Voci della Sanità 4 Marzo 2020

Coronavirus, Tuzi (M5S): «Sbagliato richiamare medici in pensione, così si mette a rischio loro vita. Coinvolgere specializzandi»

Il deputato del Movimento Cinque Stelle Manuel Tuzi mette in guardia: «Norma del decreto da correggere. Sfruttare normativa già in vigore per coinvolgere gli specializzandi dell’ultimo anno»

Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, le regioni del Nord stanno richiamando i medici in pensione. Il deputato del Movimento 5 Stelle Manuel Tuzi, anch’egli medico ed impegnato su proposte di legge per la formazione dei giovani medici, critica l’iniziativa: «Lo Stato italiano deve coinvolgere le migliaia di giovani medici che hanno maturato esperienza sufficiente per gestire la situazione. È inaccettabile la richiamata dei medici in pensione, abbiamo bisogno di dare un segnale soprattutto in questo momento sull’importanza del lavoro e delle responsabilità per i giovani medici. Allo stesso tempo non possiamo mettere a rischio la vita degli over 70 richiamandoli in ospedale».

Tuzi ricorda: «La percentuale di mortalità sugli anziani attualmente è elevata, dunque anziché arginare l’emergenza rischiamo di creare nuovi casi di decesso. Va corretta la norma presente nel decreto, mi auguro da medico prima che da deputato che con l’aiuto del Ministro Speranza e del viceministro Sileri che ha già detto che è necessario reclutare nuove leve, si possa correggere questa norma».

«Nella Proposta di legge che abbiamo depositato a dicembre, sulla quale ho lavorato a lungo coinvolgendo le parti interessate, abbiamo già predisposto correttivi per favorire l’ingresso di giovani medici. Spero che questo episodio possa contribuire a farla discutere al più presto, affinché non si lavori sempre sulle emergenze ma si riesca a prevenire il ripetersi di uno scenario simile in futuro. Oltre a questa, in alternativa, è già presente una normativa vigente fatta dall’ex Ministro Giulia Grillo per far partecipare gli specializzandi dell’ultimo anno ai concorsi pubblici. Piuttosto che i medici over 70 si coinvolgano i medici inseriti nelle graduatorie riservate degli specializzandi», propone Tuzi.

Articoli correlati
L’estate degli specializzandi senza bonus Covid
Riconoscimenti a macchia di leopardo e nessuna linea comune, molti medici in formazione che hanno lavorato nei reparti Covid non potranno usufruire delle facilitazioni previste. La parola alle associazioni
di Tommaso Caldarelli
La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia
Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 5 agosto, il totale delle persone che hanno contratto il […]
Specializzazioni, interrogazione di Tuzi (M5S) a Manfredi: «Perchè commissione di esperti e non nomina Osservatorio?»
«Abbiamo offerto al Ministro la possibilità di essere ulteriormente trasparenti. La questione prospettata nasce dal ruolo di vigilanza, giudizio e controllo sugli accreditamenti delle scuole di specializzazione ricoperto dall’Osservatorio» sottolinea IL deputato e medico del M5S Manuel Tuzi
Indagine sieroprevalenza in Italia: 1,5 milioni di persone entrate in contatto con SARS-Cov-2. Nella sanità il dato più alto
Presentati al Ministero della salute i risultati dell’indagine sulla sieroprevalenza sul SARS-Cov-2. Le persone che hanno sviluppato gli anticorpi sono sei volte di più rispetto al totale dei casi intercettati ufficialmente durante la pandemia
«Quando parliamo di coronavirus dobbiamo usare la parola razzismo»
Due articoli paralleli su New England Journal of Medicine e Lancet affrontano il peso delle disparità razziali: il Covid-19 non colpisce tutti allo stesso modo. Sei misure per intervenire
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 5 agosto, sono 18.543.662 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 700.714 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 agosto: nell’ambito del ...
Contributi e Opinioni

«Contro il Covid non fate come noi. Non sta funzionando». La lettera di 25 scienziati e medici svedesi

Un gruppo di 25 scienziati e medici dalla Svezia scrive una lettera su Usa Today al resto del mondo: «La strategia "soft" non funziona, abbiamo perso troppe vite»
di 25 dottori e scienziati svedesi
Lavoro

SIMG, appello ai Ministri Azzolina e Speranza: «Utilizziamo i medici in pensione nelle scuole»

«Una eccezionale risorsa professionale totalmente inutilizzata, professionisti esperti e perfettamente formati con esperienza ultratrentennale, ben aggiornati e spesso in prima linea su Covid-19», s...