Voci della Sanità 3 Giugno 2020

Commissione Difesa Vista Onlus: «Ecco come proteggere gli occhi in estate ai tempi del Coronavirus»

L’Italia è in piena fase 2, quella di convivenza con il virus: sappiamo quanto sia necessario proteggere la bocca e il naso, ma bisogna fare attenzione anche gli occhi, possibile porta di ingresso e di uscita del sars-cov-2.

«Come tutti gli anni – afferma la Commissione Difesa Vista Onlus in un comunicato – con l’arrivo dell’estate è importante tutelarsi dall’esposizione diretta ai raggi UV. Mai come in questo momento è fondamentale utilizzare gli occhiali da sole, non solo per proteggere gli occhi dai raggi solari ma anche e soprattutto dal virus Covid-19».

«Come riscontrato dall’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, il virus può essere diffuso dalle lacrime e può replicarsi nella congiuntiva (la membrana mucosa che ricopre il bulbo oculare). Così facendo – prosegue – il Coronavirus è in grado di entrare nell’organismo per contatto diretto e indiretto con le mucose dell’occhio, fino ad infettare le cellule. Gli occhi perciò, oltre a essere una possibile porta per l’ingresso del coronavirus possono diventare anche una fonte di trasmissione del contagio».

LEGGI ANCHE: ESTATE E SALUTE DEGLI OCCHI: IL VADEMECUM PER UN’ESPOSIZIONE SICURA 

«Commissione Difesa Vista Onlus ha a cuore la salute e il benessere degli occhi. Da oltre 40 anni la sua mission rimane quella di sensibilizzare i cittadini sui rischi derivanti da una scarsa attenzione alla salute degli occhi, attraverso numerose attività ed iniziative: promozione e realizzazione di campagne per la tutela della vista che aumentino nei soggetti più vulnerabili la consapevolezza individuale e collettiva, informazione sulle corrette pratiche rivolte al mantenimento di una buona qualità visiva, collaborazione con altri enti pubblici e privati, incluse scuole, che perseguono obiettivi simili, per fornire supporto relativamente al campo della salute e della prevenzione visiva».

«In un momento di emergenza come quello che stiamo vivendo – spiega il Professor Francesco Loperfido consulente della Commissione Difesa Vista Onlus e responsabile del Servizio di Oftalmologia Generale dell’Ospedale San Raffaele di Milano – è importante utilizzare gli occhiali da sole non solo per proteggere la vista dai raggi UV ma anche per ridurre la sintomatologia per effetto del coronavirus. Anche se in minore quantità, una delle vie del contagio del virus potrebbe essere la mucosa della congiuntiva palpebrale superiore e inferiore nonché anche la superficie corneale provocando il rossore dell’occhio.  Per l’acquisto dell’occhiale da sole – continua il professore – è fondamentale, ora più che mai, non rivolgersi ai venditori lungo le spiagge ma ad ottici di fiducia che seguono regole ben precise per la sicurezza del cliente e sono molto attenti alla prevenzione della vista e sterilizzazione dell’occhiale. Oltre alla mascherina è importante porre una maggiore attenzione ad utilizzare esclusivamente i nostri occhiali e a pulirli accuratamente prima e dopo ogni utilizzo» conclude.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Morti per Covid-19 o con il Covid-19? Come si calcola la mortalità da coronavirus
L’Istituto Superiore di Sanità spiega quali sono i criteri secondo cui vengono classificati i decessi per Covid-19
Covid-19, l’uso dell’aspirina potrebbe essere associato a un minore rischio di ricovero in terapia intensiva e mortalità
I risultati di due analisi condotte a Yale e all'università del Maryland sembrano essere promettenti, ma devono essere confermati da studi randomizzati controllati
di Peter D'Angelo
Andid, al via il 32º Congresso nazionale. L’impegno dei dietisti tra i nuovi ordini professionali e la tutela della salute pubblica
La professione in epoca Covid: dalla malnutrizione dei pazienti gravi alla nutrizione per eccesso causata dall’isolamento. L’intervista a Marco Tonelli, presidente della Commissione d’albo Dietisti
di Isabella Faggiano
Una giornata in un Covid hotel di Milano, dove i posti stanno per terminare
All'hotel Baviera del gruppo Mokinba forze dell’ordine, operatori sanitari e senza tetto aspettano in isolamento la negatività al virus
di Federica Bosco
«Ospedali sovraccarichi, non allentare le restrizioni». L’appello di medici e dirigenti sanitari
L’Intersindacale Medica, Sanitaria e Veterinaria prende posizione nel dibattito sulle possibili riaperture, in particolare in prossimità delle festività natalizie
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 27 novembre, sono 60.997.052 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.432.299 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 27 novembre...
Voci della Sanità

Manovra 2021, prevista indennità per gli infermieri. Beux (FNO TSRM e PSTRP): «Offesa alle altre professioni sanitarie, si premi il merito»

L’articolo 66 della bozza della Legge di Bilancio prevede una indennità di “specificità infermieristica” in vigore a partire dal primo gennaio 2021. Ma il Presidente del maxi Ordine delle prof...
Salute

Covid-19, Stefano Vella: «Dall’HIV abbiamo imparato che i virus vanno affamati»

Intervista a Stefano Vella dell'Università Cattolica di Roma: «Pandemia dichiarata colpevolmente in ritardo, ci siamo fidati della SARS. Testare tutti è impossibile, dobbiamo raggiungere una copert...
di Tommaso Caldarelli