L’agopuntura aiuta i pazienti oncologici, partita sperimentazione a Genova

Medicina alternativa per i malati oncologici. Shatzu, agopuntura, fitoterapia e dieta, abbinati ai farmaci tradizionali e alle terapie mediche, migliorano le condizioni dei malati, in particolare dei pazienti oncologici. Lo affermano i responsabili di una sperimentazione di 12 mesi partita a gennaio presso l’ospedale Gallino di Pontedecimo in provincia di Genova. La vicepresidente della Regione Liguria e […]

Medicina alternativa per i malati oncologici. Shatzu, agopunturafitoterapia e dieta, abbinati ai farmaci tradizionali e alle terapie mediche, migliorano le condizioni dei malati, in particolare dei pazienti oncologici. Lo affermano i responsabili di una sperimentazione di 12 mesi partita a gennaio presso l’ospedale Gallino di Pontedecimo in provincia di Genova. La vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla sanità Sonia Viale, ha spiegato che «si tratta di una sperimentazione. Aspettiamo i risultati per decidere se metterla a regime. Mi sembra che la ricaduta sui pazienti e in termini di costi sia positiva. Quindi sono ottimista».

Il responsabile della sperimentazione del Gallino, Edoardo Rossi spiega: «Siamo partiti con un progetto solo sulle malattie rare nel 2014, a gennaio abbiamo potuto aggiungere i pazienti oncologici per una sperimentazione che si conclude a dicembre. In questi quattro mesi abbiamo trattato con la medicina integrata 27 pazienti oncologici e abbiamo rilevato che il paziente migliora. Per di più si risparmia».

Secondo alcune ricerche i pazienti oncologici in Europa nel 70 per cento dei casi fanno comunque ricorso alla medicina integrata senza dirlo all’oncologo. La Presidente dell’Associazione Antonio Lanza onlus, che sostiene i malati oncologici, Anna Trucco ha detto che «il presidio del Gallino è il coronamento di una battaglia da 28 anni» e che arteterapia, musicoterapia, terapia del respiro possono coadiuvare le cure e il direttore dell’oncologia medica degli ospedali Galliera Andrea De Censi, ha aggiunto che «la spesa per l’oncologia a livello nazionale tocca i 4 miliardi e 200 milioni all’anno e per Liguria sono circa 100 milioni».

Articoli correlati
Pensiero magico, Altomare (medico e scrittore): «In medicina niente ‘incantesimi’»
L'intervista a Edoardo Altomare, medico, scrittore e divulgatore scientifico
«Quando si rischiava di diventare blu, bevendo argento colloidale». La pseudoscienza svelata dal Cicap di Piero Angela
«Noi del Cicap verifichiamo tutto ciò che riguarda il paranormale: le pseudoscienze, l’astrologia, i fantasmi, i tarocchi e gli ufo» spiega il chimico intervenuto al Congresso di Medicina e Pseudoscienza. Che sottolinea: «Oggi l’informazione è estremamente semplificata quanto più è amplificata dai media e tutti si illudono di avere una laurea in medicina quando tutto ciò che hanno è Internet e Google». GUARDA LA GALLERY
Omeopatia sì. Simonetta Bernardini (Siomi): «La medicina integrata è il futuro. La Regione Toscana non torni indietro»
«Per i pazienti un doppio sistema di diagnosi e cura». Lo dichiara la Presidente della Società Italiana di Omeopatia e Medicina Integrata
di Isabella Faggiano
Pianto cronico dei neonati: un rimedio? L’agopuntura
«L’agopuntura può essere un ottimo rimedio per il pianto dei neonati» a dirlo è Mario Sorrentino, medico esperto in Medicina Tradizionale Cinese, Agopuntura e Addominopuntura in relazione allo studio svedese condotto da quattro centri di salute infantile sugli effetti dell’agopuntura sui bambini. Il trial svedese ha preso come riferimento un campione di 147 bambini affetti […]
Agopuntura, un antico rimedio sempre più attuale
Un antidolorifico naturale senza componenti chimiche: si tratta dell’agopuntura, la tecnica di medicina alternativa utilizzata in Cina sin dall'antichità
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...