Lavoro 20 Marzo 2018

Sei un pensionato? La vacanza estiva te la paga l’Inps. Ecco come partecipare al bando

Una vacanza estiva con il contributo delle spese, parziale o totale, da parte dell’Inps. È quanto prevede il bando di concorso bandito dall’Ente previdenziale dedicato ai pensionati, tra cui gli ex dipendenti del SSN, in scadenza il 26 marzo.

Si chiama Estate INPSieme Senior 2018 il bando di concorso per vincere una vacanza gratis per l’estate 2018, pubblicato dall‘Inps e rivolto a tutti i pensionati INPS, tra cui ex dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale. L’Istituto di previdenza, infatti, mette in palio un soggiorno estivo da utilizzare in Italia tra luglio e settembre, comprensivo dei costi di viaggio, vitto, alloggio, attività sportive, gite ed escursioni.

DI COSA SI TRATTA?

Come si legge sul sito dell‘Inps, Estate INPSieme Senior è un bando di concorso annuale che offre a circa 4mila pensionati – loro coniugi e figli disabili conviventi che compaiono nell’attestazione ISEE – la possibilità di fruire di soggiorni estivi in località marine, montane, termali o culturali italiane tra luglio e settembre. Il bando di concorso è consultabile sul sito dell’Inps nella sezione Welfare, assistenza e mutualità.

A CHI È RIVOLTO IL BANDO?

Possono partecipare al concorso i pensionati:

  • a carico della Gestione Dipendenti Pubblici o che abbiano aderito alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali ai sensi del decreto ministeriale 7 marzo 2007, n. 45;
  • a carico della Gestione Fondo ex IPOST.

COME FUNZIONA E A CHI SPETTA

L’INPS riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un pacchetto di soggiorno, fornito da tour operator e agenzie di viaggio, che comprenderà spese di viaggio, vitto, alloggio ed eventuali spese connesse a gite, escursioni, attività sportive e attività ludico-ricreative. Il contributo erogabile è determinato dall’ISEE del nucleo familiare del titolare del diritto, in percentuale al valore massimo stabilito dal bando di concorso.

 

COME PARTECIPARE

I requisiti per la richiesta di soggiorno sono specificati nel bando di concorso. L’ammissione alla vacanza dipende da graduatorie elaborate per ordine crescente di indicatore ISEE, accordando priorità di accesso ai disabili. La domanda di partecipazione al soggiorno deve essere presentata online attraverso il servizio dedicato entro il 26 marzo; per procedere, occorre essere iscritti in banca dati come “richiedente” della prestazione. Il soggetto richiedente deve essere in possesso del “PIN” dispositivo – da richiedere con le modalità indicate dal bando – utilizzabile per l’accesso a tutti i servizi messi a disposizione dall’Istituto. Una volta iscritti nell’area riservata del servizio dedicato, compare la procedura “Estate INPSinsieme Senior – Domanda” che permette la compilazione e la presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Nella sezione “Segui iter domanda” dell’area riservata sarà anche possibile consultare l’esito del concorso e tutte le informazioni relative al soggiorno.

Articoli correlati
“Una Città senza barriere: comunicare l’inclusione”: il 17 aprile a Roma la consegna dei premi
Si svolgerà mercoledì 17 aprile 2019 dalle 10:00 alle 12:00 a Roma (Sala Auditorium WeGil, Largo Ascianghi 5) l’evento finale della prima edizione del concorso “Una Città senza barriere: comunicare l’inclusione”, indetto da CoReCom Lazio e ANCI Lazio, in collaborazione con Fiaba onlus, per promuovere le migliori iniziative di comunicazione che i Comuni laziali hanno realizzato per pubblicizzare […]
Contratto medici, sentenza Corte costituzionale: «Oneri contrattazione collettiva sono a carico delle regioni»
La Consulta ha respinto il ricorso del Veneto per l'assistenza in favore dell’autonomia degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali
Accademia dei pazienti-Eupati Italia, il paziente “esperto” affianca il medico nel percorso terapeutico
Informazione, formazione e competenza: un paziente preparato e consapevole supporta il professionista sanitario con la sua esperienza diretta di malattia, veicola le necessità degli altri ed aiuta ad arginare il fenomeno della disinformazione in salute
A Milano la mostra Onda sulla persecuzione di malati psichici e disabili. Rizzi (Regione Lombardia): «Ricordare per non commettere più questi errori»
La rassegna dal titolo “Schedati, perseguitati e sterminati” allestita al Palazzo di Giustizia di Milano fino al 16 febbraio. Merzagora (Onda): «L’allestimento nella sede del Tribunale di Milano ha poi un profondo significato etico e morale: restituire giustizia a chi è stato perseguitato ingiustamente»
di Federica Bosco
Medici fiscali, Sinmevico e FP CGIL contro emendamento per concorso aperto: «Significa la perdita del lavoro per 2/3 colleghi»
In Commissione Bilancio della Camera, è stato presentato un emendamento alla legge di Bilancio 2019, poi dichiarato inammissibile, con il quale si chiedeva di abrogare le norme che tutelano gli incarichi dei medici fiscali appartenenti alla cosiddetta lista ad esaurimento. «In realtà questo è solo uno dei tanti attacchi che i medici fiscali INPS, circa […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Equivalenza titoli, TAR Lazio accoglie ricorso ANEP. L’avvocato Croce (Consulcesi & Partners): «Risultato apre strada anche alle altre figure»

Questo provvedimento impone l’avvio di iniziative dirette a far sì che si proceda all’individuazione dei criteri e delle modalità per il riconoscimento dell’equivalenza dei titoli conseguiti c...
Lavoro

Massofisioterapisti e fisioterapisti: uguali o diversi? La posizione di Beux (TSRM e PSTRP)

Alessandro Beux (TSRM e PSTRP): «Iscrizione solo per quelli che hanno conseguito titolo prima 1999»
Salute

Ecco la verità sugli integratori: business o vera salute? Facciamo chiarezza con Alessandro Mugelli (Presidente Società Italiana Farmacologia)

Cosa c’è dietro al boom inarrestabile e miliardario degli integratori alimentari? «Con uno stile di vita corretto ed un’alimentazione varia e completa non c’è nessun motivo di usare integrato...