il dottor Oly Ilunga Kalenga -. Il mondo intero ci sta osservando e la vaccinazione arriva al momento giusto per bloccare il progredire della malattia. Ringrazio i nostri partner WHO, UNICEF, MSF e Gavi che ci hanno supportato fin dal primo giorno. Avere vaccini disponibili così velocemente è stato possibile solo grazie alla loro mobilitazione».

Gavi sta fornendo $1 milione per la campagna di vaccinazione. I finanziamenti di Gavi serviranno a coprire i costi di operatori sanitari, trasporti, forniture e altre operazioni. La vaccinazione sarà attuata dal governo della RDC e da partner tra cui l’OMS, che sta conducendo e coordinando la risposta internazionale all’epidemia, e Medici Senza Frontiere (MSF).

«Questo è un passo importante per un vaccino con un potenziale enorme. Gli studi clinici hanno dimostrato che il vaccino contro l’Ebola è sicuro ed estremamente efficace – ha aggiunto il Dottor Seth Berkley. Il governo della RDC, a fianco dell’OMS, di MSF e altri partner, sta lavorando duramente per rallentare la diffusione dell’ebola. Ora speriamo che la distribuzione del vaccino darà un impulso vitale a questi sforzi, contribuendo a sconfiggere questo focolaio».

Più di 7,500 dosi del vaccino fornite da Merck per “uso compassionevole”, sono state consegnate alla RDC dall’OMS. Saranno utilizzati nelle aree colpite nel nord-ovest del paese, dove sono stati segnalati 46 casi sospetti, probabili e confermati di Ebola e 26 decessi. Verrà utilizzato un metodo di vaccinazione ad anello, lo stesso usato per sradicare il vaiolo. Questo metodo controlla le epidemie identificando e offrendo il vaccino ai contatti e ai contatti dei contatti di chiunque possa essere stato infettato da un individuo che ha contratto l’ebola. In questo modo, si forma un buffer di individui immuni per prevenire la diffusione della malattia. «Portare questi vaccini alle persone che ne hanno bisogno costituirà un’enorme sfida logistica – ha spiegato il Dr. Berkley – . I vaccini dovranno essere trasportati in una delle zone più remote della RDC, dove non ci sono strade asfaltate, elettricità o telecomunicazioni, a una temperatura compresa tra meno 60 e meno 80 gradi centigradi».

Articoli correlati
Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»
L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura, e appoggia la candidatura del corpo sanitario italiano al Nobel per la Pace
Covid-19, l’immunità innata può essere allenata con vaccini e stile di vita sano
Alberto Mantovani, direttore scientifico di Humanitas: «Questo meccanismo di allenamento potrebbe contribuire a spiegare il fatto che i bambini siano meno colpiti da Covid-19, dal momento che la maggior parte di loro è sottoposta a diverse vaccinazioni nei primi anni di vita»
Quarantena, contact tracing, vaccini obbligatori e negazionisti: lezioni da un’epidemia (dell’800)
Il New England Journal of Medicine: «Fin dal 19mo secolo le misure di salute pubblica sono state mal ricevute dalla popolazione»
di Tommaso Caldarelli
Vaccini antinfluenzali in farmacia. FNOMCeO dice no
La proposta di Federfarma, Fofi e Assofarm non piace alla Federazione degli Ordini dei Medici: « Un’idea che, a legislazione vigente, non può essere messa in pratica»
Influenza stagionale, Federfarma: «Mancano i vaccini in farmacia»
Il presidente Cossolo: «Federfarma chiede l’adozione di un provvedimento legislativo che abiliti espressamente il farmacista a inoculare i vaccini»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 25 settembre, sono 32.234.685 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 983.042 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 25 settembre: Ad oggi in...
Salute

Covid, Cavanna: «Casi severi in aumento, riabilitare l’idrossiclorochina. Pazienti vaccinati sembrano avere prognosi migliore»

L’oncologo famoso in tutto il mondo per le sue cure anti Covid a domicilio spiega: «Estate tranquilla ma ora qualcosa è cambiato». Presto sarà pubblicato uno studio sulla sua metodologia di cura...
Formazione

Test di Medicina 2020, ecco come è andata: la cronaca dalle università di Roma, Firenze, Milano, Napoli e Bari

Oltre 66 mila candidati per 13.072 posti disponibili. Tra speranze, sogni, proteste e irregolarità, anche quest’anno il Test di medicina ha fatto parlare di sé. Pubblicate le risposte corrette al ...