Mondo assicurativo 22 Giugno 2016 16:49

La copertura assicurativa per danno patrimoniale del medico legale

Sono un medico legale ed opero sul mio territorio per conto e nell’interesse di compagnie di assicurazione relativamente a perizie per danni fisici da circolazione. Una delle mie compagnie mandanti mi ha chiesto di esibire la mia polizza di assicurazione per la responsabilità professionale indicando il massimale sia per i danni fisici che per quelli […]

di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura

Sono un medico legale ed opero sul mio territorio per conto e nell’interesse di compagnie di assicurazione relativamente a perizie per danni fisici da circolazione. Una delle mie compagnie mandanti mi ha chiesto di esibire la mia polizza di assicurazione per la responsabilità professionale indicando il massimale sia per i danni fisici che per quelli patrimoniali. Prima di trasmettere la polizza ho ritenuto opportuno fare una verifica sulle condizioni della polizza e mi sono reso conto che è esclusa la garanzia del danno patrimoniale. Le chiedo se, secondo la sua esperienza, questa esclusione sia comune a tutte le polizze e come possa essere superata.

Una preliminare precisazione è necessaria: Lei ovviamente non si sta riferendo a quella tipologia di danno patrimoniale che è conseguenza di un danno materiale e/o fisico (in questo caso la garanzia assicurativa è sempre operativa). Lei si riferisce invece al danno patrimoniale che si verifica a prescindere dalla esistenza di un danno fisico (faccio l’esempio del medico che perde una documentazione medica irripetibile creando un conseguente  nocumento al cliente). In effetti normalmente la polizza di responsabilità professionale sanitaria non prevede la estensione a questo tipo di danno (o la prevede con limitazioni) in quanto trattasi di una casistica poco interessante per il medico. Ma questo non vale per il medico legale il cui profilo di rischio rende probabilmente prioritaria l’attenzione al danno patrimoniale piuttosto che a quello classico di natura biologica. Allora la polizza di RC sanitaria standard, ove sia proposta ad un medico legale, mostra tutti i suoi limiti. In realtà vi sono alcune compagnie che prevedono in automatico la copertura dei danni patrimoniali senza alcuna limitazione. Le suggerisco di chiedere al suo Assicuratore questa estensione di garanzia e, in caso di diniego rivolgersi ad una compagnia che contempli la copertura del danno patrimoniale, aspetto non secondario per un medico legale.

Articoli correlati
Formazione ECM, Magi (OMCeO Roma): «Azioni disciplinari per chi non è in regola»
Falcinelli (OMCeO Ravenna): «Compito degli Ordini stimolare gli iscritti e verificare crediti». Lazzari (Cnop): «Aggiornamento continuo essenziale»
Dalla medicina territoriale all’infermiere di comunità, tutte le riforme a rischio con la crisi di governo
La fine anticipata della legislatura, sempre più probabile dopo le dimissioni di Mario Draghi, rischia di fermare molti disegni di legge all’esame del Parlamento: dallo psicologo delle cure primarie al budget di salute fino alle norme sulla Concorrenza. La crisi rischia di ritardare anche alcuni decreti attuativi come quelli per le malattie rare e per i ristori ai sanitari deceduti per il Covid
di Francesco Torre
Zuccarelli (OMCeO Napoli): «Sanità a rischio collasso, subito quarta dose e assunzioni»
«Tra Covid-19 e fuga dagli ospedali pubblici il personale è all'osso. Rischiamo un autunno drammatico»
Non voler visitare un paziente può essere reato
Una recente sentenza sancisce che il non voler visitare un paziente può portare ad una richiesta di risarcimento danni o peggio
di Riccardo Cantini, intermediario assicurativo (Iscrizione RUI di IVASS: E000570258)
I giovani, le donne, e un contratto “rivoluzionario”. Al 25° Congresso Anaao tracciata la road map della sanità del futuro
Abolire il gender gap, promuovere i diritti LGBT, aumentare retribuzioni e ferie. Il PNRR? La digitalizzazione non distolga dall’investimento sul capitale umano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 10 agosto, sono 586.482.524 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.423.901 i decessi. Ad oggi, oltre 11,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale