Mondo 12 Maggio 2021 16:31

Il vaccino con birra in omaggio. Ecco come nel mondo si convincono i più scettici

Alcolici ma anche ciambelle, buoni sconto, premi. Dopo il boom iniziale che ha portato alcuni Paesi a vaccinare a tappeto si pensano modi alternativi per attirare più persone possibile

Il vaccino con birra in omaggio. Ecco come nel mondo si convincono i più scettici

Una birra gratis val bene un vaccino. Ma anche una ciambella, un buono sconto, un fuoristrada. Negli Stati Uniti, in un momento in cui si sta verificando un fisiologico rallentamento nella campagna vaccinale, sono diverse le città in cui si cercano e si propongono modi nuovi e fantasiosi per invogliare le fasce meno a rischio a sottoporsi all’inoculazione.

Perché dopo il picco iniziale, in cui si sono vaccinate in massa le fasce più vulnerabili della popolazione e si sono dispensati vaccini ai più convinti e desiderosi di immunizzarsi il prima possibile per tornare presto ad una vita normale, ora gli Stati Uniti si trovano in una nuova fase in cui tocca attrarre, convincere, stuzzicare anche i più giovani e chi è più scettico.

Buoni regalo, parrucchiere e biglietti aerei per un vaccino

E così in Alaska ospedali e cliniche regalano biglietti aerei, buoni da 500 dollari per beni di prima necessità o carburante, a Detroit vengono offerti 50 dollari a chi offre un passaggio ad altre persone verso i siti vaccinali e la città di Chicago sta inviando autobus attrezzati in giro per i quartieri per portare letteralmente i vaccini in casa della gente. Sempre a Chicago si sta pensando a siti di vaccinazione a festival e feste di quartiere e partnership con barbieri e parrucchieri per abbinare una bella messa in piega all’inoculazione del vaccino.

Iniziative del genere sono anche meno “strutturate” e prese in autonomia da piccole aziende, alcune delle quali hanno ad esempio annunciato che i dipendenti possono prendersi ferie retribuite in caso di vaccinazione. Altre offrono donuts a chi dimostra di essere vaccinato, cinema distribuiscono popcorn gratuiti, negozi di prodotti a base di cannabis regalano preparazioni con marijuana.

Israele offre drink

Questi incentivi non vengono però adottati solo negli States. Anche in Israele, ad esempio, dopo una campagna vaccinale presa da tutto il resto del mondo come esempio da imitare, si cerca di convincere i più restii attraverso siti vaccinali allestiti nei pressi dei bar con drink offerto a vaccinazione effettuata.

In Italia, come nel resto d’Europa, non siamo ancora a questi livelli e chissà se ci arriveremo. Per ora i “benefits” del vaccino sono, ovviamente, l’immunità dal Covid-19 e il pass con cui muoversi liberamente. Basteranno per convincere anche i più scettici o saremo costretti anche noi ad offrire il vaccino insieme all’aperitivo?

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Covid, alcune persone potrebbero aver perso l’olfatto per sempre? L’ipotesi allarmante in uno studio
La perdita dell'olfatto a causa di Covid-19 potrebbe durare a lungo o addirittura per sempre. Uno studio rivela che una persona su 20 non l'ha recuperato dopo 18 mesi
Vaccinazione antinfluenzale, Salutequità: «Regioni in ordine sparso per vaccinare 14 milioni di over 65»
«Vaccinare e vaccinarsi è doppiamente importante, sia per proteggere le persone, sia per evitare di sovraccaricare i Pronto Soccorso, già alle prese con enormi carenze di personale», sottolinea Maria Pia Ruggieri, consigliera di Salutequità
Usa: nel 2021 suicidi in aumento dopo più di 2 anni di declino
Lo scorso anno, negli Stati Uniti, 47.646 persone sono morte per suicidio. Secondo un nuovo rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention americani, nel 2021 si è verificato un decesso per suicidio ogni 11 minuti. Questo, secondo gli esperti, potrebbe dipendere dalla pandemia
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Dal 1 giugno stop al Green Pass per chi arriva in Italia
Dal 1 giugno coloro che vogliono entrare nel nostro paese non avranno l'obbligo di esibire il Green Pass. Scadrà invece a metà giugno l'obbligo di indossare la mascherina negli spettacoli al chiuso
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Anziani, il ‘Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza’ al Premier: “Riformare i servizi domiciliari e riqualificare le strutture residenziali”

Le 60 organizzazioni che hanno sottoscritto il 'Patto per un nuovo welfare sulla non autosufficienza' in una lettera aperta al Premier Meloni: “Lo schema di decreto legislativo recante disposizi...
Advocacy e Associazioni

Cancro delle ovaie: e se fosse possibile diagnosticarlo con un test delle urine? Nuove speranze per la diagnosi precoce

Cafasso (ALTo): “La sopravvivenza a cinque anni delle pazienti che scoprono la malattia ad un primo stadio si aggira intorno al 85-90%, percentuale che si riduce drasticamente al 17% nel quarto ...
Advocacy e Associazioni

Screening oncologici, da Pazienti e Clinici la richiesta di un’azione più incisiva per ampliare l’offerta e aumentare l’adesione dei cittadini

Tra le proposte degli esperti: introdurre la prevenzione come materia di insegnamento nelle scuole, digitalizzare i processi di invito allo screening, promuovere un’informazione costante e capil...
di I.F.