Mondo assicurativo 22 giugno 2016

La copertura assicurativa per danno patrimoniale del medico legale

Sono un medico legale ed opero sul mio territorio per conto e nell’interesse di compagnie di assicurazione relativamente a perizie per danni fisici da circolazione. Una delle mie compagnie mandanti mi ha chiesto di esibire la mia polizza di assicurazione per la responsabilità professionale indicando il massimale sia per i danni fisici che per quelli […]

di Ennio Profeta - Consulente SanitAssicura

Sono un medico legale ed opero sul mio territorio per conto e nell’interesse di compagnie di assicurazione relativamente a perizie per danni fisici da circolazione. Una delle mie compagnie mandanti mi ha chiesto di esibire la mia polizza di assicurazione per la responsabilità professionale indicando il massimale sia per i danni fisici che per quelli patrimoniali. Prima di trasmettere la polizza ho ritenuto opportuno fare una verifica sulle condizioni della polizza e mi sono reso conto che è esclusa la garanzia del danno patrimoniale. Le chiedo se, secondo la sua esperienza, questa esclusione sia comune a tutte le polizze e come possa essere superata.

Una preliminare precisazione è necessaria: Lei ovviamente non si sta riferendo a quella tipologia di danno patrimoniale che è conseguenza di un danno materiale e/o fisico (in questo caso la garanzia assicurativa è sempre operativa). Lei si riferisce invece al danno patrimoniale che si verifica a prescindere dalla esistenza di un danno fisico (faccio l’esempio del medico che perde una documentazione medica irripetibile creando un conseguente  nocumento al cliente). In effetti normalmente la polizza di responsabilità professionale sanitaria non prevede la estensione a questo tipo di danno (o la prevede con limitazioni) in quanto trattasi di una casistica poco interessante per il medico. Ma questo non vale per il medico legale il cui profilo di rischio rende probabilmente prioritaria l’attenzione al danno patrimoniale piuttosto che a quello classico di natura biologica. Allora la polizza di RC sanitaria standard, ove sia proposta ad un medico legale, mostra tutti i suoi limiti. In realtà vi sono alcune compagnie che prevedono in automatico la copertura dei danni patrimoniali senza alcuna limitazione. Le suggerisco di chiedere al suo Assicuratore questa estensione di garanzia e, in caso di diniego rivolgersi ad una compagnia che contempli la copertura del danno patrimoniale, aspetto non secondario per un medico legale.

Articoli correlati
Come deve essere effettuata dal Provider la verifica dell’apprendimento?
La verifica dell’apprendimento può essere effettuata con diversi strumenti: quesiti a scelta multipla o a risposta aperta, esame orale, esame pratico, produzione di un documento, realizzazione di un progetto, ecc. Se vengono usati i quesiti, devono essere standardizzati in almeno 3 quesiti per ogni credito ECM erogato e nel caso si predispongono quesiti a scelta […]
Corruzione in sanità, Silenzi: «Medici siano i ‘custodi’ delle risorse. Bene trasparenza, ma non demonizzare privato»
«Ogni decisione terapeutica ha delle ripercussioni non solo sulla salute ma anche sui costi del SSN», sottolinea il vicepresidente della Società Italiana Medici Manager che aggiunge: «Importante permettere al cittadino di conoscere le strutture sanitarie in base ai dati sugli esiti e quelli che sono gli indicatori di qualità»
di Viviana Franzellitti e Giovanni Cedrone
Liste d’attesa, Bologna (M5S): «Ora Dg saranno valutati anche per questo. Sanità più trasparente e funzionale ci aiuterà a prevenire anche le aggressioni»
In legge di Bilancio previsti 350 milioni di euro per contrastare le lunghe attese. La neurologa Cinque Stelle annuncia: «Con Dl Fiscale altri fondi per la digitalizzazione»
Liste d’attesa, Piano del Governo trasmesso alle Regioni. Grillo: «Fondi triplicati in manovra. Mai stanziate in passato risorse su questo»
Il provvedimento prevede la digitalizzazione delle agende di prenotazione e l’uso delle classi di priorità per visite e ricoveri. «È un primo passo concreto verso un cambiamento reale. La sanità del Paese deve ritornare in cima alle priorità dell’agenda politica», sottolinea la titolare della Salute
Crollo Ponte Morandi, Viale (Ass. Sanità Liguria): «Mettiamo a disposizione del Sistema Paese la nostra risposta ad una emergenza unica nel suo genere»
Intervenuta al Forum Risk Management di Firenze, la titolare della sanità ligure sottolinea: «Siamo stati in mezzo alle persone e tutto il sistema ha funzionato: è stato un gioco di squadra importante». Poi aggiunge: «Genova non è in ginocchio, ora fare giustizia su quello che è accaduto»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Salute

Endometriosi, arriva nuovo Ddl: 25 milioni per la ricerca e bonus malattia. Sileri (Comm. Sanità): «Prevenzione e tutela contro patologia subdola»

Per contrastare il ritardo nella diagnosi il disegno di legge presentato al Senato prevede corsi di formazione per ginecologi e medici di famiglia e una Giornata nazionale per parlare della malattia. ...
Politica

Sunshine Act, ecco cosa prevede Ddl trasparenza. Il relatore Baroni (M5S): «Così si previene corruzione. Per i medici no oneri burocratici»

Il provvedimento, in discussione in Commissione Affari Sociali, è sul modello di una analoga legge francese. Soglia minima per la dichiarazione è 10 euro: l’obbligo sarà in capo alle industrie sa...