Meteo 26 ottobre 2018

San Filippo Neri, taglio del nastro per il nuovo centro Smile House di Roma

A meno di un anno dall’inizio dell’attività chirurgica, sono stati formalmente inaugurati i locali della Smile House di Roma, Centro di Cura multispecialistico per il trattamento dei pazienti nati con malformazioni congenite cranio-maxillo-facciali, presso l’Ospedale San Filippo Neri della ASL Roma 1. Il progetto si colloca all’interno di un più ampio processo di ristrutturazione e […]

A meno di un anno dall’inizio dell’attività chirurgica, sono stati formalmente inaugurati i locali della Smile House di Roma, Centro di Cura multispecialistico per il trattamento dei pazienti nati con malformazioni congenite cranio-maxillo-facciali, presso l’Ospedale San Filippo Neri della ASL Roma 1.

Il progetto si colloca all’interno di un più ampio processo di ristrutturazione e valorizzazione dell’Ospedale San Filippo Neri avviato in questi ultimi anni. La Smile House di Roma è, infatti, parte integrante dell’Unità di Chirurgia Maxillo-Facciale e svolge attività di diagnosi, cura, trattamento delle malformazioni in regime di ricovero e ambulatoriale, utilizzando il nuovo blocco operatorio dell’Ospedale, colloqui prenatali e pre-adozione mirati a fornire un supporto medico e psicologico ai futuri genitori di bambini nati con queste patologie.

«Sono lieto che il progetto Smile House, dopo l’esperienza positiva di Milano, si sia concretizzato anche a Roma. Siamo grati alla Regione Lazio e alla ASL Roma 1 per avere accolto questo progetto, che è per noi motivo di grande soddisfazione e che ci consentirà di offrire, in ambito ospedaliero ed in un’unica struttura, le cure necessarie ai bambini nati con la labiopalatoschisi, anche oltre l’età pediatrica» ha affermato Carlo Salvatori, Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, che non ha potuto essere presente oggi al taglio del nastro.

Il progetto Smile House nasce dall’esigenza di seguire con un approccio multidisciplinare di tipo olistico il trattamento delle malformazioni al volto, coinvolgendo un team di specialisti che valutino insieme i bisogni del paziente ed il percorso di cure da seguire in relazione alla patologia.

Gli ambulatori sono attivi dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e per accedere alle visite si può telefonare al numero 06 87692455 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30. Un polo di riferimento, quindi, per il Centro Sud Italia che vede la collaborazione virtuosa tra servizio sanitario pubblico ed una Fondazione privata non profit, che sulla patologia trattata vanta un’importante esperienza, maturata in tutto il mondo.

«Il San Filippo Neri è un ospedale in cui abbiamo ottimi professionisti. Con questi interventi stiamo migliorando anche il comfort della struttura, aprendo nuovi servizi di eccellenza con tecnologie avanzate. Oggi abbiamo inaugurato il nuovo reparto di ortopedia, il Laboratorio analisi, come HUB Regionale e la Smile House di Roma, che sono esempi tangibili di questo progetto» ha sottolineato Angelo Tanese, Direttore Generale della ASL Roma 1.

«Finalmente si inaugura la Smile House di Roma – ha concluso Domenico Scopelliti, Direttore dell’Unità di Chirurgia Maxillo-Facciale e Vicepresidente Scientifico della Fondazione – un percorso multidisciplinare che sarà in grado di seguire i bambini con malformazioni al volto dall’epoca gestazionale fino al termine dello sviluppo. La sinergia creata con la Regione Lazio e la ASL Roma 1 ha dato i suoi frutti già evidenti, considerando l’attività chirurgica svolta da quasi un anno. Forte dell’esperienza della Smile House di Milano, questo secondo centro rappresenta un modello assistenziale che sarà replicato in molti dei Paesi in cui opera Operation Smile».

Il progetto è stato realizzato anche grazie all’impegno ed al prezioso contributo di fondazioni, enti, ed aziende partner della Fondazione come AbbVie, Fondazione Nazionale delle Comunicazioni, Banco BPM, Confederazione Generale Italiana Imprese, Ernesto Invernizzi, High-Tech Screw, Studio Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, ma anche grazie a grandi donatori ed ad eventi di raccolta fondi specificamente destinati al progetto, organizzati da alcuni degli Ambasciatori  e volontari di Operation Smile. Dopo il Centro di Cura Smile House di Milano, attivo dal 2011 con una casistica di grande rilievo, adesso anche Roma ha una struttura all’avanguardia che seguirà i pazienti con malformazioni congenite quali il labbro leporino, la palatoschisi e la labiopalatoschisi, fino alla fine della crescita.

 

 

Articoli correlati
Chirurgia post-bariatrica, è boom. De Santis (Sicpre): «Dopo perdita peso, bisogna affrontare il rilassamento cutaneo»
«Nuove metodiche prevengono le complicanze e riducono i costi». L’intervista al professore ordinario di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica presso l’Università di Modena
Chirurgia, la cartilagine del naso rigenera quella del ginocchio. Primo intervento a Milano
Primo intervento chirurgico in Italia di riparazione della cartilagine articolare del ginocchio utilizzando cellule prelevate dal setto nasale. Lo ha eseguito il professor Giuseppe Peretti, responsabile EUORR (Equipé Universitaria di Ortopedia Rigenerativa e Ricostruttiva) dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano e docente presso l’Università degli Studi di Milano. Questo primo intervento si colloca nell’ambito di uno […]
Università San Raffaele: pubblicati i bandi per l’ammissione ai corsi di laurea per le professioni sanitarie
Sono stati pubblicati i bandi dell’Università Vita-Salute San Raffaele relativi alle ammissioni all’anno accademico 2019/2020 dei corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia. I test si svolgeranno con la modalità computer based presso le sedi nazionali del centro Selexi Test Center tra l’1 e il 12 marzo 2019 e sarà possibile iscriversi online fino alle […]
Napoli, al Moraldi intervento di chirurgia addominale con il robot
Il Monaldi di Napoli inaugura la chirurgia addominale robotica. L’intervento, è stato effettuato per “riparare” la parte addominale di una signora di 80 anni. L’anziana donna soffriva di pericolose crisi occlusive recidivanti: i medici hanno inserito una protesi tra i muscoli addominali, evitando, con la strumentazione hi-tech, il contatto con le viscere e tutte le possibili conseguenze come, […]
Malattie del retto, le nuove frontiere chirurgiche al centro del congresso a Verona
Il congresso a Verona Le innovazioni chirurgiche per la cura delle malattie del retto saranno al centro dell’annuale congresso che si svolgerà a Verona venerdì 16 novembre, nelle sale della Fondazione Cariverona. Nell’arco delle tre sessioni dell’evento scientifico “Treatment of rectal disease: surgical insight”, si alterneranno professionisti provenienti da tutta Italia ed anche dal resto […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano