Meteo 28 Novembre 2017

Ad Arenzano (Genova) Pet therapy contro la Sla: Fido migliora ansia e depressione

Un cane “terapista” in reparto, per aiutare i pazienti affetti da malattie neuromuscolari. Questo è il progetto ConFido: quattro zampe in corsia, sviluppato dal Centro clinico NeMo di Arenzano (Genova) un progetto scientifico di Terapia Assistita con il cane, in grado di dare benefici fisici e psicologici ai pazienti affetti da Sla e da malattie neuromuscolari. […]

Un cane “terapista” in reparto, per aiutare i pazienti affetti da malattie neuromuscolari. Questo è il progetto ConFido: quattro zampe in corsia, sviluppato dal Centro clinico NeMo di Arenzano (Genova) un progetto scientifico di Terapia Assistita con il cane, in grado di dare benefici fisici e psicologici ai pazienti affetti da Sla e da malattie neuromuscolari. I risultati dell’indagine saranno esposti al simposio internazionale di Boston.  

Come riporta La Stampa, durante la sperimentazione sono stati coinvolti 50 pazienti: 25 sono stati sottoposti a 170 sedute di Terapia Assistita mentre gli altri pazienti sono stati coinvolti come “gruppo di controllo” per valutare l’efficacia. «Il trattamento terapeutico di base è lo stesso – spiega Manuela Vignolo, responsabile del progetto – ma cambia l’impatto emotivo del paziente, la collaborazione e la motivazione e anche il risultato: a livello di stabilità ed equilibrio, abbiamo visto un sensibile miglioramento rispetto al gruppo di controllo. A questo si aggiunge un miglioramento di ansia e depressione nei pazienti ricoverati».

 

Articoli correlati
Malattie neurodegenerative: calciatori più colpiti? Tedeschi (SIN): «Microtraumi e tossine presenti sull’erba possibili cause di Alzheimer e Sla»
Il Presidente della Società italiana di Neurologia: «Si è calcolato che in una singola partita di calcio un atleta professionista tocca la palla di testa dalle 6 alle 12 volte, quindi nella sua vita calcistica la toccherebbe migliaia di volte». Sulla Sla: «L’ipotesi più verosimile è che il tutto sia dovuto a tossine che un tempo erano presenti sui campi di calcio e che si trovano nelle piante dell’isola di Guam»
di Federica Bosco
Malattie neurodegenerative, Chiò (Molinette): «Fiducia dalle terapie geniche per cura SLA»
«Il gene su cui si agisce è il più antico scoperto della malattia e sul quale si sta sperimentando una micro-molecola che blocca la produzione del gene patogeno» sottolinea il professore del dipartimento Neuroscienze delle Molinette di Torino
di Federica Bosco
Sla, Lazzarini (Lega): «Governo sostenga caregiver, pronta mozione»
«Ad oggi non c’è ancora una specifica normativa nazionale di riferimento che ne riconosca il valore sociale ed economico», sottolinea il segretario della Commissione Affari Sociali di Montecitorio
Ippoterapia, la psicologa: «Migliora capacità motorie e diminuisce ansia e depressione dei malati di Parkinson»
La psicologa Cinzia Correale: «La scelta dell’animale per la pet therapy dipenderà dalle sue caratteristiche comportamentali e dal suo temperamento. In Italia è consentito coinvolgere asini, cavalli, cani, gatti e conigli»
di Isabella Faggiano
Campus Bio-Medico, rallentare la Sla con l’elettroceutica. Al via la sperimentazione domiciliare
Si basa sull’elettroceutica la sperimentazione che ha l’obiettivo di rallentare la progressione della malattia per i pazienti affetti da Sla. A sviluppare il progetto pilota sono l’Università Campus Bio-Medico di Roma e l’Istituto Auxologico Italiano IRCCS di Milano, grazie al sostegno della “Fondazione ‘Nicola Irti’ per le opere di carità e di cultura”. La ricerca […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Ecm

ECM, un mese alla fine del triennio. Bovenga (Cogeaps): «Attenzione a contenziosi, concorsi e lettere di richiamo»

A Roma il Presidente del Consorzio gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie ha illustrato le ultime novità in tema di aggiornamento professionale obbligatorio: «Il sistema è in crescita. Da ...
Diritto

Responsabilità professionale, Federico Gelli: «Sulla gestione del rischio tre regioni in ritardo. Polizza primo rischio, ecco quando farla…»

Il “padre” della Legge 24 del 2017, oggi presidente della Fondazione Italia in Salute, ha fatto il punto nel corso di un convegno all’Ospedale San Giovanni Battista di Roma: «Legge va applicata...
Lavoro

Sanità, il presidente ARAN: «Nel 2020 si chiude nuovo contratto»

Antonio Naddeo, presidente dell'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni a sanità informazione: «In legge bilancio stesse risorse per rinnovo contratti 2019-2021 della...