Voci della Sanità 11 Gennaio 2022 15:01

Campus Bio-Medico, Andrea Rossi nominato amministratore delegato e direttore generale

Il nuovo Ad e Dg dell’Università Campus Bio-Medico di Roma si presenta

Campus Bio-Medico, Andrea Rossi nominato amministratore delegato e direttore generale

Andrea Rossi è il nuovo Amministratore Delegato e Direttore Generale dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. La sua nomina, della durata di 3 anni, è stata ufficializzata dal nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Università riunitosi il 10 gennaio.

Andrea Rossi è nato nel 1980 e dal 2018 è Direttore Generale dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. E’ anche Vicepresidente del Convegno dei Direttori Generali delle Amministrazioni Universitarie (Codau). «Sono molto onorato di ricevere questo incarico così prestigioso da parte del Presidente Carlo Tosti e del Consiglio di Amministrazione. Desidero ringraziare insieme ai due Enti Promotori Associazione Campus Bio-Medico e Campus Bio-Medico S.p.A. per avermi sempre sostenuto e incoraggiato in questi anni» ha detto Andrea Rossi.

«Continuerò a mettere a servizio dell’Istituzione la mia passione e professionalità per favorire lo sviluppo di una università che nei suoi quasi trent’anni di vita ha saputo dimostrare un grande dinamismo e una spiccata capacità di cogliere le opportunità di progresso. L’innovazione, l’internazionalizzazione, la multidisciplinarietà, la spinta alla ricerca scientifica e alla terza missione sono i nostri obiettivi, mettendo sempre al primo posto l’impegno per una formazione integrale degli studenti e per la centralità della persona» ha commentato.

«Sono certo che la competenza e la profonda conoscenza dell’ateneo di Andrea Rossi – ha aggiunto Carlo Tosti, Presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma – permetteranno all’Università Campus Bio-Medico di Roma di proseguire nel suo sviluppo di raggiungere nuovi ambiziosi traguardi, in una collaborazione con gli altri organi dell’università».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Al via la medicina nucleare al Campus Bio-Medico: più cure per i cittadini di Roma e Lazio
Una nuova Pet-TC di ultima generazione sarà attiva dal 15 febbraio: previsti 3000 esami l’anno
Radioterapia oncologica ad altissima precisione e sedute “tattoo free”: il nuovo acceleratore del Campus Bio-Medico
Grazie al sistema Vision-RT (Surface Guided Radiotherapy) il macchinario è in grado di eseguire il controllo del corretto posizionamento del paziente e del bersaglio clinico durante l'erogazione del fascio di radiazioni
Covid-19, Ciccozzi: «Decessi non diminuiranno finché non vaccineremo il 90% degli over 70. In estate respireremo»
L’epidemiologo del Campus Bio-Medico spiega: «Il virus soffre il caldo, è dimostrato. Prossima estate sarà simile a quella precedente». Sui vaccini: «In teoria ipotesi di una seconda dose con prodotto diverso dalla prima dovrebbe funzionare, ma servono dati»
Università, Raffaele Calabrò è il nuovo vicepresidente della Crui
Eletto nelle passate settimane nella Giunta come rappresentante delle università non statali, con la nuova nomina a vicepresidente, il professor Calabrò sarà chiamato ad affrontare i temi di maggiore attualità del mondo universitario italiano, dai processi di internazionalizzazione alla terza missione e al rapporto con il mondo del lavoro
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre 2022, sono 614.093.002 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.533.948 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi