Mondo 12 Maggio 2021 16:31

Il vaccino con birra in omaggio. Ecco come nel mondo si convincono i più scettici

Alcolici ma anche ciambelle, buoni sconto, premi. Dopo il boom iniziale che ha portato alcuni Paesi a vaccinare a tappeto si pensano modi alternativi per attirare più persone possibile

Il vaccino con birra in omaggio. Ecco come nel mondo si convincono i più scettici

Una birra gratis val bene un vaccino. Ma anche una ciambella, un buono sconto, un fuoristrada. Negli Stati Uniti, in un momento in cui si sta verificando un fisiologico rallentamento nella campagna vaccinale, sono diverse le città in cui si cercano e si propongono modi nuovi e fantasiosi per invogliare le fasce meno a rischio a sottoporsi all’inoculazione.

Perché dopo il picco iniziale, in cui si sono vaccinate in massa le fasce più vulnerabili della popolazione e si sono dispensati vaccini ai più convinti e desiderosi di immunizzarsi il prima possibile per tornare presto ad una vita normale, ora gli Stati Uniti si trovano in una nuova fase in cui tocca attrarre, convincere, stuzzicare anche i più giovani e chi è più scettico.

Buoni regalo, parrucchiere e biglietti aerei per un vaccino

E così in Alaska ospedali e cliniche regalano biglietti aerei, buoni da 500 dollari per beni di prima necessità o carburante, a Detroit vengono offerti 50 dollari a chi offre un passaggio ad altre persone verso i siti vaccinali e la città di Chicago sta inviando autobus attrezzati in giro per i quartieri per portare letteralmente i vaccini in casa della gente. Sempre a Chicago si sta pensando a siti di vaccinazione a festival e feste di quartiere e partnership con barbieri e parrucchieri per abbinare una bella messa in piega all’inoculazione del vaccino.

Iniziative del genere sono anche meno “strutturate” e prese in autonomia da piccole aziende, alcune delle quali hanno ad esempio annunciato che i dipendenti possono prendersi ferie retribuite in caso di vaccinazione. Altre offrono donuts a chi dimostra di essere vaccinato, cinema distribuiscono popcorn gratuiti, negozi di prodotti a base di cannabis regalano preparazioni con marijuana.

Israele offre drink

Questi incentivi non vengono però adottati solo negli States. Anche in Israele, ad esempio, dopo una campagna vaccinale presa da tutto il resto del mondo come esempio da imitare, si cerca di convincere i più restii attraverso siti vaccinali allestiti nei pressi dei bar con drink offerto a vaccinazione effettuata.

In Italia, come nel resto d’Europa, non siamo ancora a questi livelli e chissà se ci arriveremo. Per ora i “benefits” del vaccino sono, ovviamente, l’immunità dal Covid-19 e il pass con cui muoversi liberamente. Basteranno per convincere anche i più scettici o saremo costretti anche noi ad offrire il vaccino insieme all’aperitivo?

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Usa: nel 2021 suicidi in aumento dopo più di 2 anni di declino
Lo scorso anno, negli Stati Uniti, 47.646 persone sono morte per suicidio. Secondo un nuovo rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention americani, nel 2021 si è verificato un decesso per suicidio ogni 11 minuti. Questo, secondo gli esperti, potrebbe dipendere dalla pandemia
Si possono bere alcolici quando si risulta positivi al Sars-CoV-2?
Il consumo di alcolici è controindicato quando si è positivi al virus Sars CoV-2. Gli studi mostrano infatti che gli alcolici possono compromettere il sistema immunitario
Dal 1 giugno stop al Green Pass per chi arriva in Italia
Dal 1 giugno coloro che vogliono entrare nel nostro paese non avranno l'obbligo di esibire il Green Pass. Scadrà invece a metà giugno l'obbligo di indossare la mascherina negli spettacoli al chiuso
Dopo quanto tempo ci si può ammalare di nuovo di Covid-19?
Gli studi indicano che le reinfezioni con Omicron sono più frequenti. Una ricerca suggerisce un intervallo tra i 90 e i 640 giorni, un'altra tra i 20 e i 60 giorni
DL Riaperture, via libera dalla Camera. Cosa cambia per mascherine, isolamento, green pass e obbligo vaccinale
Il provvedimento recepisce la fine dello stato di emergenza. Prorogato lo smart working per i lavoratori fragili. Medici in quiescenza potranno continuare a ricevere incarichi di lavoro autonomo
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 7 ottobre 2022, sono 620.487.013 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.554.599 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia Il bollettino di oggi (6 ottobre 20...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono i sintomi in caso di reinfezioni?

I sintomi delle reinfezioni tendono a essere più lievi, anche se non si possono escludere forme gravi della malattia. I più comuni sono: affaticamento, febbre, tosse e mal di gola