Voci della Sanità 9 Marzo 2021 12:53

Covid-19, over 65 esclusi da vaccinazione a scuola. Tuzi (M5S): «Così 50mila esclusi, non c’è logica medica»

«Bisogna modificare rapidamente i piani vaccinali e prevedere un monitoraggio regionale per impedire che si possano verificare nuovamente situazioni similari» spiega il medico e deputato Cinque Stelle

La campagna vaccinale di queste ultime settimane ha riguardato il personale scolastico e universitario docente e non docente, non portatore di patologia concomitante, di età compresa tra i 18 e i 65 anni: sono stati esclusi gli over 65.
In Italia sono oltre 50 mila i lavoratori docenti e non docenti con più di 65 anni di età. Eppure in varie Regioni, tra cui la Regione Lazio, non sono stati vaccinati a differenza dei loro colleghi under 65.

Il tema è stato discusso in aula dal Deputato M5S Manuel Tuzi che ha dato una voce a tutti i lavoratori scolastici e universitari esclusi dalla vaccinazione. «Stiamo dicendo alle persone under 65 che possono essere vaccinate e stiamo negando la vaccinazione a quelle più fragili over 65», dichiara in un intervento in Aula il Deputato Manuel Tuzi (M5S). «Tutto questo – aggiunge – non ha alcuna logica medica perché quelle escluse sono di fatto le persone che rischiano di più di sviluppare patologie gravi dovute al Coronavirus».

Solamente nelle ultime ore è stato espresso parere favorevole alla somministrazione di AstraZeneca anche ai soggetti di età superiore ai 65 anni fino ad ora esclusi secondo le indicazioni dell’AIFA. «Mi rivolgo al Premier Draghi, al Ministro della Salute, dell’Istruzione e dell’Università e Ricerca. Adesso bisogna modificare rapidamente i piani vaccinali per tutelare gli oltre 50mila lavoratori rimasti esclusi e prevedere un monitoraggio regionale per impedire che si possano verificare nuovamente situazioni similari» conclude Tuzi.

Articoli correlati
MMG e campagna vaccinale, a che punto siamo nel Lazio?
Intervista a Giovanni Cirilli, Segretario FIMMG Lazio: «Peccato non essere stati messi in condizione di partire prima»
AstraZeneca e J&J, il farmacologo: «Non esiste farmaco comune con possibilità di eventi avversi così remota»
Con il prof. Sava (SIF) analizziamo i rischi di farmaci comuni e l'incidenza di trombosi, comparandola con quella dei vaccini a vettore virale
Vaccini, Ippolito (Cts): «Rischi Covid maggiori di ipotetici eventi avversi. Tanto basta per decisioni razionali»
Dalle rare reazioni avverse di AstraZeneca e Johnson&Johnson ai dubbi sulla seconda dose, le risposte del direttore scientifico dello Spallanzani e membro del Cts Giuseppe Ippolito
di Peter D'Angelo
Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»
Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco
La saga di AstraZeneca: come una comunicazione sbagliata può ostacolare un ottimo vaccino
Il vaccino Vaxzevria, meglio noto come AstraZeneca, presenta un ottimo profilo di efficacia e sicurezza nonostante una percezione negativa che gran parte del pubblico ha sviluppato, principalmente causata da errori di comunicazione e di comportamento da parte del produttore
di Guido Rasi, ex Direttore Esecutivo dell'EMA e Direttore Scientifico Consulcesi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 20 aprile, sono 142.112.632 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.030.299 i decessi. Ad oggi, oltre 904,92 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Salute

Terapia domiciliare anti-Covid, guida all’uso dei farmaci

Antivirali, antitrombotici, antibiotici e cortisone: facciamo chiarezza con gli esperti della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) ed il dirigente medico in Medicina Interna presso l&rs...
Politica

Cosa prevede il nuovo decreto legge, tra scudo penale e obbligo vaccinale per i sanitari

Licenziato il nuovo decreto legge a firma del Consiglio dei Ministri. Tutta Italia rossa e arancione fino al 30 aprile, ma scuole aperte fino al primo anno di secondaria. Arrivano obbligo vaccini per ...