Voci della Sanità 14 Aprile 2020 17:09

Covid-19, accordo Regione Lazio-sindacati per riconoscimento operatori. Cisl Medici: «Ora tamponi e test sierologici»

È stato sottoscritto l’accordo tra sindacati e Regione Lazio per riconoscere l’eccezionale attività svolta dagli operatori sanitari del servizio Sanitario Regionale nell’emergenza Covid-19. «Cisl Medici Lazio e Cisl Medici di Roma Capitale/Rieti – commentano in una nota – esprimono il proprio apprezzamento per l’accordo in merito agli strumenti utilizzabili per remunerare l’eccezionale attività e le […]

È stato sottoscritto l’accordo tra sindacati e Regione Lazio per riconoscere l’eccezionale attività svolta dagli operatori sanitari del servizio Sanitario Regionale nell’emergenza Covid-19.

«Cisl Medici Lazio e Cisl Medici di Roma Capitale/Rieti – commentano in una nota – esprimono il proprio apprezzamento per l’accordo in merito agli strumenti utilizzabili per remunerare l’eccezionale attività e le particolari ed eccezionali condizioni in cui sono chiamati ad operare i lavoratori del Servizio Sanitario Regionale impegnati nell’emergenza Covid al fine di compensare le condizioni di particolare disagio e l’intensità dell’impegno professionale profuso».

«L’accordo firmato tra la Regione Lazio e le Organizzazioni Sindacali – prosegue – rappresenta un riconoscimento per quanti, in correlazione alla funzione ed alle attività svolte, si trovano a fronteggiare l’epidemia Covid-19».

«La Cisl Medici chiede ora all’Assessore alla Sanità del Lazio di considerare che anche discipline attualmente non ricomprese nelle due fasce dell’accordo presentano in realtà profili di rischio che devono essere attentamente valutati proprio in virtù delle specifiche condizioni e procedure di lavoro, quali a titolo esemplificativo gli operatori dell’assistenza domiciliare e di quelle discipline che non hanno sospeso le prestazioni ambulatoriali giusta Ordinanza del Presidente della Regione Lazio n. 3 del 6 marzo 2020».

«Al tempo stesso – concludono Luciano Cifaldi, segretario della Cisl Medici Lazio, e Benedetto Magliozzi, segretario della Cisl Medici di Roma Capitale/Rieti – chiediamo che venga reso operativo un piano di sorveglianza sanitario che preveda l’esecuzione di tamponi a risposta rapida e l’esecuzione di test sierologici in favore del personale sanitario».

 

Articoli correlati
Cocktail vaccini, Cifaldi: «Pochi studi, avventate le dichiarazioni sulla sicurezza»
di Luciano Cifaldi, segretario generale Cisl Medici Lazio
di Luciano Cifaldi, segretario generale Cisl Medici Lazio
Sospensione AstraZeneca, Cisl Medici Lazio: «Doverosa, ma è ora di riflettere sul da farsi»
Con nota protocollo U0517817 del 11.06.2021 la Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio ha sospeso la somministrazione del vaccino Vaxevria, comunemente noto come Astra-Zeneca «in attesa degli imminenti pronunciamenti delle istituzioni e degli Enti Regolatori competenti circa possibile limitazioni di uso». «La Cisl Medici Lazio plaude alla iniziativa – si legge nella nota – peraltro […]
Medici pensionati, Cisl medici Lazio: «È inaccettabile affrontare emergenze in carenza di personale»
di Luciano Cifaldi e Benedetto Magliozzi
di Luciano Cifaldi e Benedetto Magliozzi
Lazio, ridotta del 91% incidenza ricovero per over 80 vaccinati. Zingaretti: «Punto di svolta, avremo un’estate diversa»
Lazio prima Regione a studiare effetti vaccini su popolazione. L'assessore alla Sanità D’Amato: «Lavoro straordinario, risultati lusinghieri che dimostrano l’importanza di tutti i vaccini»
Lazio, firmato accordo per il rafforzamento del servizio sanitario regionale e il potenziamento del capitale umano
«Tra i punti dell’accordo - dichiara Luciano Cifaldi, firmatario dell’accordo per la Cisl Medici - la proroga al 31 dicembre dei contratti in scadenza e la piena corresponsione ai lavoratori di quanto concordato con l’accordo relativo alla premialità Covid»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 18 giugno, sono 177.438.001 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.842.377 i decessi. Ad oggi, oltre 2,48 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Cause

Medico condannato a pagare 25mila euro di provvisionale. L’Azienda lo lascia solo

Dopo una condanna in sede penale di primo grado, un camice bianco ha chiesto sostegno alla direzione sanitaria, che gliel’ha negato: «Quel che è successo a me potrebbe succedere a t...
Ecm

Professionisti non in regola con gli ECM, Monaco (FNOMCeO): «Ordini dovranno applicare la legge»

Il segretario della Federazione degli Ordini dei Medici ricorda scadenze e adempimenti per non incappare in spiacevoli conseguenze. Poi guarda al futuro del sistema ECM