Salute 13 Ottobre 2017

SSN: è possibile ‘fare economia’ senza tagliare servizi? «La soluzione è l’HTA» l’intervista al Presidente Cicchetti (Sihta)

Risorse pubbliche e tecnologie sanitarie sul piatto della bilancia: se ne parla al 10° Congresso della Società italiana di Health Technology Assessment international. «Un confronto indispensabile in un momento in cui il Def ci apre gli occhi sulla situazione finanziaria del nostro Paese» ai nostri microfoni Americo Cicchetti, Presidente Sihta

«La Società Italiana Health Technology Assessment in questi ultimi tre anni è cresciuta sia in termini numerici che d’impatto qualitativo. Questo Congresso capita proprio nel momento giusto, quando nasce l’intesa tra Stato e Regioni sui programmi nazionali di HTA». Lo dichiara Americo Cicchetti, Presidente della  Società Italiana Health Technology Assessment (Sihta) che in questi giorni si è riunita in Congresso a Roma per lanciare al mondo dell’HTA e dei sistemi sanitari, una nuova sfida coinvolgendo in una profonda riflessione giuristi, filosofi, bioeticisti, economisti e sociologi nel declinare un nuovo paradigma per l’HTA.

Quando si parla di Health Technology Assessment (HTA), ci si riferisce ad «una metodologia per valutare le prestazioni sanitarie disponibili per l’assistenza ai cittadini – ha spiegato Cicchetti -. Questo ambito è chiaramente strettamente legato alle decisioni di politica sanitaria. L’’incontro organizzato in questi giorni è utile a pianificare e valutare le iniziative nelle quali viene riconosciuta l’importanza di un approccio alla valutazione multidimensionale dell’Health Technology Assessment. L’obiettivo è migliorare la capacità di prendere decisioni, allocare meglio le risorse, questione che purtroppo in questo momento è diventata sempre più critica, soprattutto alla luce di quello che è lo scenario nazionale delle risorse disponibili per la sanità. Purtroppo, come il Def ci insegna, le risorse certamente non stanno crescendo come noi vorremmo, ecco, in questo panorama, l’HTA è proprio lo strumento idoneo che garantisce il fare ‘economia’ senza tagliare i servizi».

«Devo ringraziare il Ministero della Salute per la fiducia che ripone nella nostra società scientifica – conclude il Presidente Cicchetti – in particolare ringrazio la Direzione dei Dispositivi Medici dei Farmaci del Ministero che ha concesso alla nostra realtà la possibilità di essere inserita all’interno del tavolo dell’innovazione per tracciare un bilancio e far parte di quelle decisioni che possono stimolare un miglioramento nel contesto sanitario del Paese».

Articoli correlati
Puglia, Anelli (OMCeO Bari) plaude i medici: «La buona sanità pugliese cammina sulle loro gambe»
«Le due bambine salvate dai medici dell’Ospedale Giovanni XXIII di Bari sono l’esempio di come la qualità dell’assistenza sanitaria che la nostra regione può offrire, insieme alla passione e alla dedizione dei suoi medici, non sono seconde a nessuno». Così Filippo Anelli, Presidente dell’Ordine dei medici di Bari, commenta i casi recenti delle due bambine […]
Patto per la salute, Giulia Grillo: «Ascolteremo i protagonisti della sanità per raccogliere idee e modelli innovativi»
L’8, il 9 e il 10 luglio, per tre giorni consecutivi, il ministero della Salute ascolterà i protagonisti della sanità italiana, in vista della definizione del Patto per la Salute 2019-21. L’accordo sarà stipulato da Governo e Regioni per progettare le politiche sanitarie del prossimo triennio. La tre giorni sarà una vera e propria maratona […]
Conferenza per la Salute Mentale, per i pazienti «più psicoterapia e meno farmaci»
L’iniziativa, inaugurata a dicembre 2018, dopo numerose tappe regionali è approdata nella Capitale: il 14 e il15 giugno l’assemblea conclusiva all’università Sapienza. L’assessore D’Amato: «Il nuovo Patto per la Salute è l’occasione per rimettere al centro dell’agenda politica la tutela della salute mentale»
di Isabella Faggiano
Sanità, innovazione, accessibilità e tecnologie. Al via a Catanzaro il XIX convegno nazionale ingegneria clinica
Il rapporto tra sanità, tecnologie, accessibilità ed autentico valore dei servizi è al centro del XIX Convegno dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici, che si tiene a Catanzaro dal 16 al 18 maggio 2019 e che propone come titolo “Tecnologie, accessibilità, esiti: l’ingegneria clinica per una sanità di valore”. Oltre dieci mesi di lavoro sono serviti per […]
Innovazione digitale in sanità: White Wall è la start-up vincitrice dell’Open Innovation contest lanciato da Aiop Giovani
Nell’ambito della 55ª Assemblea Generale dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata (Aiop) che si è svolta a Cernobbio, si è tenuta anche la prima edizione di “StartAiop. Alla ricerca di soluzioni innovative per la sanità”, il programma di Open Innovation lanciato da Aiop Giovani e rivolto alle start-up che hanno sviluppato idee all’avanguardia applicabili al settore sanitario. […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Firenze, a motivare gli aspiranti medici c’è anche l’influencer Marta Pasqualato: «Non arrendetevi»

Sta per diventare medico, dopo essere diventata celebre su Uomini&Donne: «Io sono entrata dopo due anni. Se non passate valutate il ricorso»
di Diana Romersi e Viviana Franzellitti
Salute

Toscana, allarme per superbatterio “New Delhi”: 350 portatori e 44 infetti. Istituita unità di crisi

Nuova Delhi Metallo-beta-lattamasi è un enzima recentemente identificato che rende i batteri resistenti ad un ampio spettro di antibiotici beta-lattamici. «Il numero di pazienti portatori dall'inizi...
Politica

Roberto Speranza: abolizione superticket e assunzioni. Ecco chi è il nuovo ministro della Salute

Cambio di vertice per il Ministero della Salute, al posto della pentastellata Giulia Grillo l’ex Pd, Roberto Speranza. Ecco il profilo e le idee del deputato di Liberi e Uguali